rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Economia Centro Storico / Via Polese, 44

In città un salone alla "Grease" dove i musicisti confessano i loro segreti

Lorenzo "Cash" Caruso, esperto di rock'n roll e brillantina, gestisce un barber shop in via Polese: "Presto forse un programma TV sui segreti del Barbiere"

Hair Gear Club è un salone da parrucchiere unisex, nato nel dicembre 2012 in via Polese per mano di Lorenzo Caruso (per molti Lorenzo Cash, vista la passione per Jhonny Cash e il look quasi sempre total-black), che ha unito la passione per il suo lavoro con quella per le moto Harley Davidson e lo stile rock anni '50.  Lorenzo a Bologna ha dato vita a un salone unico e originale, un'atmosfera pienamente "grease" (di brillantina nel locale non ne manca) grazie a pezzi presi in prestito dalle officine meccaniche e all'arredamento vintage, e nel contempo, grazie alla presenza frequente di amici ed artisti fra i clienti ha fatto si che diventasse anche un luogo di incontro e scambio per bikers, greasers, musicisti ed appassionati di questi temi in generale. Nel salone si stanno facendo delle riprese per il progetto "I Segreti del Barbiere".

Lorenzo Caruso Barber Shop

Ma chi sono i "greasers"?

Mentre le definizioni di "bikers" e "rockers" sono piuttosto comuni quella di "greasers" è forse meno conosciuta e si riferisce a coloro che usano il "grease" letteralmente il grasso (quello per i motori meccanici) per "ingellare" i propri capelli in ciuffi voluminosi resi celebri dall'omonimo film del '78 ambientato proprio negli anni 50 in America. Di appassionati di ciuffi (che hanno nomi altisonanti e fantasiosi come "Razor Fade Pompadour", Psycobilly Style e banane) l'Hair Gear Club è pieno e per ognuno riesco a consigliare la giusta cera perchè (per fortuna!) il grasso per macchine si è evoluto e ha lasciato il posto a decine di cere diverse per consistenza e caratteristiche quali la tenuta, la lavabilità, la riscaldabilità... In salone ce ne sono addirittura molte importate dall'America che oltre alla formula vintage hanno mantenuto anche il packaging, come la famosissima DAX WAX da Brooklyn o la Suavecito dalla California.

Chi sono i tuoi clienti? Ci sono anche "banane" importanti?

In meno di un anno sono riuscito a far convergere vecchi e nuovi amici e a fidelizzare nuovi clienti creando con loro e grazie a loro progetti anche fuori dalla "bottega". Fra i miei suoi amici\clienti "vecchie guardie" del rock anni 50 come Luca 'Rockin' Eddie' Balboni attuale frontman dei "Love Bandits" e precedentemente di molti altri gruppi tra i quali gli "Jumpin Shoes", storica formazione del panorama rock&roll e rockabilly emiliano, e un magnifico Dj che dire vintage è dire poco (ancora oggi mixa i suoi pezzi durante i Dj sets come si faceva una volta, con una cornetta del telefono e non con le attuali cuffie) che risponde al nome di Sandro Castellari in arte Dee Jay Sandrino, anche lui greaser da sempre ed appassionato di rock e rockabilly". Con loro due ed altri appassionati di musica e motori lo scorso agosto, per il decimo anno, è stata organizzata una grande manifestazione, il Motorcycle Gang Jamboree, che quest'anno purtroppo ha perso il suo Presidente, grandissimo amico harleysta e barbiere old school, Leonardo Busi, per tutti Leo, che tanto mi ha insegnato e dato umanamente e professionalmente, sperando che anche senza la sua guida quest'importante festa rock e rockabilly continui. Restando in tema di musica come non nominare dei cari amici, fedelissimi all'Hair Gear Club, i Paul maD Gang (la D maiuscola è voluta!)  con cui mesi fa è nato un interessantissimo progetto, da un'idea di Paolo Roberto Pianezza, voce e chitarra del gruppo, che si dice si sia sviluppata proprio durante un mio taglio.

Si tratta de "I Segreti del Barbiere"? Ci racconti per bene di che si tratta?

Paolo voleva far sì che i fan potessero avere un contatto diretto con loro, come quello che i clienti hanno con il proprio parrucchiere: da qui si è concretizzato il progetto "I Segreti del Barbiere" che consiste nell'invitare delle band proprio in salone e intervistarne i componenti mentre taglio, coloro o metto in piega i loro i capelli.  A fine intervista, si offre al pubblico un concerto in acustico con un piccolo aperitivo, sempre all'interno salone, poi in serata un concerto vero e proprio in un locale di Bologna.

Quali le band che sono già state tue ospiti per "confessarsi" e fare musica?

"Il Quartetto desueto" dal veneto, i siciliani "Baciamolemani" e i nostrani "Paul maD gang" che si sono esibiti al Bononia 189 a.C. Dopo la pausa estiva dovuta alla tournèe dei Paul maD Gang che ha toccato moltissime città in Italia e non solo, gli appuntamenti con "I Segreti del Barbiere" riprenderanno in autunno con altre date e con l'intenzione di proporre il format al canale tv Real Time oltre che passare le interviste montate su YouTube.

Quale la tua filosofia?

La filosofia che guida il mio lavoro è da sempre quella che porta al centro del mio interesse la soddisfazione del cliente e non il suo portafogli. Nel mio salone tutti sono trattati con le migliori cure e attenzioni e con la professionalità che solo chi fa questo mestiere da 14 anni può offrire. Il tutto amalgamato con uno stile ineguagliabile, perchè come diceva l'immensa Chanel  "La Moda passa, lo Stile resta" parafrasata da me in "Sempre con Stile... mai alla Moda".

Dettagli "tecnici": dove ti troviamo se volessimo una "banana" o un'acconciatura alla Betty Page?

L'Hair Gear Club si trova in via Polese, 44a,ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19 (il lunedì dalle 15 alle 19). E' possibile prenotare anche dalla mia pagina Facebook (www.facebook.com/HairGearClub) dove sono pubblicate anche foto, curiosità e notizie aggiornate sulle collaborazioni con i vari artisti che passano dal salone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In città un salone alla "Grease" dove i musicisti confessano i loro segreti

BolognaToday è in caricamento