Buche dovute a gelo e neve: pronto intervento sulle strade cittadine

10 squadre attrezzate per 24 azioni di pronto intervento su segnalazioni della Polizia Municipale. Numerosi interventi nei quartieri San Donato-San Vitale, Porto-Saragozza, Santo Stefano e Navile

Anche il manto stradale risente di questo clima, del ghiaccio e della neve. Gli sbalzi termici di questi giorni e in generale di questo periodo hanno infatti provocato la formazione di diverse buche sulle nostre strade. 

La neve, la pioggia e il freddo, alternati a momenti climaticamente più miti, hanno un effetto molto dannoso sulle strade della nostra città: è in crescita infatti, come sempre accade con queste condizioni climatiche, il numero di buche che si stanno verificando a causa degli sbalzi termici e dell’azione disgregativa delle acque di infiltrazione. Per queste ragioni il Comune dall’inizio di questa settimana ha approntato un numero consistente di squadre attrezzate per le attività di riparazione

IL PRONTO INTERVENTO DOPO LE SEGNALAZIONI. Lunedì 26 febbraio, giorno di avvio del piano degli interventi, le 10 squadre attrezzate hanno eseguito 24 azioni di pronto intervento su segnalazioni giunte alla Polizia Municipale e numerosi interventi nei quartieri San Donato-San Vitale, Porto-Saragozza, Santo Stefano e Navile. La macchina tappabuche è intervenuta su viale Masini - viale esterno da Stalingrado a Matteotti -, viale Pepoli esterno, viale Panzacchi angolo Saragozza, viale Panzacchi uscita Staveco, viale Carducci, viale Pichat e su via Emilia Ponente angolo Marzabotto. Una ulteriore squadra attrezzata per cantiere stradali ha eseguito vari rappezzi lungo la via Calamoscio, che è quindi stata riaperta alla circolazione. 

Martedì 27 febbraio le squadre sono salite a 12 e hanno eseguito diversi interventi in numerose strade della città, sia nel centro storico che oltre i viali. Di questi, 20 sono stati attivati da segnalazioni giunte alla Polizia Municipale, gli altri, su indicazione dei tecnici addetti al monitoraggio, hanno riguardato le strade dei quartieri San Donato-San Vitale, Porto-Saragozza, Santo Stefano e Navile. La macchina tappabuche di cui il Comune dispone per le riparazioni più estese, costituita da un container coibentato e riscaldato per rappezzi a caldo, è stata utilizzata per riparare i danni del manto stradale sui viali Vicini, Pietramellara, Carducci e Aldini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INTERVENTI ANCHE OGGI. Nella giornata di oggi, mercoledì 28 febbraio, le squadre impegnate negli interventi di riparazione ordinaria, oltre alla macchina tappabuche a caldo, sono aumentate a 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento