A lezione da Mozart, un concerto classicomico

Andato in scena per la prima volta nel giugno 2019 a Bologna presso l’Officina Polivalente delle Arti e dei Mestieri Camere d’Aria e interpretato dai suoi ideatori (il pianista imolese Matteo Farnè e il soprano Giada Maria Zanzi), ad agosto 2020 torna il frizzante concerto-spettacolo “A lezione da Mozart”, ospitato dal Teatro Cava delle Arti nell’ambito del Festival COMMEDIESTATE – FraternalCompagnia C’è.

Lo spettacolo si presenta in chiave rinnovata in parte del programma musicale e del cast, pur conservando il suo obiettivo principale (ossia far conoscere e apprezzare l’universo della lirica a tutti rendendolo accessibile a qualsiasi target anche mediante l’ironia) e mantenendo la sinossi originale: una irriverente studentessa di canto avrà l’onore di studiare alcune arie tratte da celebri opere mozartiane con Wolfgang Amadeus in persona. A divertenti sketch comici si alterneranno esecuzioni dal vivo di brani del genio salisburghese; la musica classica incontrerà dunque…il cabaret! Il pubblico assisterà ad una immaginaria lezione di canto, scoprendo così, spiritosamente, cosa avviene nel dietro le quinte della vita di un artista quando è in fase di studio. Mozart (che questa volta sarà interpretato dall’attore Maurizio Tonelli), coadiuvato da un pianista collaboratore (il M° Fabio Luppi), e la sua petulante allieva (nuovamente impersonata da Giada Maria Zanzi) guideranno simpaticamente gli spettatori alla scoperta e ri-scoperta non solo di arie, ma anche dei personaggi a cui esse sono affidate nonché delle trame delle opere liriche in cui questi personaggi prendono vita. Il tutto sempre all’insegna del divertimento, naturalmente.

Gli artisti indosseranno costumi storici forniti da Sol Omnibus Lucet APS , che metterà in scena lo spettacolo in collaborazione con Modesta Compagnia dell’Arte. La Sol Omnibus, Associazione Culturale bolognese di Promozione Sociale, organizza laboratori, masterclasses, concerti, eventi culturali, spettacoli; mette inoltre in scena riduzioni operistiche anche in chiave recitata e cantata per rendere fruibile a tutti il repertorio lirico. Vincitrice di bandi e concorsi, porta la musica classica in teatri e sale da concerto, ma anche in differenti realtà, per sottolineare la versatilità del genere lirico, il fatto che può essere divertente, vissuto anche con leggerezza, che è universale e per tutti, quindi non prettamente d’élite come troppo spesso erroneamente si pensa.

L’appuntamento è per sabato 29 agosto 2020 alle ore 21 presso il cortile del Teatro Cava delle Arti, in via Cavazzoni 2/g a Bologna.

Per info su costi e prenotazioni: segreteria@fraternalcompagnia.it – 349.29.70.142.

****

Giada Maria Zanzi, che come Direttore Artistico di Sol Omnibus Lucet APS organizza e progetta eventi e spettacoli, è un soprano leggero bolognese: ha debuttato i ruoli mozartiani di Susanna e Barbarina ne “Le nozze di Figaro” e Regina della Notte ne “Il flauto magico”. Ha inoltre interpretato Adina ne “L’elisir d’amore” di Donizetti, Serpina ne “La serva padrona” di Pergolesi, Oscar in “Un ballo in maschera” di Verdi, Olympia ne “I racconti di Hoffmann” di Offenbach, Adele ne “Il pipistrello” di Strauss II, Musetta ne “La Bohème” di Puccini. Come solista si esibisce in tutta Italia: canta a Torino nonché a Teolo al fianco del duo Jalisse, inoltre si ricordano le sue partecipazioni all’“Arezzo Summer Music Festival” in Toscana e alla rassegna ferrarese “Musica a Marfisa d’Este”. Inoltre, come solista e artista del coro, ha cantato, fra gli altri, nei Teatri Antoniano, Dehon, Manzoni, Aldrovandi-Mazzacorati, Guardassoni.

Maurizio Tonelli è il Direttore Artistico della Modesta Compagnia dell’Arte con la quale ha partecipato a innumerevoli spettacoli e vinto numerosi premi e concorsi. È docente, produttore, regista, sceneggiatore, scenografo e attore; vanta un’ampia esperienza nell’ambito della prosa ed è altresì promotore di iniziative culturali. È coordinatore ed ideatore di numerose rassegne teatrali. Tra le sue esperienze registiche si ricordano: “Copenaghen” di Michael Frayn, “Un cavallo di razza”, “Living the beat of theatre” e “Perché sei tu Romeo” di Maurizio Tonelli, “Le serve” di Jean Genet, “Peronella” di Boccaccio, “Due signore e un Cherubino” di Goliarda Sapienza, “La farsa del Maestro Pathelin” di Caterina Zarelli e Maurizio Tonelli, “Per un poco di Rossetto” di Giuseppe di Francesco. In qualità di attore ha invece partecipato, fra le altre, alle seguenti produzioni: “Aulularia” di Plauto, “Il dio del massacro” di Yasmina Reza, “La locandiera” di Goldoni, “La morsa” e “Cecè” di Pirandello, “Sarto per signora” di George Feydou.

Docente, organista, pianista accompagnatore di cantanti e numerosi cori, direttore musicale di messe in scena operistiche, Fabio Luppi si diploma in Pianoforte, Musica da Camera, Composizione, Direzione di Coro e Clavicembalo. È risultato vincitore in concorsi nazionali ed internazionali sia come solista che in duo pianistico. Ha vinto anche numerosi premi in concorsi di composizione (tra cui il “Premio Abbado”, sezione di composizione bandistica) e sue opere sono state pubblicate da importanti case editrici e trasmesse sia per radio che per televisione. Sue composizioni sono state selezionate ed eseguite dall’Orchestra Nazionale dell’Alabama, dal New Made Ensemble e dal Quartetto Prometheus. Dal 2014 collabora con l’Orchestra Senzaspine in qualità di pianista, cembalista e celestista.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Certosa di Bologna, il calendario estivo: dal 18 giugno al 3 novembre 2020

    • dal 18 giugno al 3 novembre 2020
    • Certosa di Bologna
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BolognaToday è in caricamento