La Ciclovia del Sole si presenta con un evento nazionale a Bologna

Lunedì prossimo, 6 maggio, in Cineteca dalle ore 15 (preceduto da una biciclettata dalla Velostazione) e dalle 20 "Ciak si giro!"

Lunedì prossimo (6 maggio dalle ore 15 alla Cineteca di Bologna, Piazzetta Pier Paolo Pasolini) Bologna ospiterà “La Ciclovia del Sole: il grand tour in bicicletta tra paesaggi e comunità. Una strategia integrata per il cicloturismo in Italia”, un evento nazionale per presentare il tratto italiano Verona-Bologna-Firenze di una delle più importanti ciclabili europee, l’Euro Velo 7 Capo Nord-Malta.

L’appuntamento, che sarà anche l’occasione per ragionare sul boom del cicloturismo nel nostro Paese con uno sguardo all’Europa, è organizzato dalla Città metropolitana di Bologna in collaborazione con le Regioni Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia e Toscana.

Per gli amanti delle due ruote l’appuntamento è alle ore 14 alla Velostazione (via Indipendenza 71/z) da dove un gruppo di ciclisti, grazie alla pedalata organizzata in collaborazione con Fiab, partirà per raggiungere la sede dell’incontro.

In Cineteca alle ore 15.30 apriranno i lavori gli interventi istituzionali del sindaco metropolitano Virginio Merola, del consigliere delegato alla Mobilità sostenibile Marco Monesi, dell’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini e del sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Michele Dell’Orco.

In Bici da Firenze a Verona: parte il cantiere nel Bolognese\VIDEO

Si passerà poi ad un’analisi delle Ciclovie nel contesto nazionale ed europeo con gli interventi di Alessandro Meggiato (Regione Emilia-Romagna) su “Sole e VenTo: due ciclovie a confronto”; Paolo Pileri (Politecnico di Milano) con “Il progetto della Ciclovia VenTo”; Giulio Senes (Associazione Europea Greenway) “Itinerari verdi e ciclovie in Europa”; Daniele Cuizzi (Consorzio Oltrepò Mantovano, Progetto MEDCYCLETOUR) “Gestione e governance di una ciclovia europea”.

Alle 17 si entrerà poi nel vivo affrontando i diversi aspetti della Ciclovia del Sole da quelli legati alla Mobilità a quelli di promozione e sviluppo dei territori, con gli interventi di Alessandro Delpiano e Giovanna Trombetti (Città metropolitana di Bologna) e Giovanni Cafiero (Telos) che per la Città metropolitana ha seguito il piano di promozione.

I lavori si concluderanno con un confronto sul ruolo della Ciclovia del Sole tra mobilità sostenibile, bike economy e protagonismo dei territori affidato a Paolo Gandolfi (relatore della legge sulla mobilità ciclistica), Anna Donati (A Mo Do), Antonio Dalla Venezia (Fiab), Federico del Prete (Legambici) e Patrik Romano (Bologna Welcome) e ai rappresentanti delle Regioni Lombardia, Veneto e Toscana.

Saranno poi consegnati gli attestati ai “Pionieri della Ciclovia” e dopo una pausa buffet, dalle 20 “Ciak si giro!” la proiezione di alcuni filmati, organizzata dalla Fondazione Cineteca, che hanno come protagonista la bicicletta: dal primo film sul ciclismo dei Fratelli Lumière a quello sul Primo giro ciclistico d'Italia del 1909, dal Totò ciclista sulle due torri alla puntata del Processo alla tappa con Zavoli e Pier Paolo Pasolini. Per partecipare al convegno è consigliata l'iscrizione online.

Cos’è la Ciclovia del Sole

È una delle 10 ciclovie nazionali: 670 km da Verona a Firenze, passando per Bologna, che si inseriscono nella ciclabile Europea Eurovelo 7. Attraversa 4 Regioni: 360 km in Emilia-Romagna (di cui 166 km nella città metropolitana di Bologna), 156 km in Toscana, 127 km in Lombardia e 27 km in Veneto. Tocca 2 Città metropolitane (Bologna, Firenze), 5 Province (Mantova, Modena, Prato, Pistoia, Verona) e 73 comuni.

La Città metropolitana di Bologna e la Regione Emilia-Romagna hanno un ruolo di coordinamento nazionale per quel che riguarda progettazione e promozione della Ciclovia del Sole.

A Palazzo Malvezzi sono stati affidati il coordinamento e l'attuazione del progetto di fattibilità tecnico-economica che è stato concluso in questi giorni, dopo una gara europea vinta da “Politecnica Ingegneria e architettura soc. coop.”.

Parallelamente la Città metropolitana ha effettuato, dopo una gara vinta da Telos srl, un percorso di confronto con il territorio e una prima serie di sperimentazioni del tracciato che stanno portando a un lavoro di mappatura delle risorse paesaggistiche, storiche e culturali e dei servizi presenti lungo il tracciato della Ciclovia e alla produzione dei materiali di promozione e comunicazione.

Inoltre in queste settimane è partito iI cantiere per realizzare un importante tratto della Ciclovia di circa 46 km (principalmente sull’ex ferrovia Verona-Bologna) dai confini tra Emilia Romagna e Lombardia alle porte di Bologna che sarà ultimato entro giugno 2020.

Un progetto dunque che verrà ultimato nei prossimi anni ma che è già realtà: diversi tratti sono infatti percorribili e uniti tra loro grazie all’intermodalità bici+treno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento