Martedì, 22 Giugno 2021
Economia Centro Storico / Via Volturno

Via Volturno chiusa, i residenti hanno raccolto 800 firme: "E' il nostro muro di Berlino, città divisa in due"

E' Andrea Bertusi a fare da portavoce per tutti i residenti di zona: "Non passiamo noi, ma non passano neppure Polizia e ambulanze: è anche una questione di sicurezza"

La chiusura di via Volturno ha sollevato dal mese di settembre ad oggi diverse polemiche e i residenti e commercianti della zona, dopo la raccolta e il deposito di 800 firme, aspettano che dal Comune di Bologna arrivi per lo meno una convocazione per poterne discutere. Ad appoggiare la causa oggi a Palazzo d'Accursio Daniele Carella e Lorenzo Tomassini, che hanno esibito lo striscione "Via Volturno:...ma che due fittoni!" proprio per sostenere il gruppo di cittadini stanchi di dover percorrere un paio di chilometri per la chiusura di 10 metri di strada.

E' Andrea Bertusi a spiegare come la chiusura di questa piccola strada perpendicolare a via Indipendenza (quella del ristorante Diana, il cui titolare è tra i firmatari della petizione per riaprirla) tanto influisca sul traffico cittadino: "A 25 anni dall'abbattimento del Muro di Berlino possiamo dire che anche Bologna è divisa fra est e ovest dopo la chiusura di via Volturno. In pratica per passare dall'altra parte si è costretti a fare il giro da via Marconi-Amendola-Milazzo e passare davanti alla stazione centrale con la situazione traffico che ben conosciamo e che nelle ore di punta rende gli spostamenti davvero pesanti. Anche i corrieri sono sempre in ritardo e le merci arrivano a stento a detinazione: ecco perchè anche i commercianti ne risentono".

Andrea Bertusi fa parte di quel gruppo di residenti che ad oggi ha raccolto oltre 800 firme (tutte di residenti e commercianti di via Volturno, via Altabella e via Indipendenza) proprio per portare l'attenzione dell'Amministrazione Pubblica sulle problematiche che ne derivano: "Se una persona che vive in via Indipendenza dovesse scaricare una damigiana, ecco che non può farlo sotto casa, ma deve portarsela a mano per metri. Lo stesso vale per le persone anziane, che non possono essere accompagnate all'uscio. E' un'emergenza che riguarda, oltre che la viabilità, anche la sicurezza, visto che il divieto naturalmente include anche le auto della Polizia e le ambulanze"

"L'assessore Colombo pensa di aver deliberato bene - conclude Bertusi -  ma noi che in via Volturno ci viviamo e ci lavoriamo gli diciamo che non è così. Non ci resta che aspettare: abbiamo depositato le nostre 800 firme e continuiamo a raccoglierne. Speriamo che il consiglio comunale ci apra le porte per parlare dei nostri disagi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Volturno chiusa, i residenti hanno raccolto 800 firme: "E' il nostro muro di Berlino, città divisa in due"

BolognaToday è in caricamento