Condimenti, il Festival di cibo e letteratura torna al parco di Villa Salina a Castel Maggiore

Letteratura, cooking show, teatro, intrattenimento, laboratori per grandi e bambini, divertimento, musica e naturalmente buon cibo: per l’ottavo anno consecutivo torna, dal 18 al 20 settembre, Condimenti, il Festival di cibo e letteratura lanciato a Castel Maggiore otto anni fa, nell’ambito di un forte investimento sulla cultura e sull’aggregazione che caratterizza il Comune amministrato dalla Sindaca Belinda Gottardi, nell’ambito dell’Unione Reno Galliera.

Appuntamento nel parco di Villa Salina, dimora seicentesca appartenuta all’anatomista bolognese Marcello Malpighi ed oggi inserita nei Luoghi del Cuore del FAI, per l’edizione 2020 che vedrà alcune novità: la prima, l’istituzione del “Premio Condimenti” alla miglior uscita editoriale a tema cibo, con la premiazione in programma domenica 20 alle ore 20. La seconda, il gemellaggio con la regione Sardegna, della quale si esploreranno cultura, sapori e tradizioni.

Un’edizione fortemente al femminile, con tante autrici che si alterneranno sul palcoscenico: ad inaugurare la manifestazione venerdì 18 alle ore 19.30 sarà Alice Diacono, giovanissima autrice della raccolta ibrida di poesie e racconti “Veniamo dal basso come un pugno sotto al mento”, presentazione che sarà seguita, alle 20.30, dallo spettacolo teatrale “Cocktail tragicomico” a cura della compagnia Oltre Le Quinte, omaggio alla comicità elegante, surreale e intelligente di Achille Campanile. Ancora un’autrice aprirà la giornata di sabato 19, Grazia Verasani, che porterà a Condimenti il suo ultimo romanzo “Come la pioggia sul cellofan”, protagonista l’inossidabile investigatrice Giorgia Contini (ore 17). Di donne, con un’inedita rilettura del mito classico, parlerà anche Marilù Oliva che alle 18 presenta “L’Odissea raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre”, mentre alle 19 Gabriella Pirazzini, giornalista e scrittrice, presenta il suo ultimo romanzo, “Il ritardo”, storia di amore, sentimenti e destini che cambiano al soffio di un imprevisto. Lo spettacolo serale è affidato, a partire dalle ore 21, ad Andrea Perroni, imitatore, conduttore radiofonico e comico, volto di Zelig e voce di radio Due, in uno One Man Show che scherza su tic, manie e tabù e ripercorre i suoi sketch e le sue imitazioni più famose. Lo show sarà preceduto dallo spettacolo di danza “Artisticamente parlando” a cura di Grand Jeté Dance Academy di Castel Maggiore.

Tra gli appuntamenti di domenica 20 l’incontro alle ore 12 con Luca Giovanni Pappalardo, chef della trattoria Pane e Panelle di Bologna, che racconterà dell’esperimento social “Chiedi allo chef”, gruppo Facebook nato durante il lockdown come spazio di scambio di ricette e consigli e trasformatosi presto in convivio virtuale per arginare ansie e solitudini, ed oggi è in procinto di diventare pubblicazione. Assieme a lui Antonella Scialdone, foodblogger e partner di Pappalardo nel progetto, in un incontro sul senso politico e sociale del cibo. Alle 18 Beatrice Zerbini, una delle voci emergenti più interessanti della poesia contemporanea, ospite fissa con i suoi versi di trasmissioni radiofoniche come Farehneit su Radio tre, presenterà il suo “In comode rate. Poesie d’amore”. Alle ore 19 un inedito “match” tra sardi, lo scrittore Marcello Fois e il disegnatore Otto Gabos, in un dialogo sulle radici, la letteratura e il fumetto e sulle geografie reali e immaginarie. Alle 21.00, dopo l’assegnazione del Premio Condimenti, il cooking show spettacolo con gli chef Massimiliano Poggi e Agostino Iacobucci che si “affronteranno” in una divertente sfida culinaria moderati dal comico Vito.

Ricca la proposta di laboratori per grandi e bambini, da “Il mio erbario”, laboratorio a cura di Coop Alleanza 3.0, per guidare i più piccoli alla scoperta delle erbe aromatiche (sabato 19 alle ore 18 e domenica 20 alle ore 11) a “Una zuppa di voci” (domenica 20, ore 16), con le letture ad alta voce a cura del Festival Uscire dal Guscio. Sempre la domenica alle ore 17 è dedicato ai più piccoli il teatro-concerto “Prima e poi” con Teresa Porcella, autrice ed editrice di libri per l’infanzia, a cura di Junior Poetry Festival Castel Maggiore. Sabato e domenica è a disposizione dei piccoli letori anche la “Bici dei Libri” a cura della libreria Lèggere Leggére di Castel Maggiore, con libri e area giochi. Dedicati agli adulti le sessioni di Yoga e Pilates Matwork all’aria aperta (domenica 20, ore 10), precedute dalla colazione offerta dagli sponsor Alce Nero e Filicori, e il laboratorio dei “culurgiones”, i tipici ravioli sardi alle patate, a cura del Ristorante Ajò di Monteveglio. Si celebra la dolcezza sabato 19 alle 17.30 con Ciocco-Buonissima, degustazione delle cioccolate funzionali dell’Istituto Erboristico L’Angelica - Coswell, main sponsor del Festival, che torna anche domenica mattina alle ore 11 con l’incontro con la nutrizionista Valentina Nepoti per scoprire le ricette del benessere. La giornata di domenica ospiterà alle 16.30 anche il laboratorio di borse artigianali a cura di Anglad di Bologna Onlus, associazione che si occupa di sostegno a ragazzi e famiglie coinvolte nella tossicodipendenza.

Il cibo sarà protagonista delle giornate con le postazioni di street food a cura di Ristorante Ajò, Banco 32, Forno Brisa e Gli Sborlengati, mentre al bar saranno disponibili birra Warsteiner e Caffè Filicori.; il book corner sarà curato dalla Libreria Lèggere Leggére.

Ultimo, ma non per importanza, l’appuntamento “Condimenti Off” di giovedì 17 settembre alle ore 21.00 con “Kotekino Riff”, spettacolo di e con Andrea Cosentino, Premio Speciale UBU 2018, con la partecipazione della musicista Valeria Sturba.

L’ingresso è gratuito a tutti gli eventi: in ottemperanza alle misure per contrastare l’emergenza sanitaria i posti sono contingentati. Per l’iscrizione agli spettacoli serali (“Cocktail tragicomico”, Andrea Perroni, cooking show con Vito, Massimiliano Poggi e Agostino Iacobucci) è necessaria l’iscrizione su piattaforma Eventbrite. Per l’iscrizione ai laboratori adulti e bambini la prenotazione è obbligatoria allo 051 4070658.

L’organizzazione e la realizzazione del Festival sono, per il quinto anno consecutivo, a cura dell’agenzia MEC&Partners di Bologna.

Condimenti – Festival di cibo e letterarura

Dal 18 al 20 settembre 2020, Villa Salina, Località Primo Maggio, via Galliera, 2, Castel Maggiore (BO)

Un evento promosso da Unione Reno Galliera, Comune di Castel Maggiore, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Città Metropolitana di Bologna

Sponsor: Coswell, L’Angelica, Prep, Bionsen, Coop Alleanza 3.0, Caffè Meseta, Veneta Cucine

Partner: Ristorante Iacobucci, Massimiliano Poggi Cucina, Alce Nero, Filicori, Warsteiner, Grand Jeté Dance Academy, Lèggere Leggére, Junior Poetry Festival, I Grigioro, Premio Giuseppe Alberghini, Festival Uscire dal Guscio, Anglad, Circolo Sardegna Bologna, Pro Loco Castel Maggiore

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Invito all'opera: 5 lezioni-concerto gratuite

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 16 gennaio 2021
    • Circolo Il Fossolo a.s.d.

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • fino a domani
    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento