rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia Crespellano

Titan, accordo raggiunto: la sede di Crespellano resta, ma con 56 dipendenti

Cig per 24 mesi per un massimo di 186 dipendenti. Ridotto il numero dei lavoratori a Crespellano, che però non chiuderà: qui resteranno uffici centrali e parte della produzione, il resto delocalizzato a Finale Emilia

Svolta sul destino travagliato della Titan, azienda che ha sede a Crespellano e a Finale Emilia e di proprietà di una multinazionale statunitense. Oggi, infatti, in Regione è stato firmato un verbale di accordo tra la proprietà e i sindacati che "preserva i livelli occupazionali e salvaguarda lo stabilimento di Crespellano" per cui si ipotizzava la chiusura e il licenziamento di massa dei dipendenti.
Nello specifico l’accordo sottoscritto dalle parti sociali prevede che "venga mantenuto l’insediamento di Crespellano, non ci saranno licenziamenti senza il consenso degli interessati e verrà attivata la Cassa integrazione straordinaria per 24 mesi fino a un massimo di 186 dipendenti". A Crespellano lavoreranno 56 dipendenti, verranno prodotti i freni e rimarranno gli uffici centrali mentre la produzione di dischi sarà interamente trasferita a Finale Emilia.
L’accordo è stato sottoscritto anche da Unindustria Bologna e Confindustria Modena che si sono "impegnate a operare per il ricollocamento degli esuberi".
«Si tratta di una soluzione che evita i licenziamenti e che è il frutto del lavoro congiunto delle Istituzioni – la Regione Emilia-Romagna, Comuni e Provincia - e delle parti sociali, in primo luogo i sindacati dei lavoratori», spiega Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, che ricorda come «anche in questi mesi di ordinaria amministrazione la Regione ha proseguito il lavorato per affrontare i problemi del vivere quotidiano delle persone, e per affrontare in modo solidaristico una crisi economica che non accenna a invertire una tendenza negativa».
Nelle prossime settimane, inoltre, previsti altri due tavoli di crisi per aziende del territorio bolognese a cui parteciperà la vicepresidente Saliera: il 9 dicembre nella sede della Provincia di Bologna per la Silicart di Anzola, mentre il 17 dicembre sarà la volta della Stampigroup di Monghidoro

Titan, chiude lo stabilimento a Crespellano: lavoratori in corteo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titan, accordo raggiunto: la sede di Crespellano resta, ma con 56 dipendenti

BolognaToday è in caricamento