rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022

Opinioni

Erika Bertossi

Collaboratrice cronaca ed eventi BolognaToday

Cosa fare questo weekend: la guida al fine settimana bolognese

Musica bella, cinema sotto le stelle, feste dedicate al gelato, un bel festival con ospiti internazionali: cosa ci riservano questi giorni a Bologna? Ecco i 10, ma ve ne diamo anche altri

Un nuovo weekend alle porte, quello del 21, 22, 23 luglio 2022. E se il caldo (insieme alle questioni politiche) non ci dà ancora tregua (le previsioni del fine settimana sono davvero hot), la bella notizia è che neppure l'agenda culturale ci abbandona, anzi. Quindi per chi sceglie o non sceglie (ma deve) restare in zona, ci sono diversi appuntamenti che almeno la mente la rinfrescano. Sempre tanto cinema sotto le stelle e non solo in Piazza Maggiore, e non solo a Bologna; musica di ogni tipo sparpagliata per rassegne e festival; feste e sagre tradizionali e anche qualche big di passaggio (vedi Porretta Soul Festival). E anche lo sport dà il suo contributo: fino al 24luglio all'Unipol Arena c'è la Volleyball Nations League – The Finals. 

Ecco intanto il solito riassuntino che racconta tutti i maggiori eventi del mese divisi per categoria: da quelli più cheap (appuntamenti a ingresso gratuito) alla cinefilia pura, dalle papille gustative da allenare alle opere d'arte davanti alle quali fare tutte le elucubrazioni del caso.  

Luglio a tutto volume: i concerti del mese a Bologna e dintorni

Sagre e feste paesane: gusto e tradizioni a pochi passi dalla città

Bologna a costo zero: cosa fare gratis in luglio a Bologna 

Mostre e arte in città: cosa vedere a luglio 

Cinema gratis nei quartieri di Bologna: dove e cosa

Ecco i 10 eventi da non perdere: 

1. "Notthing Hill": la brillante commedia inglese in Piazza Maggiore

(per chi conosce la rivista 'Cavalli e segugi')

Una serata imperdibile per chi ogni volta che ascolta "She" di Elvis Costello torna inevitabilmente alla colonna sonora di una delle commedie inglesi più belle di sempre: Notthing Hill (1999). L'impacciato Hugh Grant, libraio nell'omonimo quartiere di Londra, che si innamora della star del cinema interpretata dalla vera star del cinema Julia Roberts con tutta una serie di impedimenti e ostacoli che alla fine (è una commedia) verranno superati in nome dell'amore. Sceneggiatore e produttore sono gli stessi di Quattro matrimoni e un funerale (1994). E insomma, per chi ama questo film la serata di domenica diventa imperdibile perché quando mai ci ricapiterà di vedere le mitiche scene di questa pellicola su uno schermo come quello di Piazza Maggiore? Una piazza nella quale fra l'altro l'attore è anche passato nel settembre del 2010, quando per i suoi 50 anni si è regalato una Ferrari e una notte di passaggio a Bologna. 

Tornando un attimo al film: Notthing Hill ha vinto numerosi premi, tra cui tre Empire Awards e un British Comedy Awards, oltre alle tre candidature ai Golden Globe. Ebbe anche un ottimo risultato al botteghino e Julia Roberts lo descive così: "Lo script era grandioso. Quando mi sono seduta a leggerlo non avevo alte aspettative. Mi avevano dato una breve sinossi e mi sembrava una storia poco interessante. Ma appena ho iniziato a leggerlo, sin dalle prime scene con lei che entra nella libreria e sembra molto misteriosa e c’è questo tizio che ha tutti questi problemi ed escono e si scontrano e poi lei è a casa sua e si baciano, ho pensato “Gesù, è grandioso!”, sono stata completamente risucchiata dalla scrittura. Sono rimasta ammaliata dalle relazioni e dal modo in cui si dipanano. Ero totalmente affascinata. Arrivata a quel punto, volevo a tutti i costi girare il film".

Curiosità: la rivista "Cavalli e segugi" citata da Grant alla conferenza stampa esiste davvero ed è una delle più antiche della Gran Bretagna. 

2. Chocolate Remix in Piazza Lucio Dalla 

(per ascoltare un po' di rap made in Argentina)

Piazza Lucio Dalla, 22 luglio per il Dimondi Festival. Chocolate Remix è il progetto solista della rapper, produttrice e dj argentina Romina Bernardo. Nominata dalla BBC tra le 100 donne più innovative e stimolanti del mondo, il suo titolo "Ni una menos" è diventato, in Argentina e altrove, un inno alla lotta contro la violenza sulle donne. Chocolate Remix usa la satira e l'umorismo attraverso diversi tipi di reggaeton, dalla vecchia scuola alle fusion con la cumbia, dal funk carioca, al dembow, al reggae e all'elettronica. Il suo messaggio è esigente, sconvolge gli storici codici maschilisti dello stile. Il tour di presentazione del suo nuovo album “Pajuerana” farà tappa in più di 20 città d'Europa passando per Francia, Spagna, Italia, Svizzera e Germania.

3. L’enfant terrible Leo Bassi in "70 anni"

(per gli amanti del circo)

Domenica 24 luglio Leo Bassi in scena sul palco dell'Arena Orfeonica con lo spettacolo "70 anni". Leo Bassi, “l’enfant terrible” dell’arte clownesca e del teatro di strada. Poliedrico, cosmopolita, circense, attore, comico, e indimenticabile protagonista ai tempi del Gran Pavese Varietà di via del Pratello e al Q.BO', torna a Bologna. “Se qualcuno mi avesse detto quando avevo 25 anni e lasciavo il Circo tradizionale per inventarmi un nuovo Clown, che 45 anni più tardi, sarei stato ancora in giro per il mondo, lo avrei pensato matto. Ma eccomi a 70 anni! Più vivo che mai e con tanta voglia di fare e di creare. Questo spettacolo è una celebrazione della mia voglia di vivere e una chiamata per le nuove generazioni: non abbiate paura della vecchiaia, è una stagione meravigliosa, libera dai dubbi e dalle paure della giovinezza”

Si parla di

Cosa fare questo weekend: la guida al fine settimana bolognese

BolognaToday è in caricamento