rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cultura

Al via la diciassettesima edizione di "Libero cinema in libera terra"

Dal 14 luglio al 16 ottobre si tiene la 17a edizione di Libero Cinema in Libera Terra promossa da Cinemovel Foundation di Bologna e Libera, con il supporto della Fondazione Unipolis, il festival di cinema itinerante più longevo d’Italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Contro le mafie, dal 2006, Cinemovel e Libera realizzano il Festival di cinema itinerante. Col suo carico di film, il furgone di Libero Cinema viaggia per le strade della penisola portando il suo messaggio nelle piazze, nei parchi, nelle periferie, nelle terre confiscate ai boss e restituite alla legalità per promuovere, attraverso la cultura, l’allargamento degli spazi democratici. Come diceva Ettore Scola, presidente onorario di Cinemovel "La sorpresa è nemica della mafia, la mafia non vuole sorprese. Cinemovel, sia pure nelle sue dimensioni non certo ricche, è una sorpresa. È una sorpresa in tutti i suoi viaggi. Arrivare in una piazza montare lo schermo, tirare dei tiranti, far partire un proiettore, sono tutti gesti sorprendenti” La prima proiezione fu organizzata a Portella della Ginestra, in un casolare confiscato ai Brusca, convertito in agriturismo e gestito dalla cooperativa Placido Rizzotto Libera Terra. “Venne Pasquale Scimeca e proiettammo il suo film “Placido Rizzotto”, una proiezione indimenticabile c’erano tantissime persone, arrivate in vario modo, e anche i carabinieri a cavallo! Poi fu la volta di Corleone e da lì non ci siamo più fermati… ad oggi le tappe sono 220” ricorda Nello Ferrieri cofondatore di Cinemovel Nell’anno del trentesimo anniversario delle stragi di mafia, che hanno profondamente segnato il paese, Libero Cinema dedica il suo viaggio alle nuove generazioni, costruendo momenti di ascolto e riflessione per ridare spazio ai bisogni di ragazze e ragazzi, alle loro emergenze, al futuro. Se come diceva Antonino Caponnetto, padre del pool antimafia, “le mafie temono più la scuola che la giustizia”, Cinemovel mette al centro dell’agire sociale l’attenzione a un’istruzione pubblica di qualità, condizione necessaria per contrastare la criminalità, la violenza, la sopraffazione mafiosa a livello locale e internazionale. Come il 19 luglio, giorno della ricorrenza dei trent’anni della strage di Via D’Amelio, la carovana farà tappa a Polistena, un piccolo comune di 9000 abitanti nella Piana di Gioia Tauro, con Don Pino Demasi e la Cooperativa Valle del Marro in prima linea contro la ‘ndrangheta. “Dopo tante carovane, abbiamo la conferma che il cinema itinerante è sempre una sorpresa. Come è successo ad Assisi, dove tre adolescenti che non avevano mai visto un film su grande schermo, con la meraviglia negli occhi, ci hanno accolto esclamando «Stasera “LUI” è venuto da noi!!!”, racconta Elisabetta Antognoni, presidente di Cinemovel. In troppi paesi e città italiane non esistono più sale cinematografiche e il Festival Libero Cinema in Libera Terrà diventa un momento in cui è il cinema a raggiungere gli spettatori. La 17 edizione prenderà il via da Milano (14 luglio) e farà sosta ad Ancona (15 luglio), Cerignola(16 e 17 luglio), Aversa (18 luglio) Polistena (19 luglio), Scordia (20 luglio) per concludere il 1 Ottobre a Ferrara al Festival di Internazionale. La carovana di cinema itinerante porterà nelle piazze, il film Nulla di sbagliato dei registi Davide Barletti e Gabriele Gianni, prodotto da Cinemovel in associazione con CIAI e con l’Impresa sociale Con i bambini presentato in anteprima mondiale al Biografilm Festival di Bologna. L’obiettivo è quello di creare momenti di ascolto e incontro con esperti nelle singole città dove la carovana farà tappa, per parlare dei temi legati alla pre adolescenza affrontati nel film “Nulla di sbagliato". Il programma https://cinemovel.tv/wp-content/uploads/2022/07/LC-Programma2022xWEB.pdf

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la diciassettesima edizione di "Libero cinema in libera terra"

BolognaToday è in caricamento