Campane a Lutto in tutta Bologna: un pensiero per le vittime del Coronavirus

Venerdì 27 marzo a mezzogiorno  tutte le campane delle chiese di Bologna e quella del Palazzo del Podestà suoneranno in ricordo delle vittime del coronavirus. Ad annunciarlo, su Facebook, il sindaco Virginio Merola e il cardinale Matteo Zuppi. "Quando sentirete le campane, fermatevi per un minuto di raccoglimento", è l'invito lanciato dal primo cittadino.

"Un fatto che ci rattrista tantissimo è che abbiano percorso da soli l'ultimo tratto della loro vita e non abbiamo potuto accompagnarli come avremmo desiderato", ha spiegato Zuppi, parlando delle vittime dell'epidemia.

"Venerdì celebrerò alla Certosa privatamente, ricordando tutti, ricordando i nomi perché non sono numeri" e "vorremmo suonare tutte le campane a mezzogiorno per un momento di raccoglimento, di suffragio e di consolazione per chi resta".

"In questi giorni - ha aggiunto Merola - non possiamo fare i funerali in modo adeguato ma siamo vicino ai parenti delle vittime ed esprimiamo simbolicamente, ma anche concretamente, tutta la vicinanza dei bolognesi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Budrio donna 2020. Nel nome di Ipazia. La donna e la scienza

    • Gratis
    • dal 7 marzo al 15 maggio 2020
    • Torri dell'acqua, Sala Rosa, Centro La Magnolia

I più visti

  • Teatro Duse, stagione 2019/2020: il cartellone conta 60 spettacoli, grande protagonista Gianni Morandi

    • dal 4 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro Duse
  • TEA - Teatro EuropAuditorium: musical, concerti, danza e grandi eventi. Il programma 2019/2020

    • dal 27 settembre 2019 al 21 aprile 2020
    • TEA Teatro Europa Auditorium
  • Teatro Arena del Sole e Teatro delle Moline: la programmazione 2019/2020

    • dal 15 settembre 2019 al 9 aprile 2020
    • Teatro Arena del Sole
  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento