Sabato, 12 Giugno 2021
Cultura

Due giorni di iniziative per sensibilizzare sulle malattie cardiovascolari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

VENERDI' 13 E SABATO 14 FEBBRAIO TORNANOLE ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO

PER UN GRANDE EVENTO EDUCATIVO RIVOLTO A TUTTI, ADULTI E BAMBINI

La manifestazione "E' una questione di Cuore" ha preso il via sabato 6 febbraio con i desk della salute e si concluderà con due giornate di prevenzione, venerdì 13 febbraio e sabato 14 febbraio, presso il Centro Commerciale Vialarga.

Il 14 febbraio non è solo la festa di San Valentino, ma è anche la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sulle Cardiopatie Congenite.

Nella galleria del Vialarga, verranno distribuiti cuoricini di cioccolato da parte dei volontari dell'Associazione Piccoli Grandi Cuori. Il ricavato è finalizzato a sostenere le attività dell'Associazione. Con la straordinaria partecipazione di ADRIANA CANTISANI, la famosa tata di SOS Tata.

Adriana Cantisani è una sostenitrice dell'associazione Piccoli Grandi Cuori ONLUS di Bologna, associazione fondata da genitori e volontari uniti dal comune obiettivo di aiutare le famiglie ed i bambini portatori di cardiopatie congenite ricoverati nel reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell'Età Evolutiva del Policlinico Universitario S. Orsola-Malpighi a Bologna.

"Come family coach il mio lavoro è incentrato sulle famiglie - spiega Adriana Cantisani - individuando delle strategie comunicative e comportamentali per aumentarne il benessere. Quando ho saputo che l'associazione PGC si impegna nel sostenere le famiglie dei pazienti portatori di cardiopatie congenite, mi sono entusiasmata! Ho pensato che eravamo in perfetta sintonia perché se un malato ha la possibilità di avere accanto le persone che ama e che lo amano, il percorso anche nella malattia si può affrontare meglio."

Per tutto il giorno i desk della salute: prova della pressione gratuita, test per calcolare il rischio di diabete e consigli su come impostare una dieta corretta.

Una giornata all'insegna del divertimento e della prevenzione grazie alla collaborazione della Protezione Civile, dell'Avis, del 118, dell'associazione Diabetici Bologna, dell'associazione Giovani Diabetici Bologna, dell'associazione Pubblica Assistenza Città di Bologna Onlus e dell'associazione Piccoli Grandi Cuori Onlus.

Venerdì 13 febbraio verrà recuperato l'incontro aperto alla cittadinanza dal titolo "Strumentazioni e comportamenti corretti al servizio della salute" che a causa del maltempo della scorsa settimana era stato rinviato.

Ecco il programma:

Si parte alle 9.30 con le attività educative per gli studenti: i ragazzi delle Scuole Scandellara impareranno che cos'è la rianimazione cardiopolmonare.

Saranno gli esperti del 118 assieme ai volontari della Pubblica Assistenza Città di Bologna Onlus, attraverso una lezione pratica, ad insegnare loro le principali manovre salvavita.

A seguire, merenda sana per lanciare un messaggio a favore della prevenzione per sensibilizzare i più piccoli sull'importanza di una corretta alimentazione.

Alle 11.15 | Un defibrillatore per la vita Conferenza Stampa di presentazione "Strumentazioni e comportamenti corretti al servizio della salute"

Cosa sono le manovre vagali? Lo impariamo grazie al Dottor Divago.

Proiezione del video "Il Dottor Divago" realizzato dalla compagnia teatrale FantaTeatro di Bologna.

Partecipano medici, esperti e i rappresentanti delle Associazioni. Ci sarà anche il Dott. Gabriele Bronzetti Medico Chirurgo, specialista in Cardiologia pediatrica e dell'età evolutiva dell'Azienda Ospedaliero Universitaria S.Orsola-Malpighi di Bologna. Siamo quello che mangiamo, dice. Siamo quello che corriamo. Siamo anche quello che studiamo.

L'importante è non star mai fermi con le gambe e col cervello. Mangiar bene vuol dire mangiare un frutto al posto di una merendina o del solito panino. Ridurre sale e zucchero e grassi. La prevenzione delle malattie comincia da lì.

Parlerà di prevenzione ma anche di manovre salvavita. Spiega: Ci sono delle manovre salvavita, come la rianimazione cardiopolmonare e la disostruzione delle vie aeree da corpi estranei . Ci sono però anche delle manovre più semplici che anche un bambino può praticare su se stesso per risolvere situazioni potenzialmente pericolose come le Tachicardie Parossistiche. Con queste si intendono improvvise accelerazioni del battito in cui il cuore può andare fino a 250-300 battiti al minuto. In questi casi il bambino-ragazzo, spontaneamente o aiutato dal genitore o insegnante può applicare le Manovre Vagali, insieme di gesti e posture che sollecitano il sistema del nervo vago, il freno del ritmo cardiaco. Queste manovre sono tanto più efficaci quanto più vengono effettuate tempestivamente. Conoscerle quindi può essere molto utile per sentirsi più tranquilli ovunque ci si trovi, in vacanza, in aereo, a scuola.

Alle ore 12.15 Healthy Hour, l'aperitivo che fa bene con la nutrizionista Carmen Zedda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di iniziative per sensibilizzare sulle malattie cardiovascolari

BolognaToday è in caricamento