I 10 eventi da non perdere questo weekend

Il patrimonio culturale della nostra città ci offre esperienze sempre bellissime e tornare alla normalità visitando una mostra o partecipando a un'escursione è il modo giusto per continuare a scoprire i nostri tesori: arte, cinema e camminate tutte in un weekend

Il canale Navile

"Friday I'm in love" cantavano i Cure. E infatti venerdì è il giorno giusto per essere innamorati di Bologna: il weekend è praticamente iniziato e dalla fine del lockdown ogni esperienza ha acquistato una bellezza speciale, a partire dai tesori culturali che abbiamo tutto intorno. Una mostra al museo, un giro alla Piazzola, un'escursione alla scoperta dei canali della città e della loro storia, una gita a Imola per visitare la Rocca Sforzesca e i musei civici...insomma di carne al fuoco ce n'è. E per gli appassionati di cinema siamo ai giorni conclusivi della sedicesima edizione del Biografilm Festival, quest'anno nella sua affascinante edizione online. 

Ecco gli eventi da non perdere questa settimana: 

1. Com'è profondo il...Navile: il canale d'acqua che trasmette Dalla 

Domenica 14 giugno alle ore 16.00 "Com'è profondo il...Navile: il canale d'acqua che trasmette Dalla". Acqua, storia e musica: vieni a scoprire quanto ha da raccontare il Canale Navile con il nuovo spettacolo itinerante COM'E' PROFONDO IL...NAVILE: il canale d'acqua che trasmette Dalla. Dal Sostegno del Battiferro seguiremo la corrente del Canale Navile fino alla statua della panchina di Lucio Dalla, presso sede del gruppo 7 Gold in via dell'Arcoveggio a Bologna. Il percorso è ricco di spunti storici e aneddoti divertenti raccontati da Brunone il sostegnarolo, mentre si passeggia immersi nel verde fra i canneti e le fasce alberate che ornano le sponde di un canale che, pur sgorgando dal cuore della città, conserva elementi naturalistici curiosi e interessanti.

2. Alla scoperta dei Musei Civici di Imola: riaperta la Rocca Sforzesca

I Musei Civici di Imola non si fermano. Dopo una prima riapertura sperimentale che ha visto come unica protagonista la Rocca Sforzesca, con un’affluenza di oltre 160 visitatori in questo ultimo week end lungo, da sabato 6 giugno riaprono al pubblico anche il Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni, con accessi regolamentati e rispettando le misure di sicurezza previste per l’emergenza sanitaria.
I dati dei visitatori, in questa prima fase sperimentale, confermano l’affezione degli imolesi per la Rocca e segnalano un trend in crescita dei turisti di fuori città interessati al nostro patrimonio storico artistico. Numerosi sono stati infatti coloro che hanno usufruito della Card Cultura che consente l’ingresso gratuito in tutti i Musei dell’Area Metropolitana di Bologna.
Tutti i sabati e le domeniche si potranno visitare le tre sedi dei Musei Civici di Imola, ovvero Rocca Sforzesca, Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni, nei consueti orari di apertura (sabato ore 15 -19, domenica ore 10 -13 e 15 –19).

3. Biografilm Festival: l'edizione numero 16 è tutta online

Dal 5 al 15 giugno, Biografilm Festival è online per la sedicesima edizione. Con più di 40 film selezionati e 25 Paesi rappresentati, la sedicesima edizione del festival presenta al pubblico l'opera di talenti già noti e premiati puntando sulle opere prime e, al tempo stesso, sulla valorizzazione di talenti emergenti, con grande spazio a un cinema sempre più fatto da donne, alla regia, alla produzione e in tutti gli altri ruoli. Basta registrare un account gratuito su MYmovies.it, prenotare il film e assistere alla proiezione in streaming entro 24 ore dalla data e ora di inizio indicata in programma. I film e gli incontri con gli autori sono disponibili gratuitamente, in lingua originale con sottotitoli in italiano, per tutte le persone che si collegano alla piattaforma dal territorio italiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

4. "Il Camino dei Fenicotteri": la mostra al Museo Davia Bargellini

La brillante stagione dell’Æmilia Ars torna a risplendere grazie al progetto espositivo Il Camino dei Fenicotteri. I disegni dei Casanova dall’Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei a cura di Paolo Cova, Mark Gregory D'Apuzzo e Ilaria Negretti.  La mostra dossier avrebbe dovuto inaugurarsi al Museo Davia Bargellini di Bologna lo scorso 14 marzo per proseguire fino al 10 maggio 2020 tuttavia, a causa delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica COVID-19 che hanno disposto la sospensione del servizio di apertura al pubblico di musei e luoghi della cultura su tutto il territorio nazionale, a pochi giorni dall’inaugurazione si è imposta la necessità di valutarne la riprogrammazione.
Ecco quindi che la mostra si rende finalmente visibile a partire dal 22 maggio, giorno di graduale riapertura del museo, e fino al 6 settembre 2020, accogliendo i visitatori con le misure organizzative predisposte per consentire di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office.  L'iniziativa espositiva si configura come la prima di una serie di attività dedicate alla celebrazione del primo centenario del Museo Civico d'Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, fondato il 30 maggio 1920 dal Soprintendente delle Belle Arti Francesco Malaguzzi Valeri per raccogliere le testimonianze dell’artigianato bolognese sull'esempio dei musei di arte applicata e industria sorti in Europa durante il XIX secolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Liceo Galvani, lutto al rientro a scuola: è morto il prof Stefano Tampellini

  • Soccorsi all'alba in via Emilia Levante: nulla da fare per un ragazzo di 20 anni

  • Lo storico bassista di Vasco Rossi, Claudio Golinelli detto "il Gallo" ha subito un trapianto al fegato

  • Coronavirus nel bolognese, un caso a Longara di Calderara di Reno: "34 ragazzi in isolamento"

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento