Terremoto, dall'opera “Salva-parmigiano” alla scuola adottata: così si riparte

Dal Gruppo AXA 4 linee d'azione a favore delle imprese colpite dal sisma. Si punta su: azioni mirate di moratoria o assistenza, sostegno alla filiera alimentare, raccolta fondi e prevenzione rischi sismici

Dal Gruppo AXA 4 linee d’azione a favore delle imprese colpite dal terremoto in Emilia. Si punta su un piano integrato di iniziative nel breve e medio-lungo periodo incentrato su 4 linee d’azione: azioni mirate di moratoria o assistenza per i clienti; sostegno alla filiera alimentare con l’operazione “Salva-parmigiano”; raccolta fondi per “adottare una scuola” locale e riallestirla; attività di prevenzione sui rischi sismici per andare oltre la logica emergenziale.

Le compagnie di AXA in Italia hanno innanzitutto predisposto una serie di iniziative a favore dei propri clienti nelle zone colpite dai terremoti, per offrire un sostegno tangibile sia nell’ambito dell’offerta che dei servizi erogati, sulla base del modello di business di ciascuna compagnia.

Impegno anche nell’ambito della protezione del patrimonio artistico-culturale, duramente colpito dagli eventi sismici:AXA Art ha infatti scelto di mettere a disposizione dei suoi clienti un servizio completo di recovery (trasporto-deposito) delle opere d’arte e degli oggetti di valore all’interno del caveau Art Defender di Bologna(impianto di massima sicurezza per il deposito di opere d’arte e oggetti di valore). L’iniziativa sarà ricompresa negli indennizzi dei sinistri,senza nessun onere per i clienti. È stata inoltre concordata un’offerta agevolata per i servizi di ricovero e custodia rivolta alle società del Gruppo AXA, agli agenti AXA Assicurazioni e alle Istituzioni bancarie partner di AXA.

Sul fronte delle iniziative congiunte, per fornire un supporto alla filiera alimentare, una delle eccellenze italiane,danneggiata dal sisma, le compagnie hanno lanciato un’ “operazione Salva-parmigiano”, per l’acquisto di parmigiano acquistato direttamente da uno dei caseifici clienti del gruppo più colpiti, coinvolgendo tutti i collaboratori e la rete agenziale, con oltre 5 tonnellate (5148kg) acquistate.

Il Gruppo ha deciso inoltre di promuovere una raccolta fondi interna per “adottare una scuola”, contribuendo a riallestire un edificio scolastico in Emilia-Romagna in collaborazione con le istituzioni locali. Con questa operazione, ciascuna compagnia di AXA in Italia si impegna a versare un euro per ogni euro donato dai collaboratori e coinvolge anche la rete agenziale di AXA Assicurazioni con la sfida di raccogliere almeno 50.000 euro. Nell’ambito dei fondi raccolti a sostegno delle aree colpite, AXA MPS ha stanziato 10.000 euro per la provincia d iMantova, cifra già parte dell’intero budget finanziario di 30.000 euro inizialmente previsto da Banca Monte dei Paschi di Siena per l’evento “Le Stagioni della Protezione” a Parma, poi annullato a causa del sisma ,e quindi devoluto alle province colpite (oltre a Mantova, anche Modena e Ferrara).
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento