rotate-mobile
Erika Bertossi

Opinioni

Erika Bertossi

Collaboratrice cronaca ed eventi BolognaToday

Festa della Donna: gli eventi da non perdere l'8 marzo a Bologna

La Giornata internazionale dei diritti della donna ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche: tanti gli appuntamenti in città fra mostre, teatro, incontri

Martedì 8 marzo si celebra la Giornata internazionale della donna. Cosa ha in serbo per noi la città in questo giorno speciale? Incontri e riflessioni, spettacoli teatrali che vedono protagoniste delle donne speciali, concerti ed eventi vari. Ecco quelli che vi suggerisco. 

"Non è una favola"

Per celebrare la Giornata internazionale della donna l’Assemblea legislativa ospita la mostra “Non è una favola” di Giulia Maglionico. Al centro della ricerca dell’artista c’è una commistione di generi che spaziano dalla grafica all’illustrazione alla pittura. I soggetti, a volte ironici e provocatori, offrono interessanti spunti di riflessione. L’esposizione, curata da Francesca Baboni, viene inaugurata lunedì 21 febbraio alle 11 negli spazi espositivi di viale Aldo Moro 50. Fra le opere in mostra, ci sono versioni stilizzate e adattate a contesti di attualità, di celebri immagini fotografiche o manifesti pubblicitari. Ad esempio, quella ispirata allo scatto di Steve McCurry, “La ragazza afghana”, per denunciare la situazione delle donne in Afghanistan dopo la presa di potere dei talebani, nell’agosto scorso.

Serra Yilmaz: "E le nuvole sosterranno il mio peso"

Martedì 8 marzo Serra Yilmaz con “E le nuvole sosterranno il mio peso” in scena al Teatro Duse. Uno spettacolo sincretico di teatro, musica, danza, poesia ed immagini, ha come nucleo drammaturgico il senso straniante generato dalla perdita della vista, l’abilità nella “disabilità” ed il Tango argentino. Narratrice in scena Serra Yilmaz, attrice connotata da inconfondibile presenza scenica, e dal suo dinamico timbro vocale, profondo ed acuto – accompagnata dai registi Carlos Branca e Rosanna Pavarini – renderà palpabili i sottotesti espressivi che il Tango permette in assenza della vista, e le infinite abilità della “disabilità”, cercando di mettere lo spettatore in una condizione “diversa”, abbattendo quelle barriere che non permettono di vedere nel “buio” e di ascoltare nel “rumore”.

Fanny Mendelsson, una musicista tenace e disubbidiente

Martedì 8 marzo "Fanny Memdelssohn una musicista tenace e disubbidiente" in sala Bossi nel Conservatorio Giovanni Battista Martini. Questo incontro-concerto è la prosecuzione di un più ampio progetto che ha come finalità quella di offrire uno sguardo sulla vasta, ma quasi totalmente ignorata, produzione delle compositrici del passato e non. Dopo Clara Wieck, le cui opere abbiamo ascoltato nel precedente incontro nel novembre 2019, ascolteremo, in questo concerto, la Ostersonate per pianoforte, il trio op 11, il quartetto per pianoforte ed archi in la bemolle maggiore di Fanny Mendelssohn.

"Arturo": un puzzle della memoria per l'8 marzo

Martedì 8 marzo lo spettacolo "Arturo" in scena all' ITC Teatro. Un puzzle della memoria che nasce dall’incontro di due registi/autori che condividono lo stesso dolore: la perdita dei propri padri. Composto di pezzi che esplorano il tema utilizzando forme e linguaggi differenti, lo spettacolo è in grado di trasformare le autobiografie dei due attori da memorie private ad atto collettivo, universale, includendo momenti di interazione con gli spettatori e lavorando su due differenti piani: quello dei padri che si raccontano in prima persona e quello in cui emerge il punto di vista dei figli.

Qui tutti gli eventi dell'8 marzo 

Marzo pazzerello? Le 10 migliori mostre di questo mese 

Un mese a teatro: gli spettacoli da vedere assolutamente!

10 anni senza Lucio: gli eventi dedicati a Dalla 

Bologna a costo zero: tutti gli eventi gratis di marzo 

Si parla di

Festa della Donna: gli eventi da non perdere l'8 marzo a Bologna

BolognaToday è in caricamento