"Lumière! La scoperta del cinema": 114 film di 50 secondi ciascuno

  • Dove
    Online
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 25/12/2020 al 31/12/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Dicembre 1895: nasce il cinema. E la Cineteca di Bologna festeggia i 125 anni del cinema con i film dei suoi inventori, i fratelli Lumière. Da lunedì 28 dicembre, sulla piattaforma 'Il Cinema Ritrovato fuori sala', sarà possibile vedere il film 'Lumière! La scoperta del cinema': 114 film di 50 secondi ciascuno - scelti dall'immenso catalogo Lumière di oltre 1.400 film - realizzati dagli inventori del cinematografo e dai loro operatori tra il 1895 e il 1905, raccontati da Thierry Frémaux (direttore dell'Institut Lumière di Lione e del Festival di Cannes) e restaurati dal laboratorio L'Immagine Ritrovata. Con un "regalo speciale" per il pubblico italiano: la voce narrante di Valerio Mastandrea.

Con questo film sarà possibile andare al di là del celeberrimo arrivo del treno al binario della stazione di La Ciotat, e scoprire che dietro a queste brevissime "vedute" (com'erano chiamate) c'era già un'idea che avrebbe cambiato il mondo: il cinema. Il senso della narrazione per immagini, dell'inquadratura e dei movimenti dei personaggi sono già sviluppati fin dal loro primo film, 'L'uscita dalle fabbriche', emblematico affresco di massa per il battesimo di un'arte nata - e rimasta - collettiva.

"Questi film hanno, fin dal primo, la 'Sortie d'usine', una consapevolezza dell'inquadratura che è assoluta e che si mantiene tale in ognuna delle oltre 1.400 vedute del catalogo Lumière, che pure sono state realizzate da diversi operatori", ricorda il direttore della Cineteca, Gian Luca Farinelli. "La bellezza di queste vedute lascia stupefatti e ci rapisce. Non sono soltanto le prime immagini in movimento che ritraggono il mondo, ma ce ne consegnano una visione straordinariamente potente e bella. E i Lumière non sono solo degli inventori, degli industriali e degli artisti, sono anche i primi programmatori. La prima proiezione al Salon indien è anche il primo programma, dove i titoli e la loro successione non ha nulla di casuale, è una programmazione che, nella successione, crea un montaggio e una relazione tra le diverse vedute successive fondamentale per la riuscita della serata". (Ansa) 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Cinema online, i film di gennaio da non perdere su Amazon Video

    • dal 1 al 31 gennaio 2021
    • Online
  • "Uomini e voci del Congresso socialista di Livorno": il documentario è online

    • dal 17 gennaio al 18 febbraio 2021
    • Online

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Polittico Griffoni, prorogata la mostra “La Riscoperta di un Capolavoro” a Palazzo Fava

    • dal 19 maggio 2020 al 15 febbraio 2021
    • Palazzo Fava 
  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento