Maratona digitale per l’innovazione nella filiera cooperativa agroalimentare

• Hack4food – To Feed The Future è l’hackaton in programma il 9 e il 10 ottobre• In gara team di innovatori con idee per il rilancio e lo sviluppo sostenibile• Ai vincitori un premio di 5.000 euro; candidature entro il 4 otttobre 2020• La presidente Ghedini: spazio alle idee dei giovani talenti per far ripartire le imprese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

L’edizione 2020 di Think4Food si arricchisce di un nuovo appuntamento: Hack4Food – To Feed The Future, in programma il 9 e 10 ottobre 2020. Si tratta di un hackathon digitale, una vera e propria maratona d’innovazione on line aperta a startup, giovani professionisti, ricercatori e studenti universitari che hanno idee innovative per la ripartenza e per lo sviluppo sostenibile della filiera cooperativa agroalimentare.

Sono tre le sfide con cui si dovranno misurare i partecipanti: garantire efficienza, trasparenza e tracciabilità delle filiere agroalimentari per cibi sicuri e di qualità; prevenire gli sprechi nella filiera agroalimentare; gestire le eccedenze alimentari a beneficio delle fasce più fragili della popolazione. Al team vincitore sarà assegnato un contributo di 5.000 euro per lo sviluppo della propria idea. 

La maratona d’innovazione si aggiunge alla tradizionale call for ideas di Think4Food, che mette in connessione le imprese cooperative del comparto agroalimentare con talenti under 40, premiando le migliori proposte per ciascuna delle seguenti categorie: Start Up e giovani professionisti (5.000 euro), Ricercatori (3.500 euro), Studenti (1.500 euro).

Per candidarsi alla call for ideas di Think4Food è necessario compilare il modulo sulla piattaforma www.think4food.org. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 settembre 2020

“Con questa nuova edizione di Think4Food vogliamo rafforzare la cooperazione tra le imprese e i giovani talenti attraverso processi di open innovation che facilitino il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 – commenta Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna – Think4Food è uno strumento che mettiamo a disposizione di tutta la filiera cooperativa agroalimentare per affrontare i cambiamenti causati dal coronavirus e, allo stesso tempo, per sostenere le giovani generazioni che con le proprie idee possono dare un contributo determinante per la ripartenza e per lo sviluppo sostenibile in un settore strategico come quello agroalimentare”.

Hack4Food | To Feed the Future è stato l’unico progetto ad essere selezionato dalla open call sulla ripartenza del settore agrifood nel periodo del lockdown lanciata da Smart Agri Hubs, il network costituito da 164 Digital Innovation Hub e Competence Center con l’obiettivo di accelerare la digitalizzazione dei sistemi agricoli in Europa. L’hackathon digitale è organizzato da Innovacoop, la società di Legacoop Emilia-Romagna dedicata allo sviluppo e all’innovazione delle imprese del territorio, Future Food Institute, centro di eccellenza italiano per la food innovation con sedi a Bologna, San Francisco, Tokyo e Shanghai e Bi-Rex Competence Center, uno degli 8 centri di competenza nazionali istituiti dal Ministero dello Sviluppo Economico nel piano governativo Industria 4.0, con il supporto di Legacoop Bologna, Clust-ER Agrifood e con il contributo della Camera di Commercio di Bologna.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento