Economia

Stampi Group Monghidoro: 'Stipendi in ritardo e incertezze', lavoratori in sciopero

"Diverse le motivazioni che hanno portato alla mobilitazione, che ha avuto un'adesione totale" denunciano i sindacati Fiom-Cgil e Fim-Cisl a fianco dei lavoratori. Tra le richieste quella "del regolare pagamento delle retribuzioni alle scadenze previste visti i preoccupanti ritardi degli ultimi mesi"

Il presidio di oggi

In sciopero oggi i lavoratori della STAMPI GROUP, importante realtà di 110 dipendenti a Monghidoro, che fino a circa 1 anno fa di proprietà del gruppo KEMET ed oggetto di una intesa sottoscritta presso la Regione Emilia Romagna per la re-industrializzazione e il rilancio del sito. I manifestanti si sono radunati questa mattina in presidio davanti ai cancelli della fabbrica, dove vi rimarranno fino alla fine della giornata lavorativa.

"Diverse le motivazioni che hanno portato a questa mobilitazione, che ha avuto una adesione totale" raccontano i sindacati Fiom-Cgil e Fim-Cisl a fianco dei lavoratori. Tra le richieste avanzate quella  "del regolare pagamento delle retribuzioni alle scadenze previste visti i preoccupanti ritardi degli ultimi tre mesi" e "il rispetto del piano industriale contenuto negli accordi sindacali di re-industrializzazione in particolare sui nuovi prodotti previsti per il sito di Monghidoro, sull'organizzazione del lavoro e la sicurezza".

Sul piatto anche "il rispetto degli accordi relativamente alla corresponsione dei ticket mensa e il ripristino di corrette relazioni sindacali vista la carenza di informazioni sulle prospettive, anche alla luce della recente modifica degli assetti proprietari, su cui va fatta rapidamente chiarezza, ed anche rispetto a recenti episodi intimidatori verificatisi in occasione di un precedente sciopero."
 In conclusione, la RSU STAMPI GROUP, unitamente a FIOM-CGIL e FIM-CISL Territoriali di Bologna, nel ribadire la propria preoccupazione sulle prospettive di questa realtà di vitale importanza per il comprensorio, sollecitano le istituzioni locali e regionali ad intervenire per la rapida attivazione di un tavolo istituzionale di confronto che coinvolga tutti i soggetti firmatari dell'accordo di re-industrializzazione sottoscritto nel 2013 e ribadiscono che "in assenza di risposte esaustive da parte aziendale proseguiranno le mobilitazioni modulandole con la massima articolazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stampi Group Monghidoro: 'Stipendi in ritardo e incertezze', lavoratori in sciopero

BolognaToday è in caricamento