Abracadabra-incantesimi di Mario Mieli

Spettacoli di e con Irene Serini nell’ambito del programma di Residenze Artistiche in collaborazione con Regione Emilia Romagna e MiBAC. 

Mario Mieli ha attraversato gli anni 70 da attivista omosessuale, da intellettuale, da scrittore, da performer, perfino da alchimista... Un prisma ricco di sfaccettature che riflette il suo pensiero di liberazione sessuale: “tutti gli uomini sono donne e tutte le donne sono uomini”. Con il suo “Elementi di critica omosessuale” ha dato il via anche in Italia ai “gender studies”, ma è impossibile relegare il fondatore del pensiero transessuale a una sola identità. A entrare nel suo mondo e a provare a raccontarlo e a raccontarne la forza contemporanea è Irene Serini, in uno spettacolo in cui la narrazione si sposa con la sfida allo spettatore ad abbandonare pregiudizi e stereotipi per addentrarsi in una nuova visione. Lo spettacolo stesso è una sfida, nel senso che è un percorso di “studi” (il primo risale al giugno 2017, all’interno di un festival milanese) che ogni volta ricombinano gli elementi della vita e del pensiero di Mario Mieli, morto suicida nel 1983, all’età di 30 anni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento