"Anima e corpo. Vivir Flamenco": l'intangibile e il corporeo si fondono

Giovedì 1° marzo al Teatro Il Celebrazioni andrà in scena Anima e corpo. Vivir Flamenco, l’ultimo spettacolo della compagnia FlamenQueVive.

Anima e corpo, eternità e fuggevolezza, sacralità e “carne”: il flamenco ne è un'espressione perfetta. Cosa accade quando un corpo si mette a danzare accompagnato dalle forti noti del flamenco? Il suo movimento non è solo fisico, ogni movenza del bailaor esprime la sua anima, rivela un cosmo di sentimenti impressionante e inconsapevole. Il corpo sfoggia i suoi virtuosismi, grida forte la sua rabbia, la sua allegria, il lamento. Ma a parlare non è il corpo, bensì l'anima. Anima irrequieta che cerca la sua ricompensa, la sua consolazione, la sua ragion d'essere.

In Anima e Corpo. Vivir flamenco l'intangibile e il corporeo si fondono in una alchimia perfetta per dare origine a questa arte che da sempre si caratterizza per il suo dualismo: la gioia, il dolore, l'amore e la sofferenza  si alternano con intensa fluidità in quelle che sono le espressioni base del flamenco: il cante, la chitarra e il baile. Quest'anno la compagnia si arricchisce di un ospite d'eccezione: Juan Ogalla Martinez, storico primo ballerino della compagnia di Cristina Hojos. Lo spettacolo si alternerà in coreografie di gruppo e in "soli" dove si potrà ammirare tutta la forza, la potenza e la bellezza di un artista di fama internazionale che interagirà con la grazia e la sensualità delle ballerine della Compagnia per dare vita a un prodotto dal valore estetico e artistico di impareggiabile livello.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Sonar": la performance di improvvisazione teatrale online

    • Gratis
    • 18 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento