rotate-mobile

Erika Bertossi

Collaboratrice cronaca ed eventi

Guida al weekend: i 10 eventi da non perdere!

Notti bianche e mercatini vintage, concerti sotto le stelle e spettacoli. Ma anche feste ed eventi gastronomici passando per la scienza e la natura. Tutto questo e tanto altro dal 10 al 12 giugno

Dura più per chi ha fatto il ponte del 2 giugno e si era già abituato al ritmo vacanziero o per chi non ha staccato la spina? Fatto sta che dopo una settimana di lavoro con temperature da tropici il weekend lo accogliamo volentieri anche perché con le rassegne estive ormai praticamente tutte avviate, davvero il problema diventa cosa scegliere di fare in città. I motori si sono accesi e nei giorni scorsi è stato annunciato anche il programma de Il Cinema Ritrovato (lo avrete già notato il maxi-schermo in allestimento in Piazza Maggiore). E a proposito di cinema: lo sapevate che è cominciato anche il Biografilm Festival? Significa che è proprio estate!  

Ecco i 10 eventi da non perdere questo fine settimana: 

1. Float Music: un mix tra folk, jazz e rock

(per ci vuole concerti di collina) 

Sabato 11 giugno i Float Music presentano il loro nuovo progetto discografico "Clouds and Butterflies" sul palco della Casa del Custode di Villa Ghigi. Un viaggio musicale tra folk, jazz e rock. Anna Tagliabue alla voce e banjo e Stefano Maimone al basso, chitarra e gran cassa. Il tutto è impreziosito dalla location, completamente immersa nel parco, ma facilmente raggiungibile a piedi. Da non perdere: lo spettacolo di lucciole che fanno brillare i sentieri. 

2. Notte bianca a San Lazzaro fra shopping e musica 

(una festa per tutta la famiglia) 

Come da tradizione consolidata, la Notte Bianca di San Lazzaro di Savena si presenta ai nastri di partenza con un programma che non lascia il minimo spazio alla noia tra shopping, esibizioni di musica live, spettacoli di ballo, sfilate di moda, artigianato creativo e artistico e stand gastronomici, in omaggio a una formula che, da oltre dieci anni, coniuga con grande successo promozione del territorio e valorizzazione dei servizi di prossimità. Le vie pedonalizzate sono: via Emilia (dall’incrocio con via Kennedy/Martiri delle Foibe all’incrocio con via Caselle); via Jussi (dall’incrocio con la via Emilia a quello con via Mezzini); via Repubblica (dall’incrocio con via Jussi all’incrocio con via San Lazzaro); piazza M. Trebbi; piazza Bracci e piazza Oscar Maserati. 

3. "Il Giorno Aveva Cinque Teste" 

(per una bella serata in piazza)

Ne “Il giorno aveva cinque teste” proviamo ad insinuare, fra le pieghe del coraggio di autori e compositori di Roversi e Dalla, delle piccole nostre presunzioni musicali, che vorrebbero esaltare il senso di questo lavoro e la sua imprevedibilità. In quel disco si parla spesso di guerra; evitando facili effetti legati alla cronaca, inseguiamo l’universalità del loro parlare da poeti senza infingimenti e per sempre. Sabato 11 giugno musica in piazza San Francesco con il concerto "Il Giorno Aveva Cinque Teste". Nella genesi di una canzone, il compositore della musica vive il rapporto con l’autore del testo in modo spesso insidioso, a volte addirittura tumultuoso. Così deve essere stato anche tra Lucio Dalla e Roberto Roversi. Leggendo il loro carteggio, tra l’altro estremamente divertente, appare evidente una battaglia tra l’esigenza del poeta di trasmettere il senso del testo e quella del musicista di cantarlo travalicandone il significato, accarezzando il gusto del suono. Il viaggio di Mario Tronco e degli Anidride Solforosa fra le note e le parole di Lucio Dalla e Roberto Roversi. L'11 giugno in Piazza San Francesco. 

4. "Festa dei Sapori Curiosi" a Casalecchio di Reno 

(per palati esigenti)

Sabato 11 e domenica 12 giugno 2022 il centro cittadino di Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, accoglierà la 10^ edizione della "Festa dei Sapori curiosi" che quest'anno incontrerà tutti i primi piatti della tradizione bolognese. Due giorni di festa con un ricco programma per scoprire il gusto dei “nostri” sapori, da quelli tipici a quelli curiosi! Tortellini, Tagliatelle, strichetti, Lasagne, Passatelli Tortelloni.

5. L'arte di essere Raffaella Carrà 

(per chi "balla balla balla...")

All'interno di "L'altra sponda del Cassero", Paolo Armelli dialoga con Miss Pingy a proposito del suo libro L’arte di essere Raffaella Carrà.Un omaggio a una diva che ha rivoluzionato la TV e la cultura pop italiana. L’evento è in collaborazione con la libreria Igor. A seguire, In Nome Del Pop Italiano il famigerato party tutto dedicato alla musica italiana in versione estiva, praticamente un Festivalbar in cui non si smette di ballare.

6. Thurston Moore (il fondatore dei Sonic Youth!) sul palco del Dumbo con i Kink Hannah

(per amanti del Rock)

Thurston Moore ha fondato i Sonic Youth nel 1980 e da allora è stato in prima linea nella scena del rock alternativo da quando quel particolare soprannome è stato usato per indicare qualsiasi musica che sfidava lo standard mainstream. Registra e si esibisce in una cavalcata di discipline che vanno dalla libera improvvisazione, alla composizione acustica, al black/white metal/noise disruption. Ha lavorato con Yoko Ono, John Zorn, Bobby Gillespie e molti altri. Si esibiranno sul palco del Dumbo anche i King Hannah. Apertura cancelli alle 19:00, inizio concerto alle 21:00. Da 16 euro. 

7. Mercatino di seconda mano e musica: tempo di Vintage Trip

(per chi vuole 'ravanare' a tempo a caccia di affaroni)

Vintage Trip, il mercatino reused & handmade di riferimento a Bologna since 2017, torna al Parco del DLF anche questa primavera-estate 2022 con sei appuntamenti domenicali in collaborazione con Kinotto Bar e Locomotiv Club.  A partire da domenica 22 maggio - in seno all'evento BIRRAI ERETICI - e per cinque appuntamenti consecutivi da domenica 29 maggio a domenica 26 giugno - all'interno di SUNSHINE SUPERHEROES, la rassegna estiva del Locomotiv - troverete ogni settimana i migliori stand di abbigliamento vintage, modernariato, handmade design e vinili usati. Tutto annaffiato da birrette (o dal vostro drink preferito!) da gustare nell’area ristoro gestita da Kinotto Bar e accompagnato dai concerti e dagli spettacoli curati da Locomotiv Club. Inizio live ore 17:00. Via Sebastiano Serlio, 25/2. 

8. Le mille vite di Margherita Hack per i 100 anni dalla nascita 

(per conoscere tutti i misteri del cosmo) 

Il 12 giugno 2022 cade il centesimo anniversario della nascita di un’astronoma e divulgatrice che ha lasciato un segno profondo e indelebile nel pubblico italiano e non solo. Ma gli interessi e le passioni di “Marga” erano talmente vasti e articolati che è molto difficile fare una sintesi. Per questo motivo Sofos APS, con la collaborazione di INAF, ha incontrato e intervistato persone che hanno condiviso avventure e incrociato le proprie vite con quella di Margherita Hack, per poter dare un ritratto a tutto tondo, umano e scientifico, di questo grande e amato personaggio.

Il 12 giugno la stessa Margherita ci racconterà i misteri del Cosmo in una intervista inedita che ci rilasciò nel 2012. La serata proseguirà con interventi di astronomi, sia in presenza che in remoto, la partecipazione dell’attrice Sandra Cavallini, con cui la stessa Margherita Hack scrisse un’opera teatrale, e del musicista Andrea Satta dei Têtes de Bois, che realizzò con Margherita un videoclip musicale. La serata sarà allietata dagli intermezzi musicali del musicista Gabriele Giunchi e trasmessa in diretta Facebook dalla pagina Sofos APS.

9. Jeremy Costello live sotto le stelle 

(per veder trasformare emozioni in suono e poesia)

Special Costello live. Jeremy Costello, proveniente da Halifax, Nova Scotia (CAN), aveva ali ben prima di guardare in alto, le ali dell’immaginazione, quelle che permettono di trasformare emozioni in suono e poesia. Doveroso segnalare il suo coinvolgimento come tastierista nella band di supporto a Beverly Glenn-Copeland, da decenni  figura emblematica del movimento LGTBQ nonché del genere folk-new age–come dimostra l’album pietra miliare "KeyboardFantasies" del 1986. Iniettando ambiente noise in forme pop-rock, Special Costello crea paesaggi sonori idilliaci e psichedelici per sensibilità profonde e travagliate. Intende la musica principalmente come energia curativa, come strumento di conforto. Viene proiettato sulla scena europea grazie all’LP “Life Matter Love Thought”, uscito nel dicembre 2021 per l’etichetta italo-tedesca Marmo Music. Il lavoro contiene sette tracce: Special Costello riesce ad unire stili diversi sotto il segno di una cifra  pop  tanto magnificente quanto riflessiva ed intimista. Sabato sera al Parco della Montagnola a partire dalle 21.00. . 

10. Musica anni '50-'60: il rockabilly dei The Bop Meters

(per chiudere il weekend a suon di rock'n roll)

Seconda serata Bop Till You Drop: domenica 12 giugno “Drive My Blues Away” al Dumbo con live & dj set, mercatino, esposizione american cars & bikes, organizzata da Nero Factory, XFactor-Y Bologna e DumBO. Chi suona? Suonano i The Bop Meters e i The Dirtyhands. I primi trasmettono tutta l'energia del vero Rockabilly in un trio fortemente ispirato da quei Rockers selvaggi e genuini degli anni '50. Un repertorio fatto di brani originali e qualche cover opportunamente reinterpretata, in un sapiente mix di Rockabilly, 50s Rock'n'Roll e Swamp Blues che rende questa band una delle formazioni più originali e divertenti della scena italiana. Tre navigati musicisti con esperienze ventennali in ambito nazionale e internazionale quali Andrea Carta (voce/contrabbasso), Andrea Pesaturo (chitarra) e Danilo Petrolati (batteria), vi trascineranno in quell'entusiasmo tipico della più grande rivoluzione musicale di tutti i tempi. 

E poi ci sono i The Dirtyhands: Andy “Dirtyhand” Carrieri chitarra e voce Cesare “Big Mojo” Ferioli batteria e percussioni. The Dirtyhands, la storica rockin’ blues band italiana, nascono nel 1990 quando Andrea Carrieri e Cesare Ferioli, terminata la loro comune collaborazione con i Jack Daniel’s Lovers, gruppo rock’n’roll bolognese, decidono di intraprendere la strada del Blues, insieme a Max Pitardi. Nello stesso anno partiranno per un lungo tour negli USA. Con i Dirty Hands, Andrea e Cesare suoneranno fino al 1997, totalizzando in giro per l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti più di 900 concerti. Nel Febbraio del 2014 decidono di riformare il gruppo insieme a Cosimo Dell’Orto. Nel giugno 2019, entrano in studio per la realizzazione di un nuovo album, The Dirtyhands Bull’s Eye, che uscirà poi venerdì 15 maggio 2020 per la label romana Bloos Records in formato vinile e cd, una selezione di classici del blues riletti e riarrangiati più brani scritti appositamente. Un’esplosione di attitudine blues delle origini, lo-fi e dalle venature garage. 

Rassegne tutto intorno: ecco cosa succede in città

Montagnola Republic: al via la rassegna estiva 

Covo Summer: i live nel Cortile del Casalone 

Notti bianche e feste di strada: la mappa

Sagre e feste alle porta della città: i prossimi appuntamenti

Arte in città: le mostre di maggio da non perdere 

Anteprima Bologna Estate: ecco cosa ci aspetta da qui a ottobre

Tutti gli altri appuntamenti in programma per il weekend (linkabile QUI)

Se vuoi segnalare un evento culturale clicca qui e compila il modulo alla voce 'eventi'!

Idee per una gita fuori porta: 

Alla scoperta del Borgo dei "Girovaghi" 

Gita fuori porta, alla scoperta di Montechiarugolo: terra dei tortelli d'erbetta e torta fritta 

Gita fuori porta: i bunker visitabili in Emilia Romagna | MAPPA 

Ristoranti da provare: 

Idee ristoranti e cibi da sperimentare: ecco dove ordinare indiano a Bologna

Idee ristoranti, le trattorie da provare fuori dalle mura 

Dove mangiare il gelato a Bologna: i migliori locali in città 

Per chi va e torna dal mare: strade alternative 

Gli Stradelli Guelfi per evitare il traffico 

Si parla di

Guida al weekend: i 10 eventi da non perdere!

BolognaToday è in caricamento