rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Eventi Centro Storico / Piazza Maggiore

Lavoro, concerto e sorprese per il Primo Maggio in piazza. Finardi: 'Bolognesi popolo di lavoratori con dono raro'

Palco in allestimento, qui per la Festa del Lavoro si alterneranno momenti di approfondimento, intrattenimento musicale e sorprese. Eugenio Finardi, direttore artistico: "bolognesi, un popolo di lavoratori col raro dono di mischiare concretezza, pragmatismo, solidarietà e temperamento artistico"

Fervono i preparativi in piazza Maggiore per le celebrazione del Primo Maggio. Stamattina in allestimento gli stand e il grande palco, sul quale si alterneranno momenti di approfondimento intorno alle tematiche del Lavoro, spettacoli e poi il grande concerto.  Non mancheranno, promette l'organizzazione, le sorprese. Tra i momenti più attesi, l'omaggio a Frealk Antoni, il compianto artista degli Skiantos, che sarà ricordato dal palco con ospiti e tributi musicali. Alla conduzione Luca Bottura, una delle voci di Radio Capital.

Festa del Lavoro, fervono i preparativi in piazza Maggiore

“Una giornata per celebrare il lavoro, da tutelare, da trovare, da creare”. Così Eugenio Finardi, che è stato investito del ruolo di direttore artistico della giornata di domani.  «Sono felice di curare il programma musicale del Primo Maggio - ha detto l'artista - in una città che da sempre ho amato e in cui mi sono rispecchiato: i bolognesi sono un popolo di lavoratori col raro dono di mischiare concretezza, pragmatismo, solidarietà e il più genuino  temperamento artistico".
Per Finardi l’Emilia Romagna è "il simbolo di un forte senso identitario e cooperativo; questa terra ha visto nascere molti tra i più grandi e più diversi artisti della storia musicale d'Italia, da Giuseppe Verdi a Massimo Riva (chitarrista di Vasco), da Luciano Pavarotti fino a  Lucio Dalla, passando per il grande (e forse non abbastanza riconosciuto) Freak Antoni degli Skiantos. E’ lui che desideriamo ricordare dal palco."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, concerto e sorprese per il Primo Maggio in piazza. Finardi: 'Bolognesi popolo di lavoratori con dono raro'

BolognaToday è in caricamento