Martedì, 16 Luglio 2024
Eventi

I concerti di giugno da non perdere

Un mese che si inizia a scaldare e i palchi della città (molti quelli delle rassegne estive) offrono grandi nomi e tantissimi generi musicali: finalmente i live si spostano all'aperto!

Non possiamo non partire da qui. Dal concerto organizzato per una raccolta fondi a favore delle popolazioni alluvionate. E non a caso si chiama “oltre le nuvole”un aiuto concreto e tempestivo per un territorio che non vuole essere solo un supporto economico ma una testimonianza di solidarietà e vicinanza, è sostenuto interamente dai soggetti promotori. Ogni ricavo sarà devoluto alla raccolta fondi regionale.  La line-up conta ben 25 artisti per un’importante manifestazione di solidarietà verso le popolazioni alluvionate: ‘oltre le nuvole’ svela per intero il parterre di artisti che, giovedì 8 giugno 2023, dalle 16.30 a mezzanotte, si esibiranno al Sequoie Music Park - Parco delle Caserme Rosse, in via di Corticella 147/2, a Bologna, in un grande concerto di beneficenza. 

Sul palco si avvicenderanno: Lo Stato Sociale, Willie Peyote, Arisa, Giusy Ferreri, Ex-Otago, Mirco Mariani con i suoi Extraliscio, Inoki, gIANMARIA, Leo Gassman, Olly, Shade, Federica Carta, Murubutu, Paolo Benvegnù, Iside, Guera, Federico Aicardi, Federico Poggipollini, Disco Club Paradiso, Merk & Kremont, Rovere, Clavdio, DrefGold, Emanuele Aloia, Omar Pedrini e la partecipazione di Martina Colombari. 

Da non dimenticare (è fuori porta) "Italia Loves Romagna": il concertone di beneficenza per le popolazioni alluvionate che si terrà a Reggio Emilia. 

Le 10 mostre di giugno da non perdere a Bologna 

Le sagre di giugno e luglio a Bologna e provincia 

Vasco e Russel Crowe: grandi nomi della musica (e anche di Hollywood)

Ma giugno è anche il grande momento di Vasco Rossi che torna sui palchi live con le prime due tappe a Bologna, il 6 e 7 giugno e l'11 e il 12 giugno: “..Se non ci sarà la fine del mondo, di sicuro ci vediamo l’anno prossimo a giugno, negli stadi”. Lo aveva detto e ha mantenuto la parola data, per l'immensa gioia dei fan. E si parte proprio da Bologna visto che l'esordio del tour estivo del Komandante è fissato al Dall'Ara di Bologna.  Si terrà a Bologna il 27 giugno, alle ore 21 presso il Comunale Nouveau, il concerto dell'attore e regista neozelandese Russell Crowe, premio Oscar 2001 per il film Il Gladiatore. Il live è una delle tappe del tour internazionale della band del divo, che ne è voce e chitarra: il tour “Indoor Garden Party” ha preso il via il 9 maggio scorso in Australia e approda ora anche finalmente in Italia, affinchè il pubblico possa scoprire questo lato inedito ma non nuovo dell’artista.

The Zen Circus (il Circo Zen) torna a sorpresa a Bologna, all'Arena Puccini.  Negli oltre 20 anni di carriera The Zen Circus hanno rappresentato una delle realtà di riferimento per la musica attuale, rinnovandosi continuamente e raccogliendo l’entusiasmo di un pubblico transgenerazionale che da sempre segue il rito live del gruppo come una vera e propria festa iniziatica. Con l’ultimo disco “Cari Fottutissimi Amici” del 2022, pubblicano il loro 14esimo lavoro discografico che si unisce a una carriera fatta di centinaia e centinaia di concerti, migliaia di km macinati, sudore ed energia trascinante sul palco; due decenni di intensa attività suggellati dalla partecipazione in gara tra i big a Sanremo 2019 e dalla pubblicazione di un romanzo anti-biografico edito da Mondadori che è divenuto un vero e proprio caso di genere letterario, entrando nelle Top Ten delle classifiche dei libri più venduti stilate dai maggiori quotidiani. Appuntamento il 9 giugno alle 21.00. 

Venerdì 16 giugno è Cristina Donà, una delle voci più originali della scena musicale italiana, a inaugurare BOtanique Festival 2023 al Giardino di Via Filippo Re. A sette anni da "Così vicini", Cristina Donà torna con "deSidera". Un periodo, quello tra un disco d'inediti e l'altro, costellato di collaborazioni, esperienze teatrali, la pubblicazione di "Tregua 1997/2017 Stelle buone" (riedizione/ reinterpretazione con guest del celebrato esordio) e "Cristina Donà e Ginevra Di Marco" del 2019. Concretizzato a seguito di una fortunata campagna di crowdfunding, "deSidera" vede la Donà affiancata ancora una volta alla produzione e agli arrangiamenti da Saverio Lanza, intento a plasmare un'"elettronica preistorica". Il lungo e felice percorso artistico che fa di Cristina Donà una delle voci più originali della scena musicale italiana, inizia nei primi anni novanta. Cristina, che ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, è una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’estero hanno reinventato il modello di interprete e autrice. Sempre in grado di rinnovarsi, la Donà è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani.

In Piazza Lucio Dalla, il 23 giugno arrivano i The Bluebeaters. Nascono come cover band Blue Beat, Ska, Reggae, Rock Steady. Ma dopo 25 anni di carriera registrano il primo album di inediti interamente in lingua italiana, scritto insieme a quelle che erano le nuove leve, ora le certezze, del nuovo pop italiano (Coez e Willie Peyote, per citarne due). 27 anni di carriera, attitudine e di palchi.

Sabato 24 giugno il caleidoscopico universo musicale di Meg arriva sul palco di #OLTREFestival2023 con i Verdena e Naska

Un mini-festival al Baraccano 

Si chiama GOGOBO, il festival nel centro di Bologna, che si svolge il 24 e 25 giugno ai Giardini del Baraccano, un’oasi verde all’interno di uno storico complesso monumentale omonimo. Il claim di questa IV edizione, Tutto il resto è noia, rappresenta un omaggio al grande Franco Califano. Per GOGOBO – reduce dal grande successo della passata edizione - questo è l’anno della maturità: è avvenuto, infatti, un cambiamento di rotta che ha portato alla definizione di un cast di artisti provenienti da mondi musicali molto diversi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I concerti di giugno da non perdere
BolognaToday è in caricamento