Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Errani: "Stanziati altri 15,1 milioni per 105 nuovi interventi urgenti post-sisma"

Una nuova ordinanza e nuovi fondi per la ricostruzione: salgono a 1.393 gli 'interventi provvisionali' avviati dopo le forti scosse del 20 e 29 maggio

Stanziati altri 15,1 milioni per 105 nuovi interventi urgenti di messa in sicurezza necessari dopo i terremoti del 2012 in Emilia. Lo stabilisce l'ordinanza n.36 emanata oggi dal commissario alla ricostruzione e presidente della Regione, Vasco Errani. Con questa ordinanza salgono a 1.393 gli 'interventi provvisionali' avviati dopo le forti scosse del 20 e 29 maggio, per oltre 155,5 milioni di euro complessivi. I nuovi interventi finanziati sono destinati a chiese, bonifiche, scuole, impianti sportivi, cimiteri, teatri.

LA SITUAZIONE SCUOLE. Una giornata per raccontare le esperienze della ricostruzione degli edifici scolastici e nella sperimentazione di una didattica innovativa in Emilia-Romagna dopo il terremoto di maggio. Sabato a Mirandola (Modena) sarà il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo a concludere il convegno su 'La scuola prima di tutto. Che cosa abbiamo imparato dopo il terremoto dell'Emilia del 20-29 maggio 2012'. "Dal terremoto abbiamo imparato che è proprio nei momenti più critici che occorre dotarsi di una visione ampia - ha spiegato l'assessore regionale alla Scuola Patrizio Bianchi - L'Emilia è diventata nell'estate 2012 un laboratorio di sperimentazione di tutte le tecnologie disponibili per la costruzione di scuole sicure, innovative e sostenibili. Ma non solo, nell'emergenza in Emilia il meccanismo istituzionale non si è rotto, anzi ne è uscito rafforzato. Sono aspetti importanti, da valorizzare perché crediamo possano aiutare tutto il Paese a trovare nuove vie".

UN DOCUMENTARIO PER RACCONTARE IL SISMA. Sarà anche proiettato il documentario "Il battito della comunità. La ricostruzione delle scuole dell'Emilia", realizzati dalla Regione Emilia-Romagna per raccontare con le immagini come è stata gestita l'emergenza creata dal sisma e la ricostruzione delle scuole. Il filmato, della durata di 35 minuti e con la regia di Claudia Tosi, è un racconto a più voci per documentare i primi mesi di scuola nei comuni colpiti che attraverso interviste ad amministratori, insegnanti e studenti, restituisce il senso di un'esperienza collettiva e della centralità della scuola nella vita di una comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errani: "Stanziati altri 15,1 milioni per 105 nuovi interventi urgenti post-sisma"

BolognaToday è in caricamento