Bologna ha riaperto la strada agli show post-lockdown: “Emozionante e dura da organizzare. Il tempo ci era contro“

Sul palco del DLF la prima volta di artisti e pubblico. Così la rassegna "Sunshine Superheroes" al DLF ha aperto la strada ai concerti post-emergenza

Foto di Marianna Fornaro

"Il pubblico era in astinenza da spettacolo dal vivo. Neppure la pioggia è riuscita ad allontanarli dal palco. Sono rimasti tutti lì, seduti sulle loro poltrone distanziate fino alla fine": Giovanni Gandolfi, Michele Giuliani e Gabriele Ciampichetti raccontano la rassegna "Sunshine Superheroes" del Locomotiv Club, che si è chiusa con dieci serate sold-out su tredici totali lo scorso sabato sera al dopo lavoro ferroviario. Una rassegna che hanno fortemente voluto e che li ha impegnati come non mai, visto che è cominciata il proprio il primo giorno utile per i live post-Coronavirus, il 15 giugno così come da ordinanza regionale

Qual è stata la cosa più difficile? "Siamo stati praticamente i primi a suonare in Italia dopo il lockdown. Il tempo è stato un fattore determinante sia dal punto di vista dell'anticipo e della velocità con cui abbiamo dovuto lavorare che dal punto di vista metereologico. Quella del 15 giugno è stata una serata simbolica perché coincideva con l'entrata in vigore dell'ordinanza che ripristinava gli spettacoli dal vivo. E pioveva. E' stata una data molto emozionante perchè tutti erano emozionati: gli artisti tutti sul palco per la prima vlta dopo l'emergenza e gli spettatori, arrivati anche da Lombardia, Veneto e addirittura dal Lazio con una incredibile voglia di musica live". 

Locomotiv Ombrelli-2

Come è andata dunque la serata d'esordio? Come si è comportato il pubblico e quali problemi avete riscontrato nel rispetto delle nuove disposizioni di sicurezza come il distanziamento? "Nessuno si sentiva pronto, nessuno aveva provato se non a distanza e c'erano tantissimi dubbi che ci attanagliavano: partecipare a questa rassegna è stato un po' un atto di eroismo, ma la serata è andata benissimo nonostante il maltempo. Gli artisti hanno accettato di salire sul nostro palco così presto e con varie incognite anche in luce del rapporto di fiducia e amicizia che si è ormai instaurato fra noi...con il pubblico è andato tutto liscio con i posti limitati, il distanziamento di due sedie e la prenotazione con autocertificazione (segnalazioni dei congiunti). Naturalmente il numero dei biglietti si è ridotto notevolmente: da 2000 a 800 sedute". 

Qual era lo stato d'animo degli spettatori? "Erano entusiasti ed era evidente quanto non vedessero l'ora di assistere a un concerto dal vivo. Così come gli artisti di risalire sul palco. La prima serata è stata molto intensa ed emozionante, il brutto tempo non l'ha rovinata, anzi...". 

Locomotiv Club ragazza-2

Da tutto quello che abbiamo vissuto, in relazione al settore della musica e degli spettacoli live, c'è qualcosa che ha portato un arricchimento? "L'insegnamento che possiamo aver tratto da questa esperienza è forse la lezione legata alla contrattazione con i manager, le agenzie e i musicisti/attori. Abbiamo avvertito un rapporto molto sincero tra organizzatori e artisti proprio adesso che stiamo vivendo un grosso cambiamento economico: chi ha accettato di salire sul palco ed esibirsi lo ha fatto in modo consapevole rispetto alla crisi in atto e all'abbassamento dei budget". 

Locomotiv Zero Calcare-2

Zerocalcare sul palco del Locomotiv Club

La rassegna "Sunshine Superheroes" si è chiusa in bellezza: quando ci rivedremo? "C'è un grande punto interrogativo rispatto al Locomotiv Club versione al chiuso. Per quanto riguarda l'arena, ci vediamo a settembre con Tutto Molto Bello". 

Locomotiv Club Eugenio in via di Gioia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento