rotate-mobile
Eventi

Bologna dal lunedì al venerdì: gli eventi imperdibili di questa settimana

CCCP, Isabella Rossellini, Luca Argentero, Max Angioni e i Thirty Seconds to Mars: ecco chi passerà da Bologna in questi giorni. Un calendario letteralmente fuori dal normale

Una settimana decisamente speciale. Ebbene sì, ci siamo: questo martedì è il giorno dei CCCP in Piazza Maggiore. E questo sarà l'appuntamento più importante di questi giorni. Ma non l'unico imperdibile visto che in città passano Isabella Rossellini, Max Angioni e i Thirty Seconds to Mars. Insomma, non proprio nomi qualunque. E intanto è cominciato il vivacissimo programma di Bologna Estate 2024: una moltitudine di eventi sparpagliati per tutta la Città Metropolitana fatta di musica, spettacoli, cultura e divertimento a 360°. 

CCCP live in Piazza Maggiore 

Dopo l’essersi ritrovati e la conseguente mostra Felicitazioni! CCCP – Fedeli alla linea 1984-2024 presso i Chiostri di San Pietro di Reggio Emilia, dopo il Gran Gala Punkettone di parole e immagini al Teatro Romolo Valli, le tre date sold out all’Astra Kulturhaus di Berlino con il concerto CCCP in DDDR e l’uscita dell’album live inedito Altro Che Nuovo Nuovo, i CCCP-Fedeli alla linea tornano sulle scene live in Italia con il tour In FEDELTÀ la LINEA c’è.  A 40 anni dal primo EP, Ortodossia, Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Annarella Giudici e Danilo Fatur, saliranno sul palco dei principali festival italiani, presentandosi come uno degli eventi più attesi nell’estate 2024. 

Ben lontani da un’operazione nostalgica, sempre liberi da etichette e confini, i CCCP – Fedeli alla linea tornano a grande richiesta per parlare al mondo di oggi, in una serie di live tra il sacro e il profano dove lo slogan “Produci, consuma, crepa” risuona attuale come non mai. Un successo, il loro, plasmato dalla capacità di rendere iconica ogni azione, lasciando un’impronta indelebile nell’immaginario di più generazioni. 

Il tour, ideato e curato in collaborazione con Musiche Metropolitane di Luca Zannotti, prenderà il via il 21 maggio 2024 (ore 21.00) da Bologna in Piazza Maggiore, con un concerto organizzato da Estragon. Per la piazza è un ritorno significativo alla grande musica dal vivo. Nel luogo dove nel 1980 si è esibito il gruppo simbolo della allora tumultuosa scena punk inglese, i Clash, apriranno il loro eccezionale tour i CCCP-Fedeli Alla Linea, che di quella generazione sono stati in Italia l’espressione massima. E ricominciano nella città dove la loro musica è nata, nella città di una allora elettrizzante ondata punk alla quale era legata l’etichetta Attack Punk Records, che pubblicò il loro disco d’esordio, Ortodossia. Quella città dove si sprigionavano incredibili energie creative delle quali i CCCP erano protagonisti insieme a personalità come lo scrittore Pier Vittorio Tondelli, uno dei primi a dedicare alla band una lunga, approfondita intervista sull’Espresso nel 1984.

Luca Argentero: "E' questa la vita che sognavo da bambino?"

Martedì 21 maggio 2024, ore 21.00, al Teatro EuropAuditorium c'è Luca Argentero con "E' questa la vita che sognavo da bambino?". Luca Argentero racconta le storie di tre grandi personaggi dalle vite straordinarie che hanno inciso profondamente nella società, nella storia e nella loro disciplina. Raccontati sia dal punto di vista umano che sociale, con una particolare attenzione al racconto dei tempi in cui hanno vissuto. Luisin Malabrocca, Walter Bonatti e Alberto Tomba, tre sportivi italiani che hanno fatto sognare, tifare, ridere e commuovere varie generazioni di italiani. Tre storie completamente diverse l’una dall’altra, tre personaggi accomunati da una sola caratteristica, essere diventati, ognuno a modo proprio, degli eroi. 

Max Angioni a teatro con "Anche meno"

Mercoledì 22 e giovedì 23 maggio 2024 alle ore 21.00 al Teatro Celebrazioni c'è Max Angioni con lo spettacolo "Anche meno". Una Produzione Paolo Ruffini ed Vera Produzioni. Che succede? Succede che Max Angioni torna a teatro dopo lo strabiliante successo del suo ultimo tour, che ne ha determinato l’ascesa irreversibile all’Olimpo dei più sorprendenti artisti dell’ultimo secolo. Questa volta non si limita a portare in scena un semplice show, ma una vera e propria opera d’arte, destinata a diventare il nuovo manifesto della cultura occidentale, e che lo consacra definitivamente come icona contemporanea. Troppo? Avete ragione, verrebbe da dire: “anche meno”. È questo il titolo del nuovo spettacolo teatrale del giovane comico che, anche questa volta, non risparmia la proverbiale autoironia e torna a divertirsi e a divertire il pubblico italiano.

Ed è proprio questo che ritroviamo in Anche meno, un poco più che trentenne, figlio unico, che ha costruito un mondo immaginifico attraverso cui filtra i piccoli avvenimenti quotidiani e le grandi domande esistenziali, e reinterpreta in modo surreale tutto quello che gli passa per la testa: dai ricordi delle prime volte, all’incredulità per le grandi conquiste, alle domande più curiose e originali sulla storia e il senso della vita… ma anche meno!

Max Angioni mantiene il suo sguardo semplice, che sembra essere esilarante suo malgrado: come ogni artista continua a sentirsi precario, e si districa ogni giorno – come tanti – tra il trasloco, il rubinetto che perde, le sedute di psicoterapia e l’incertezza del futuro. Per sa farlo con il suo modo, deliziosamente incerto, sferzando con battute brillanti, con il ritmo serrato della Stand Up Comedy, e con il talento da improvvisatore.

Eccolo Max, che usa la comicità come un rito apotropaico, che prende in giro la sua stessa sfiga, che sovverte il punto di vista canonico delle cose con le logiche eccentriche e irresistibili della fantasia. Prezzi dello spettacolo: I platea 35,00 € – II platea 30 € – Balconata e palchi 25 €. 

Fermento in villa (Angeletti): Above the Tree & Drum Ensemble Du Beat

Above the Tree & Drum Ensemble Du Beat è un progetto prodotto da Above the Tree, artista attivo dagli anni ‘00 che si muove tra sonorità folk blues minimali, ridotte all’osso, e sperimentazioni rumoristiche. La band, che sarà a Villa Angeletti mercoledì 22 maggio, è formata in pianta stabile da Marco Bernacchia (Above the Tree, Stregoni, Gallina) ed Edoardo Grisogani (Drum Ensemble du Beat, Tetuan, Visio) e negli anni ha visto avvicendarsi alla sezione ritmica diversi musicisti che hanno collaborato in studio e nei live, tra cui Luca Rizzoli (Nicolò Carnesi, Gregorio Sanchez), Enrico Mao Bocchini (Don Antonio, Granturismo), Stefano Orzes (Ai!, Carlo Masu e Le Ossa, The Crazy Crazy World of Mr. Rubik) e Michele Grossi (Dadamatto, Gallina). Appuntamento alle 20.30, evento in collaborazione con Freakout Club.

Thirty Seconds to Mars: il tour mondiale passa da Bologna 

I Thirty Seconds to Mars con il loro Seasons World Tour 2024 fanno tappa in Italia con due imperdibili appuntamenti e saranno a Bologna all’Unipol Arena (Casalecchio di Reno) venerdì 24 maggio 2024 alle ore 21.00. Un modo davvero speciale per cominciare il weekend. 

Isabella Rossellini alle Serre dei Giardini Margherita 

Venerdì 24 maggio alle ore 20.00 c'è la prima serata di "SEMI - Il Cinema alle Serre" la rassegna di cinema a cura di Kilowatt e MUBI Italia ai Giardini Margherita. Apre la rassegna l’ospite d’onore Isabella Rossellini che, in dialogo con la zoologa Mia Canestrini, presenterà in forma integrale Green Porn, la serie da lei ideata e diretta, che racconta con un tocco surreale le straordinarie abitudini sessuali di insetti e altre specie. I posti sono limitati e conviene prenotarsi. 

Ecco la sinossi. Isabella Rossellini è la professoressa di biologia che non sapevamo di volere. Famosa per i suoi ruoli ammalianti in Velluto blu (1986) di David Lynch e altri classici, la star mostra il suo lato comico in una serie di micro-corti fantasiosi e del tutto unici sullo strano mondo animale (come le abitudini sadomaso delle lumache, ad esempio) che, oltre all’ingegno visivo e all’umorismo malizioso, offrono un sacco di informazioni interessanti. Gli episodi mignon di Green Porno, Seduce Me e Mammas si distaccano completamente dal solito formato dei documentari naturalistici, facendo ricorso a marionette e colorate scenografie di cartone per ricreare i rituali riproduttivi e i comportamenti materni di alcune specie animali. Vestita con bizzarri costumi artigianali dai colori vivaci, Isabella Rossellini mette in scena questi spinti rituali da sola, trasformandosi da vendicativo ragno femmina a strisciante vermiciattolo. Alternando battute divertenti e informazioni scientifiche, questi corti emanano un’irresistibile gioia di vivere ricordando i piaceri sperimentali e il coté vaudeville del cinema degli albori.

Dagli abbracci a venti braccia dei calamari alle orge delle acciughe, questi spassosi film «da una botta e via» rifiutano il binarismo sessuale per abbracciare la biodiversità del mondo naturale. Sedetevi comodi e lasciatevi accompagnare da Isabella Rossellini in un tour unico e selvaggio nel regno animale, che vi riserverà tante, deliziose sorprese.

Il cinema alle Serre è la rassegna a cura di Kilowatt e MUBI Italia che, per la seconda edizione, porta sullo schermo delle Serre otto opere cinematografiche selezionate da MUBI Italia. SEMI è capace di gettare lampi di luce sulla contemporaneità, spaziando da temi dell’attualità come l’identità di genere e il consenso, opere musicali che indagano luoghi e condizioni esistenziali, passando per le idiosincrasie del nuovo millennio, fino ad arrivare a opere prime di autori italiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna dal lunedì al venerdì: gli eventi imperdibili di questa settimana

BolognaToday è in caricamento