Andrea Laszlo de Simone all'Express Festival con immensità

 L’immensità è in ogni piccola scelta, in ogni lutto e in ogni rinascita; 
è tutto quello che c’è, è l’universo in cui viviamo”
Andrea Laszlo De Simone

Dopo aver collezionato un sold out dopo l’altro con il suo straordinario album Immensità e aver pubblicato la nuova canzone dedicata ai figli Dal giorno in cui sei nato tu (https://youtu.be/pIg8GhOR0Fo), Andrea Laszlo De Simone sabato 24 ottobre alle ore 20.30 arriva a Bologna al Teatro Auditorium Manzoni per Express Festival.

Come sempre, si tratterà di un concerto immersivo eseguito da un’orchestra mista tra synth, elettronica, cori, archi e fiati, in un intreccio di strumenti classici e moderni: una versione contemporanea della musica da camera proprio come l’album Immensità ripropone il concetto di suite. Sul palco ben nove musicisti, a dimostrazione della scelta impegnativa e coraggiosa di mantenere la line up dello scorso tour, senza riduzione dei musicisti, pur nel pieno rispetto delle attuali norme anti-covid e della salvaguardia di artisti e pubblico.


Le altre date del tour, curato da DNA Concerti, sono: il 14 novembre al Teatro Regio di Parma per il Barezzi Festival, il 2 e il 3 dicembre in Francia in un doppio appuntamento al Theatre National de Bretagne di Rennes per il Transmusicales Festival.


Immensità usciva in Italia l’8 novembre 2019 per 42Records. Era un altro mondo ma, come i classici, la creazione musicale di Laszlo supera le fratture della Storia e si rivela oggi forse ancora più preziosa. Un’opera sonora sulla relazione fra l’individuale e l’universale, una vera suite divisa in quattro capitoli e nove tracce, completata da un’opera visiva: un mediometraggio, che ha riunito in un orizzonte narrativo tutte le suggestioni, mutuate dalla fisica quantistica, dall’arte contemporanea e dal cinema, disseminate nei quattro videoclip che hanno scandito il 2019 di uno dei talenti più puri del panorama musicale italiano.

Di Immensità il prestigioso Le Monde ha scritto: “… assomiglia alla ruvida malinconia di Battisti, alla solennità del "Bolero" di Ravel e ai voli elettronici dei Radiohead”. Nel marzo 2020 il disco è uscito in Francia, Canada, Belgio e Stati Uniti per Ekleroshock/Hamburger Records, scatenando gli entusiasmi della critica internazionale. L’autorevole Libération (che gli ha dedicato un lungo articolo di due pagine e che già per il precedente album Uomo Donna aveva capito che “eravamo in presenza di qualcosa di straordinario”) ha dichiarato: “Questo ragazzo che viene da un altro tempo, dagli occhi spalancati sormontati da un baffo alla Zappa, fa molto di più che ravvivare la fiamma del grande pop progressive italiano: la sua musica è un’arte dei rumori del mondo, ardente e universale", definendo Andrea Laszlo De Simone “il nuovo prodigio della musica pop”.

Les Inrockuptibles parla di “disco superbo” e descrive l’album come “una splendida ballata pop dallo spleen toccante, impreziosita da una visuale in stile anni '80”. Sempre Le Monde scrive: “Tra la Terra e il Sole, c'è Andrea Laszlo De Simone, musicista torinese il cui pop aggraziato deve tanto alla dolcezza di un ciottolo sulla spiaggia quanto alle forze che l’hanno modellato. […] Verso l'infinito, e oltre.”

A pochi giorni dall’uscita internazionale, la traccia che dà il titolo al disco entra nella playlist Viral 50 di Spotify e in questi mesi è stata in rotazione su France Inter e Radio Nova.

Il 3 giugno del 2020 Immensità è uscito anche nel Regno Unito.

Link alle prevendite: https://bit.ly/35diogA

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • 34esima edizione di "Corti, Chiese e Cortili": la rassegna musicale della Fondazione Rocca dei Bentivoglio

    • Gratis
    • dal 6 settembre al 20 dicembre 2020
    • Valsamoggia
  • Brunori Sas è live a Bologna -DATA POSTICIPATA AL 24 NOVEMBRE 2020

    • 24 novembre 2020
    • Unipol Arena
  • CONCERTI SOSPESI FINO AL 24/11 Musica fuori porta, torna "Ferrara In Jazz": musica da ottobre a maggio

    • dal 3 ottobre 2020 al 31 maggio 2021
    • Ferrara

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento