Capodanno di Comunità al Teatro Betti "A Soul Night" con Groove City Band

È passato un triennio dal primo Capodanno di Comunità, e possiamo dire di trovarci già di fronte a una vera e propria tradizione che vede Casalecchio di Reno riunirsi a teatro per poi brindare insieme all’arrivo dell’anno nuovo. L'appuntamento è lunedì 31 dicembre al Teatro comunale Laura Betti, in Piazza del Popolo 1, a partire dalle ore 22.00.
Quest’anno i Groove City, la band di soul music e blues nata nel 2005 a Bologna, insieme alla voce di Sara Zaccarelli, proporranno un viaggio nella musica dell’anima, attraverso pezzi che vanno dal gospel ad Aretha Franklin e con incursioni nel funky e nel jazz. Al termine, brindisi di fine anno e buffet.
Il prezzo unico di ingresso è di 25 Euro; la biglietteria del Teatro Betti è aperta in via straordinaria dal 27 al 30 dicembre dalle 15.30 alle 18.00, e lunedì 31 dicembre dalle 16.30 alle 19.00 e dalle 20.00 a inizio spettacolo. I biglietti sono disponibili anche sul circuito online Vivaticket.
 

Il progetto Groove City nasce dalla collaborazione musicale ma ancor prima dalla profonda amicizia che lega tre musicisti da molto tempo attivi e conosciuti nell’ambito della musica bolognese. Fabio Ziveri, pianoforte e tastiere, Andrea Scorzoni, saxofono e Saverio Lanzarini, chitarra, quest’ultimo purtroppo scomparso nel marzo del 2015 all’età di 41 anni. Le matrici della band sono il Soul e Blues ed in particolare il Memphis Sound con qualche incursione nel Funky e nel Jazz.

La band si forma nel 2005 e nel 2010 pubblica il cd Friends che raccoglie le registrazioni di alcuni dei tanti amici con cui la band bolognese ha collaborato. La partecipazione a numerose edizioni del Porretta Soul Festival e ad altri Festival ha determinato svariate collaborazioni della band con artisti americani per lo più provenienti da Memphis.

Sara Zaccarelli si avvicina alla musica prestissimo, da quando è una bambina di 11 anni. Nel 2006 fa parte di un quartetto vocale, i VIP 2006, con cui canta ed interpreta numerosi brani dei Manhattan Transfer e nel 2007, canta al Teatro delle Celebrazioni di Bologna, in apertura al concerto annuale Alma Jazz Festival. Dal 2010 ad oggi ha cominciato un nuovo percorso artistico alla scoperta della musica black manifestando particolare passione per il blues e il soul.

Nel 2017 si esibisce come Sara Zaccarelli Nu band con un sound che spazia dalle radici Afro fino ai suoni più moderni di un R’n B che diventa Nu Soul e qualche schiaffo al funk... Le cover di brani di Etta James, Al Green, Gloria Gaynor e John Hiatt sono eseguite in maniera autentica e del tutto personale.

Anche i centri sociali del territorio festeggeranno l’arrivo del 2019, con il classico Cenone di Capodanno: i centri Ceretolo e Garibaldi hanno già esaurito i posti, mentre ci sono ancora disponibilità, su prenotazione, al Centro Socio Culturale Croce (051.6192233) e al Centro Sociale Villa Dall’Olio (051.576632).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • CONCERTI SOSPESI FINO AL 24/11 Musica fuori porta, torna "Ferrara In Jazz": musica da ottobre a maggio

    • dal 3 ottobre 2020 al 31 maggio 2021
    • Ferrara
  • Marracash all’Unipol Arena NUOVA DATA 2021

    • 22 aprile 2021
    • Unipol Arena
  • Marco Masini, rinviato il live: data definitiva è il 19 aprile 2021

    • 19 aprile 2021
    • Teatro EuropAuditorium

I più visti

  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento