rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cultura Centro Storico / Via D'Azeglio

'Libri non bombe': un autobus carico di cultura per conoscere gli stranieri

Cultura contro guerra e terrorismo. E' questo l'obiettivo "dell'autobus dell'integrazione" che alle 10.30 partirà da via D'Azeglio (angolo via Farini)

"Libri non bombe", ovvero cultura contro guerra e terrorismo. E' questo l'obiettivo "dell'autobus dell'integrazione" che alle 10.30 partirà da via D'Azeglio (angolo via Farini). 

Sarà carico di libri è raggiungerà la periferia della città per incontrare gli immigrati "stranieri e non nemici": l'iniziativa prende il nome dai cartelli lasciati sui luoghi degli attentati di Parigi "books not bombs" ed è stata voluta da Roberto Morgantini, delle Cucine Popolari e vicepresidente degli Amici di Piazza Grande, Yassine Lafram, coordinatore della Comunità Islamica bolognese, e dal poeta Mattia Fontanella.

"Conoscerci con queste donne, con questi uomini che sono persone, innanzitutto persone con una storia, con una cultura con cui confrontarsi. E anche scontrarsi. Ma con la parola. Solo con la parola. Con i libri. Mai con le bombe! Perchè le bombe sono la negazione dell'Umanità e della Civiltà", scrivono in una lettera aperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Libri non bombe': un autobus carico di cultura per conoscere gli stranieri

BolognaToday è in caricamento