Turismo Bologna, tutto esaurito per la notte di Capodanno: tanti stranieri città

L’ultima parte del 2015 conferma così la costante crescita dell’andamento turistico complessivo soprattutto per quanto riguarda le presenze straniere che nel 2015 continuano a crescere raggiungendo un +8% sul 2014

Tanti turisti in città, italiani e stranieri. Tutto esaurito negli hotel e altissima l'affluenza alle mostre e nei musei. Festività natalizie positive per il turismo a Bologna. Sono questi i dati forniti da Bologna Welcome, con un’occupazione media alberghiera superiore all’80% nel periodo ed il tutto esaurito registrato nelle strutture ricettive della città per la notte di San Silvestro.

L’ultima parte del 2015 conferma così la costante crescita dell’andamento turistico complessivo (gennaio - ottobre: +5,24% arrivi su 2014) soprattutto per quanto riguarda le presenze straniere che nel 2015 continuano a crescere raggiungendo un +8% sul 2014 con un complessivo incremento del 37% negli ultimi 5 anni.

"Si apre un 2016 molto importante per Bologna - ha commentato Matteo Lepore assessore all'Economia e Promozione della città - pertanto questi dati rappresentano una spinta fortissima verso il nostro futuro, che sarà sempre più internazionale e più aperto al mondo. A Natale e Capodanno abbiamo seganto il tutto esaurito con una grande presenza di turisti stranieri e un altrettanto significativa presenza di italiani. La città è sempre più collegata con l'estero e i contenuti culturali hanno visto crescere la propria promozione e programmazione. Un risultato frutto di un lavoro congiunto tra Bologna Welcome, Comune di Bologna e tutte le realtà pubbliche e private del nostro territorio. L'anno che è appena iniziato sarà dedicato a consolidare questi risultati e a innalzare la qualità dei servizi, perchè il fatto che Bologna sia oggi una destinazione turistica tra le più amate è una responsabilità e un'occasione da non sprecare, a partire dall'occasione di creare nuovi posti di lavoro"

Celso De Scrilli, Presidente di Bologna Welcome, ha dichiarato: “Bologna Welcome ha saputo raccogliere una sfida importante, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. La città è stata scelta da molti visitatori italiani e stranieri come destinazione turistica durante il periodo natalizio. I risultati di occupazione delle camere nelle ultime 2 settimane sono superiori del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno compensando un inizio di dicembre difficile a causa degli eventi terroristici di Parigi e dell’annullamento del Motor Show. Tra gli elementi che hanno contribuito al successo raggiunto, spicca il ricco calendario di eventi proposti, la qualità dell’offerta ricettivae le sinergie attivate da Bologna Welcome con Comune di Bologna, APT Servizi Emilia Romagna e UDP Città d'Arte, Cultura e Affari dell'Emilia Romagna per rafforzare la promozione nazionale ed internazionale di Bologna come destinazione turistica”.

Wintertime is Bologna, così BolognaWelcome sta promuovendo le tante iniziative che fino a marzo animeranno la città tra arte, cultura, spettacolo e gastronomia: una stagione ricca di appuntamenti che rispecchia il valore e l’eterogeneità dell’offerta di culturale bolognese.

Grande successo per Taste of Christmas e per appuntamenti consolidati come il rogo del Vecchione in Piazza Maggiore, il grande fantoccio simbolo dell'anno che se ne va, la cui ideazione è stata affidata quest'anno a Christian Chironi con la musica di Carl Barât (The Libertines). Sempre per la notte di San Silvestro, Bologna ha riproposto l’amato format DALLALTO, la serata promossa dal Comune di Bologna in Piazza Maggiore che ha affidato il dj set ad un musicista della scena internazionale, affacciato dal balcone di Palazzo del Podestà. E la mattina di Capodanno la città si è svegliata con DALLALTO Matinée: dal balcone centrale di Palazzo del Podestà due momenti musicali (alle 11 e alle 12.30) che hanno visto l’esibizione del Coro Senzaspine. L’arrivo del 2016 è stato, infine, salutato, sempre il 1°gennaio, da Valzer, il grande evento musicale internazionale diretto dal Maestro Hirofumi Yoshida al Teatro Auditorium Manzoni.

La pagina culturale di Wintertime ha proposto inoltre 4 grandi mostre di livello internazionale che offrono un ulteriore spunto per visitare la Città. Innanzitutto la pittura fiamminga, con la mostra Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga a Palazzo Albergati, gli egizi con l’importante rassegna Egitto. Splendore Millenario ospitata al Museo Civico Archeologico, Guido Reni e i Carracci in racconto a Palazzo Fava, l’omaggio a Pasolini presso il MAMbo ed infine, sempre nella stessa sede, l’arte contemporanea con Giorgio Morandi: Morandi a vent'anni. Dipinti della Collezione Mattioli dal Guggenheim di Venezia.

L'eccellente stato di salute del turismo in città è sicuramente merito della sinergia tra Bologna Welcome, APT Servizi Emilia Romagna e UDP Città d'Arte, Cultura e Affari dell'Emilia Romagna, che hanno lavorato insieme per promuovere il Capodanno a Bologna, attraverso la realizzazione di una consistente campagna stampa, con 50 uscite sulle edizioni nazionali e locali dei maggiori quotidiani in Italia, focalizzata sulle principali iniziative organizzate in città a cavallo del nuovo anno, dai concerti in piazza e nei teatri alle tante mostre in corso già dall’autunno passato.

Quest’ultima attività, consolida la partnerhsip consolidata tra Capoluogo e Regione, che ha già permesso di realizzare accordi strategici con le compagnie aeree come quello con Ryanair ed Emirates. I dati del periodo risultano ancora più soddisfacenti se si osserva l’allungamento della durata media del soggiorno. “Ciò significa”, ha proseguito De Scrilli, “che Bologna viene sempre più percepita e vissuta come destinazione turistica indipendente, piuttosto che come semplice punto di transito. I dati del 2015 di occupazione delle camere segnano un +6,1% con una crescita dei ricavi medi per camera venduta e per camera disponibile, un dato in controtendenza rispetto  ai dati degli ultimi anni”.

Il turismo si conferma così uno dei principali motori dell’economia bolognese che, nel corso del tempo, ha saputo rinnovare la propria immagine offrendo ai visitatori italiani e stranieri, una città di respiro internazionale e a misura di turista. Ne sono una evidente dimostrazione l’incremento dell’offerta ricettiva, cresciuta dal 2013 al 2014 dell’8,44%, e la crescita dei collegamenti dall’aeroporto che, attualmente, offre voli verso 89 destinazioni (11 nazionali, 75 internazionali e 3 intercontinentali).

Gli sforzi per la promozione di Bologna non trascurano i target più giovani, a cui sono indirizzati i contributi sviluppati sui nuovi media. Inizio d’anno sotto il segno delle social activities con “The Brilliant Weekend”, il Social Media Free Trip organizzato e promosso da Bologna Welcome, che consente di vivere in prima persona le emozioni del capodanno a Bologna, per un’esperienza indimenticabile da raccontare e condividere sui canali social come Facebook, Instagram, Twitter, Google + e Vine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento