Bolognina, l'ex poliambulatorio diventa polo per il lavoro: "Uscire e incontrare chi è in cerca di occupazione"| VIDEO

Novità del nuovo Polo, non solo i locali rinnovati, ma 60 operatori che "usciranno" dagli uffici per andare a incontrare le persone in cerca di occupazione, mettendo dunque in contatto diretto domanda e offerta 

Un accordo tra Comune di Bologna e Agenzia per il Lavoro della Regione Emilia – Romagna che trasformerà l'ex poliambulatorio in via Tiarini 10/12 in sede del Centro per l’impiego e dell’ufficio di collocamento mirato e dello Sportello comunale per il lavoro.

L'iniziativa è stata illustrata questa mattina in una conferenza stampa alla presenza del sindaco Virginio Merola, dell'assessore regionale allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione, Vincenzo Colla, con il commissario straordinario dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro, Raffaele Tangorra, in collegamento video. 

Novità del Polo, non solo i locali rinnovati, ma tecnologie e 60 operatori impiegati che "usciranno" dagli uffici per andare a incontrare le persone in cerca di occupazione, mettendo dunque in contatto diretto domanda e offerta. 

“È un programma ambizioso a livello nazionale ed è davvero una bella soddisfazione vedere questa collaborazione istituzionale – ha detto il commissario Tangorra  - . Lavoriamo per una formazione che deve essere sempre più personalizzata perché questi luoghi non devono essere uffici che svolgono pratiche burocratiche ma servizi in grado di cogliere il cambiamento del sistema economico territoriale e accompagnarlo con l’investimento appropriato sulle competenze delle lavoratrici e dei lavoratori al fine di incrementarne l’occupabilità”

"La location è vicino alla stazione e al comune, metteremo dentro tecnologie e competenze" ha detto ai cronisti Vincenzo Colla "non deve essere più il vecchio stereotipo dell'ufficio di collocamento". 

"Diamo il via a creare un Polo per la città di Bologna, un centro di comunità. Sarà molto attento all'innovazione del lavoro e quella digitale. Mi fa piacere che la sede sia in Bolognina, il quartiere del futuro" ha detto il sindaco. 

Entro settembre 2022 sarà approvato e finanziato il progetto esecutivo e i lavori dovranno essere conclusi entro due anni dal loro inizio. 

Donne, nel 2020 in 818 hanno lasciato il lavoro a Bologna: al via i controlli dell'Ispettorato

Spopolamento comuni dell'Appennino: al via finanziamenti per imprese e lavoro

Inaugurato a Ozzano un nuovo sportello dedicato alla ricerca del lavoro 

Si parla di

Video popolari

Bolognina, l'ex poliambulatorio diventa polo per il lavoro: "Uscire e incontrare chi è in cerca di occupazione"| VIDEO

BolognaToday è in caricamento