rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Economia

Classifica dei supermercati di Bologna dove si spende meno (secondo Altroconsumo)

La rivista dei consumatori ha pubblicato la sua inchiesta annuale sui supermercati meno cari. Ecco l'elenco, che comprende anche la nostra città

Il carrello della spesa quanto ci costa? Oggi l'inflazione (lo abbiamo letto, ascoltato e ormai anche sperimentato) ha raggiunto un livello record visto che non è mai cosi alta dal 1985 e il caro-bollette fa il resto. Adesso più che mai quindi risparmiare dove si può è diventata un'esigenza. Altroconsumo, così come fa ormai da 30 anni a questa parte, ha stilato anche per il 2022 la lista dei supermercati più economici, dopo un'indagine svolta nel periodo 7 marzo-1°aprile 2022. 67 città fra cui anche Bologna e l'analisi di 1.171 punti vendita e oltre 1,6 milioni di prezzi. Cosa emerge da questa rilevazione? Che i prezzi cambiano a seconda dell'insegna, ma che anche nella stessa catena di supermercati ci sono delle differenze nello scontrino. E chi ha aumentato di più i prezzi rispetto al 2021? Ce lo dice sempre questa interessante indagine: "Sono i discount a restituirci maggiormente il peso dell’inflazione: le prime dieci insegne su 26 per rialzo dei prezzi sono proprio queste catene. Più stabili supermercati e ipermercati". 

Leggendo i dati di Altroconsumo risulta che i supermercati più convenienti di Bologna sono: il punto vendita Conad di via Larga, Esselunga di Piazza degli Etruschi, via Emilia Ponente e via Guelfa. Ci sono poi l'Ipercoop del Centro Lame, il Conad di via Emilia Levante, l'Ipercoop del Centro Borgo, l'Eurospar di via delle Armi e l'Interspar di via dell'Industria. E la lista va avanti. 

Ecco i supermercati più economici di Bologna (il numero in grassetto è l'indice e indica la catena più conveniente. Se l'indice è 110, per esempio, significa che i prezzi sono del 10% più cari rispetto all'insegna più economica d'Italia che ha, appunto, indice 100)

SPAZIO CONAD Vialarga, via Larga 10 110 
ESSELUNGA SUPERSTORE piazza degli Etruschi 2, Casalecchio di Reno 112
ESSELUNGA via Emilia Ponente 72 112
ESSELUNGA SUPERSTORE via Guelfa 13, ang. via Lenin, loc. San Vitale 113
IPERCOOP Centrolame via Marco Polo 3 113
CONAD SUPERSTORE via Emilia Levante 6 114
IPERCOOP Centroborgo via Marco Emilio Lepido 184 114
EUROSPAR via delle Armi 12 116
INTERSPAR via dell’Industria 12 116
CONAD CITY via Enrico De Nicola 1 118
CONAD viale Antonio Silvani 3/7 119
EUROSPAR via Giuseppe di Vittorio 4 119
CARREFOUR Gran Reno via Marilyn Monroe 2/9, Casalecchio di Reno 120
PAM via Guglielmo Marconi 28/A 120
COOP&COOP via Amilcare Ponchielli 23 121
PAM via Bellaria 47 121
COOP Meraville viale Tito Carnacini 37 123
COOP via Casciarolo 3 123
EUROSPAR via Ottaviano Mascherino 10 123
IL GIGANTE Marco Polo piazza Giovanni da Verrazzano 6 123
COOP via Andrea Costa 156/2 124
PAM via di Corticella 3 124
CARREFOUR MARKET via Don Luigi Sturzo 37/39 125
SIGMA via di Corticella 186 133

Come funziona la rilevazione: ecco come si fa l'indagine sui prezzi

Altroconsumo spiega anche quale sia il metodo dell'indagine: senza preavvisare i punti vendita, i rilevatori hanno registrato 1,671 milioni di prezzi in 67 città, presso 125 iper, 700 super e 346 discount, selezionati sulla base di criteri che ne garantiscono la rappresentatività sul territorio. Per ognuna delle 126 categorie di prodotto considerate (le più acquistate secondo Istat) abbiamo registrato i prezzi, promozioni incluse, di tutti i prodotti in vendita, ma solo se presenti a scaffale. Questo permette di ricostruire l’esperienza di acquisto, dato che l’indisponibilità di un prodotto potenzialmente conveniente limita le possibilità di risparmio.

Nelle tabelle delle 67 città si trova la classifica degli iper e dei super più convenienti per una spesa con prodotti di marca. Nelle tabelle per catene, all’inizio dello speciale, trovate le classifiche delle insegne a livello nazionale (spesa mista, prodotti di marca, prodotti più economici e private label). L'indice 100: i prezzi vengono elaborati sulla base di calcoli e ponderazioni. Otteniamo così un indice su base 100, che misura quanto sono convenienti insegne e punti vendita, a livello nazionale e locale.

Rispamio massimo in città: il risparmio annuo, indicato vicino ai punti vendita meno cari di ogni città, è calcolato traducendo gli
indici su base 100 in spesa annua (per farlo si considera la spesa media annua delle famiglie italiane al super, nel 2021 pari a 6.780 euro secondo Istat). Per ottenere il risparmio, abbiamo infine calcolato la differenza di spesa tra l’ultimo negozio (il più caro) e il primo (il più economico)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica dei supermercati di Bologna dove si spende meno (secondo Altroconsumo)

BolognaToday è in caricamento