rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Eventi

Pasqua e Pasquetta: cosa fare a Bologna

Due giorni di festa da trascorrere in città, godendosi gli eventi in lentezza: ecco proposte e aperture straordinarie per il 9 e il 10 aprile

Pasqua e Pasquetta a Bologna? Perché no? Se restate in città sono diverse le cose da fare. Partiamo dall'arte. La mostra "L'altro Rinascimento - Ulisse Aldrovandi e le meraviglie del mondo" è aperta sia il 9 che il 10 aprile dalle 10.00 alle 18.00. Dove? Al Museo di Palazzo Poggi in via Zamboni. C'è un episodio del Rinascimento italiano tanto importante quanto poco conosciuto, forse perché messo in ombra dai capolavori dell’arte e dell’architettura che tutto il mondo riconosce. È il risveglio delle scienze naturali. Protagonisti ne sono stati un piccolo gruppo di medici, farmacisti e naturalisti, tra cui spicca Ulisse Aldrovandi, che per la prima volta uscirono a studiare animali e piante in natura, anziché solo sui libri, muovendo i primi passi verso la scienza come la conosciamo oggi. La mostra L’Altro Rinascimento è un’occasione unica per rivivere questo straordinario episodio della cultura europea. Grazie a testimonianze scientifiche e a opere d’arte mai finora riunite. 

Dall'8 al 10 aprile torna l’attesissimo appuntamento con il Mercato Europeo. Tre giorni all’insegna di gusti, sapori e tradizioni di espositori provenienti da ogni parte del mondo. Street food, ristorazioni, bevande, artigianato, articoli per la casa e il benessere, al Mercato Europeo FIVA trovi tutto e vivi una fantastica atmosfera di festa.

Una delle tradizioni bolognesi è la scampagnata di Pasquetta: "So e zo' par i Bregual", che solitamente prevede il ritrovo la mattina presso la Chiesa di San Martino di Casalecchio di Reno (in attesa di dettagli).

Lunedì 10 aprile, in occasione della Festa di Pasquetta, il Museo della Civiltà Contadina è lieto di invitarvi a un pomeriggio speciale di musica e ballo: "Suonala ancora, Nildo!". L'iniziativa dedicata a Leonildo Marcheselli, storico musicista bolognese e "inventore" della Filuzzi, sarà l'occasione per aprire al pubblico la storica balera di Villa Smeraldi, conosciuta come “Incanto Verde”. La pista da ballo, tradizionalmente inaugurata proprio il lunedì di Pasqua, aprì nel 1947 per volere degli abitanti del territorio desiderosi di divertimento e, per una ventina d'anni, divenne una delle balere più frequentate della "Bassa", ospitando musicisti di fama nazionale, primo fra tutti Nildo!  Dalle ore 15.30 la pista da ballo si animerà con il ricordo di Nildo, attraverso le testimonianze di chi l'ha conosciuto da vicino come il figlio Paolo Marcheselli, con la musica dell'Osteria del Mandolino, con il ballo "alla Filuzzi" a cura di Carlo Pelagalli e con la conduzione del musicista Umberto Cavalli. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, prenotazione consigliata a segreteria.museo@cittametropolitana.it In caso di maltempo l'iniziativa si svolgerà al piano nobile di Villa Smeraldi.  All'interno del parco è possibile organizzare un pic nic sull'erba o consumare il pranzo, merenda e aperitivo alla baracchina (accanto alla pista da ballo) gestita dalla Cooperativa sociale Anima. Contemporaneamente sarà possibile visitare il Museo dalle 15 alle 19.

La Pinacoteca a Pasqua? La Pinacoteca Nazionale di Bologna per Pasqua e per il lunedì dell'angelo sarà aperta dalle ore 9 alle 19, sarà invece chiusa martedì 11 aprile. Lunedì 10 aprile alle ore 16.30 è organizzata una visita guidata di approfondimento. 

Quanti tipi di angeli esistono? Qual è la loro gerarchia nei cieli? Le opere della Pinacoteca offrono un ricco inventario iconografico dei messaggeri divini per eccellenza, spesso intenti a suonare per noi una musica celestiale. Cherubini, Serafini e Arcangeli, con ali cangianti o rosse come il fuoco divino che li avvolge, appaiono talvolta più simili a diavoli che a eteree creature. In occasione del lunedì dell’Angelo la Pinacoteca Nazionale di Bologna, in collaborazione con "Senza titolo", propone una visita di approfondimento sul tema, attraverso i capolavori di artisti quali Giotto, Francesco Francia e Innocenzo da Imola.

Ilario Fioravanti. Epifanie del dolore e della gioia è il titolo della mostra in programma a Santa Maria della Vita fino al 25 settembre, come parte del più ampio progetto 1922~2022 “Fioravanti 100!” che dallo scorso anno ne celebra con un calendario di eventi diffusi il centenario della nascita. La mostra, frutto della collaborazione tra Genus Bononiae e Il Vicolo - Sezione Arte di Cesena, è curata dall’architetto Marisa Zattini, fondatrice de Il Vicolo e grande conoscitrice dell’arte di Fioravanti. Una scelta non casuale quella del complesso bolognese che ospita il Compianto sul Cristo morto di Niccolò dall’Arca: il percorso espositivo, che si sviluppa nelle sale dell’Oratorio e del Museo adiacenti alla Chiesa di Santa Maria della vita, apre un dialogo tra il capolavoro quattrocentesco e il Compianto realizzato da Fioravanti nel 1985, uno dei tre che egli plasmò nel corso della sua carriera, abitualmente ospitato dalla Chiesa del Suffragio di Longiano e oggi esposto a Bologna. Un compianto “tradizionale” che nella sua produzione si affianca a quello “laico” delle Putaske (esposto ora a Faenza nella chiesa sconsacrata di Santa Maria dell'Angelo), le donne di strada che circondano la figura del Cristo morto, simbolo di uguaglianza e rispetto sacro per ogni creatura, e a quello delle Maddalene, radunate attorno al Cristo modellato nell’estate del 2007. Un'occasione unica per visitarla: domenica 9 aprile (Pasqua) sarà aperta dalle 10.00 alle 19.00 e lunedì 10 aprile (Lunedì dell'Angelo) sempre dalle 10.00 alle 19.00. 

Pasqua in Regione all’insegna dell’arte. Nei giorni precedenti le festività saranno inaugurate due mostre, allestite negli spazi espositivi dell’Assemblea legislativa, in viale Aldo Moro 50 a Bologna. La prima esposizione, “Ego division” del fotografo Marco Circhirillo, a cura di Eleonora Aimone, sarà allestita da mercoledì 5 aprile, inaugurazione alle ore 11, a martedì 18 aprile. Dei lavori di Circhirillo colpisce subito il gioco sulla fotografia con l’immagine che viene moltiplicata e che vede protagonisti volti noti dello spettacolo e dello sport come Stefania Rocca, Francesco Tricarico, Marco Materazzi e altri. La raccolta di immagini invita a una riflessione profonda sulla nostra identità, in una contemporaneità in cui la rappresentazione di sé, potenziata dall’uso dei social network, si fa sempre più preponderante. La seconda mostra vede protagonista il pittore piacentino Vilmore Schenardi, in arte Armodio. La personale, dal titolo “La bottega delle meraviglie. Omaggio al maestro della perfezione” è curata da Silvia Bonomini e sarà aperta da giovedì 6 aprile, inaugurazione alle ore 11, a martedì 18 aprile. Maestro nel rappresentare con ironia il mondo che lo circonda, Armodio riesce con fantasia, gioiosa quanto profonda, a trasmettere sentimenti ed emozioni ricorrendo a simboli semplici (uova, libri, case, caffettiere, figure geometriche). L’artista, che quest’anno festeggia gli 85 anni, ha esposto in Italia e nel mondo. Entrambe le mostre sono a ingresso gratuito, aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Apertura straordinaria il 9 e 10 aprile 2023 dalle 10.00 alle 20.00 (ore 19.00 ultimo ingresso) a Palazzo Pallavicini, dove sarà possibile visitare la mostra che ospita la nuova esposizione dedicata a Banksy. A parlare, al posto dell’artista che nessuno ha mai visto e di cui nessuno conosce il volto, sono le sue opere. Opere di inaudita potenza etica, evocativa e tematica. Banksy rappresenta la miglior evoluzione della Pop Art originaria, l’unico che ha connesso le radici del pop, la cultura hip hop, il graffitismo anni Ottanta e i nuovi approcci del tempo digitale.  A Palazzo Pallavicini sono raccolti oltre 30 murales a grandezza naturale e anche una speciale sezione video che ripercorre la storia e il messaggio sociale dei lavori realizzati dallo street artist di Bristol, su muri, strade e ponti provenienti da geografie diverse.

Ricordiamo inoltre che nelle giornate di Pasqua (domenica 9 aprile) e del Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile) le collezioni permanenti e le mostre temporanee dei musei civici saranno aperte con orario festivo, con la sola eccezione del Museo per la Memoria di Ustica e di Casa Morandi che lunedì 10 aprile rimarranno chiusi per turno.
Di seguito gli orari di apertura:

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna e Museo Morandi
via Don Minzoni 14 | tel. 051 6496611
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-19
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-19
Casa Morandi
via Fondazza 36 | tel. 051 6496611
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-13 e 14-17
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): chiuso

Museo per la Memoria di Ustica
via di Saliceto 3/22 (ex magazzini ATC) | tel. 051 377680
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-18.30
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): chiuso

Museo Civico Archeologico
via dell'Archiginnasio 2 | tel. 051 2757211
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-20
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-20

Museo Civico Medievale
via Manzoni 4 | tel. 051 2193930 - 2193916
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-19
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-19

Collezioni Comunali d'Arte
Palazzo d'Accursio, Piazza Maggiore 6 | tel. 051 2193998
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-18.30
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-18.30

Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini
Strada Maggiore 44 | tel. 051 236708
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-18.30
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-18.30

Museo internazionale e biblioteca della musica
Strada Maggiore 34 | tel. 051 2757711
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-19
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-19

Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123 | tel. 051 6356611
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-18.30
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-18.30

Museo civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5 | tel. 051 2196520
Pasqua (domenica 9 aprile): aperto ore 10-18
Lunedì dell'Angelo (lunedì 10 aprile): aperto ore 10-18

Pasqua e Pasquetta, potrebbe interessarti anche:

Supermercati e centri commerciali aperti a Pasqua e Pasquetta 

Meteo Bologna, che tempo farà a Pasqua e Pasquetta 

11 simboli di Pasqua, quali sono e il loro significato 

Regali solidali per Pasqua: dove e come acquistare i doni che fanno stare bene 

Come 'riciclare' le uova di Pasqua: 3 ottime ricette facili e veloci 

Pasqua originale in tavola? Ecco gli scenografici Giardini di Adone 

I 5 parchi migliori per fare un picnic a Bologna 

Feste di primavera: le sagre di aprile a Bologna e dintorni 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua e Pasquetta: cosa fare a Bologna

BolognaToday è in caricamento