menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno 2021: gli eventi da non perdere il 31 dicembre

Feste online per brindare insieme virtualmente, prime visioni cinematografiche, visite virtuali e tanto altro: questo San Silvestro sarà diverso, ma sempre speciale

Un Capodanno certamente diverso da tutti gli altri quello che ci farà fare il salto dal 2020 al 2021: siamo a tutti gli effetti in "zona rossa" sia il 31 dicembre che il 1°gennaio e dunque dovremo rispettare tutte le regole che ormai bene conosciamo. Il coprifuoco, per questa serata speciale, si estende dalle 22.00 alle 7.00 del mattino. Niente discoteche, cenoni e feste, neppure negli hotel: l’ultimo decreto del Governo infatti, prevede il servizio in camera dalle ore 18:00 del 31 dicembre fino alle ore 7:00 del 1° gennaio. Tutto ciò certo non compromette la voglia di trascorrere una serata piacevole e di alternative al "solito" San Silvestro ci sono! 

 Ecco gli eventi di Capodanno da non perdere a Bologna: 

1. Capodanno in live streaming: 5 ore di musica con i dj di DumBO e ROBOT Festival

Per festeggiare la fine di questo tragico 2020, giovedì 31 dicembre DumBO e ROBOT Festival si uniscono per una grande festa di Capodanno in live streaming con 5 ore di musica in diretta dal Binario Centrale dell’ex scalo ferroviario Ravone. In consolle alcuni artisti della scena elettronica bolognese: Calma, Lizard, Marco Unzip, Vicky, Fili Balou e Umberto. I dj saranno calati in una scenografia digitale “aumentata” prodotta in tempo reale. Insieme a loro ci saranno gli avatar dei partecipanti alla diretta streaming, che saranno proiettati all’interno della sala digitale: un modo per sentirsi virtualmente vicini, nonostante le regole che impongono il distanziamento sociale (per la realizzazione degli avatar, inviare un proprio ritratto o l’immagine di un personaggio preferito in formato .jpg o .png, tramite messaggio diretto alle pagine di ROBOT Festival e DumBO oppure via e-mail all’indirizzo social@robotfestival.it). L’accesso allo streaming del party di Capodanno è gratuito: per aiutare ROBOT Festival e l’Associazione Culturale Shape a ripartire nel 2021 dopo un anno complicato, è possibile effettuare una donazione libera (bit.ly/ROBOT_uptoyou) oppure acquistare lo shopper o la t-shirt FKKK2020 (bit.ly/ROBOT_merch). L’evento FKKK2020 sarà visibile giovedì 31 dicembre dalle 22 in diretta streaming su Twitch al link https://www.twitch.tv/robotfestival e in differita, sabato 2 gennaio dalle 22 in poi, su Lepida TV.

2. Capodanno con Vasco Rossi e Gianni Morandi

Per scambiarsi gli auguri a distanza e accogliere l’arrivo del nuovo anno, il Comune di Bologna dà appuntamento a tutti i cittadini alle 23.45 del 31 dicembre sul sito www.comune.bologna.it per bruciare insieme il Vecchione 2020 in chiave digitale, con un video in streaming dal canale YouTube dell’Amministrazione. La sorpresa online, preparata dal Dipartimento Cultura del Comune di Bologna per la notte di San Silvestro, è un montato di oltre un’ora composto da diversi contributi video che spaziano dall’animazione d’artista alla grande musica, passando per le immagini suggestive selezionate dalla Fondazione Cineteca. In apertura, una sorpresa da parte di Gianni Morandi e Vasco Rossi, due “big” della scena musicale italiana col cuore bolognese.

3. Un Capodanno con Ludovico (Van) 

Beethoven, Lanner, Strauss Padre e pure figlio. Il Conce rto di Capodanno dedicato a detenuti e pazienti, coloro a cui ora l'Ensemble Concordanze non può portare la musica! Concordanze c'è fa parte della stagione B2020, realizzata in partnership con il Goethe Zentrum Bologna, con il contributo del Comune di Bologna - Bologna, Città della Musica 3.0, con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, Fondazione Cassa Di Risparmio Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Dal 28 dicembre 2020 al 1° gennaio 2021, ogni giorno alle ore 11,30 sul canale Youtube dell’Ensemble Concordanze. www.facebook.com/ensemble.concordanze/www.concordanze.com.

Il progetto “Concordanze c'è” presenta una serie di video creati dall’Ensemble Concordanze per rimanere in contatto con il suo pubblico e portare la musica classica nelle carceri e nei luoghi di cura per stare vicini a chi in questi luoghi vive. Sette appuntamenti online sul canale YouTube: lezioni concerto e prime assolute dedicate a chi in questo momento ha ancora più bisogno di godere della musica, ricordando a tutti che ci sono persone che in questa emergenza rischiano di rimanere sempre più isolate. Dopo la prima puntata del 22 novembre (leggi tutto) e il secondo video del 20 dicembre (leggi tutto) la rassegna si conclude con 5 prime esecuzioni assolute, un appuntamento giornaliero alle ore 11.30 a partire dal 28 dicembre fino al  1° gennaio.

4. "Una cena speciale" di Camilleri interpretato da Michele Dell'Utri 

“Una cena speciale” di Andrea Camilleri, il secondo dei “Tre racconti per le feste”, interpretato da Michele Dell’Utri e in onda alle 18 del 31 dicembre, sulle frequenze di Radio Emilia-Romagna. Un modo certamente originale e interessante per salutare l'anno vecchio e affacciarsi a quello nuovo con uno spirito "letterario". 

5. Capodanno al cinema: arriva il film "Padrenostro"

Arriva il 31 dicembre su Miocinema Padrenostro di Claudio Noce con protagonista Pierfrancesco Favino, vincitore della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Ecco di cosa parla il film: Roma, 1976. Valerio (Mattia Garaci) ha dieci anni e una fervida immaginazione. La sua vita di bambino viene sconvolta quando, insieme alla madre (Barbara Ronchi), assiste all’attentato ai danni di suo padre Alfonso (Pierfrancesco Favino) da parte di un commando di terroristi. Da quel momento, la paura e il senso di vulnerabilità segnano drammaticamente i sentimenti di tutta la famiglia. Ma è proprio in quei giorni difficili che Valerio conosce Christian (Francesco Gheghi), un ragazzino poco più grande di lui. Solitario, ribelle e sfrontato, sembra arrivato dal nulla. Quell’incontro, in un’estate carica di scoperte, cambierà per sempre le loro vite.

6. Un Capodanno in mille 

Sono passati cinque anni da quel 26 luglio 2015, giorno in cui all’Ippodromo di Cesena si sono dati appuntamento chitarristi, batteristi, bassisti e cantanti da tutta Italia per suonare e urlare a squarciagola Learn to Fly, una delle hit indimenticabili dei Foo Fighters. Un concerto di una sola canzone, con l’obiettivo di portare la band dell’ex batterista dei Nirvana Dave Grohl a Cesena per una tappa del tour italiano. Un evento straordinario, un successo sotto tutti i punti di vista, compreso il più importante, perché dopo avere visto il videoclip della loro canzone cantata e suonata da 1000 artisti, i Foo Fighters hanno deciso di andare a suonare a Cesena. IWONDERFULL, la piattaforma streaming Video On Demand di I Wonder Pictures, vi invita a una festa di Capodanno con 1000 persone. Nel pieno rispetto del DCPM, naturalmente. Giovedì 31 dicembre, a partire dalle 22:00, un evento speciale dedicato al debutto on-demand in prima visione di We Are The Thousand - L’incredibile storia di Rockin’1000, il documentario di Anita Rivaroli che racconta l’incredibile avventura della più grande Rock Band al mondo composta da 1000 elementi nata per convincere i Foo Fighters a venire a fare un concerto a Cesena.

L’appuntamento è quindi il 31 dicembre, a partire dalle 22:00, con un’introduzione live in compagnia dei protagonisti del film e la regista Anita Rivaroli visibile in diretta su IWONDERFULL, sui profili Facebook di I Wonder Pictures, Indyca, Rockin’1000, Bauli in Piazza e sulle pagine Facebook delle sale del circuito #iorestoinSALA.

Alle 22:30 inizierà la proiezione di We Are Thousand - L’incredibile storia di Rockin’1000 e al termine sarà il momento di festeggiare tutti insieme, ancora su IWONDERFULL, per augurarci un 2021 all’insegna dell’arte, della cultura e dei grandi eventi. La pandemia ha colpito profondamente molti settori, tra questi l’industria culturale è tra quelli che stanno maggiormente soffrendo, con cinema, teatri e musei chiusi, e gli spettacoli dal vivo praticamente impossibili. Per questo, dopo il film e in attesa della mezzanotte, a fare gli auguri di un cinematografico, teatrale, artistico e musicale anno nuovo saranno gli artisti, famosissimi e sconosciuti, noti e meno noti, tutti uniti da un unico desiderio: tornare ad abbracciarsi e ad abbracciare il pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento