'Devotio', esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso

Dall’ 8 all’11 ottobre 2017, presso il Quartiere Fieristico di Bologna, si terrà la prima edizione di Devotio, esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso. La manifestazione rappresenta una nuova occasione di dialogo tra il mondo della produzione, della progettazione e dei servizi con le istituzioni ecclesiastiche e gli addetti ai lavori. Patrocinata dal Pontificio Consiglio della Cultura del Vaticano, l’Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana, la Diocesi di Bologna, la F.A.C.I. Federazione tra le Associazioni del Clero e dalla F.I.S.C. Federazione Italiana Settimanali Cattolici, Devotio vuole essere un momento di crescita per il settore attraverso iniziative capaci di permeare di valori l'intera manifestazione, proponendo una continuità di fruizione tra parte commerciale e la sua anima culturale, pur nella distinzione dei singoli spazi.

Per questo motivo, oltre alla sua naturale vocazione di vetrina espositiva che vedrà protagoniste molte tra le più importanti realtà produttive del mercato (dall’arredamento ai complementi, dall’impiantistica alle tecnologie, dagli oggetti ai paramenti liturgici, dalle vetrate ai mosaici, dall’arte sacra all’architettura…, senza trascurare il settore dei servizi e il mondo dell’articolo devozionale che vede in mostra immagini sacre, rosari, medagliette, prodotti editoriali, icone, gadget e souvenir), Devotio offre un’ampia proposta culturale articolata sul tema “I cinque sensi nella liturgia. La chiesa evangelizza e si evangelizza con la bellezza della liturgia [Evangelii Gaudium]”.
La scelta del Comitato Scientifico, per questa prima edizione, è stata, infatti, quella di concentrare l'attenzione sugli aspetti di percezione sensoriale della Liturgia, definita dalla costituzione dogmatica Sacrosanctum Concilium quale "culmine verso cui tende l'azione della Chiesa e, al tempo stesso, la fonte da cui promana tutta la sua energia".
Lunedì 9 ottobre nell’incontro dal titolo “I cinque sensi nella liturgia e la celebrazione dei diversamente abili” si parlerà di come vivere la partecipazione comunitaria liturgica attraverso l’esperienza sensoriale e come può esserne coinvolta una persona diversamente abile; nel pomeriggio con il tema “Celebrare con la luce” si discuterà dell’utilizzo della luce quale simbolo e al servizio della liturgia. Martedì 10 ottobre vedrà protagonisti la devozione, la fede e gli elementi che sollecitano i sensi alla ricerca di Dio da parte del popolo cristiano “Andare, vedere, toccare, ascoltare. La devozione popolare e la liturgia”. Si continua con un argomento di grande attualità “Arte contemporanea nella liturgia” in cui si cercherà di rispondere a molti interrogativi e portare all’attenzione il percorso di riavvicinamento di giovani artisti con il mistero cristiano; le opere frutto di questo iter formativo saranno donate alle Diocesi terremotate. L’11 ottobre è in programma poi anche un interessante convegno dal titolo “Chiese cimiteriali e liturgia delle esequie nella pratica di cremazione dei defunti” un approfondimento sui significati propri delle esequie sia dal punto di vista antropologico, sia rituale alla luce diffusione della pratica di cremazione dei defunti, ora accolta anche dalla Chiesa Cattolica. Infine l’ultimo appuntamento, ma non per importanza, “Comunicare l’arte. Liturgia e iconografia” riguarda la comunicazione attraverso l’arte e la liturgia, che costituiscono un’occasione straordinaria per l’annuncio del Vangelo.
La proposta culturale di Devotio si completa con un’area mostra “I cinque sensi nella liturgia” nel quale verranno proposti spunti di riflessione sui segni propri dello spazio liturgico e in cui saranno esposte le opere frutto dei “Percorsi di riavvicinamento: artisti contemporanei a confronto con il mistero cristiano” e un'opera a soggetto mariano appositamente realizzata dall'artista Marcello Mondazzi.

Il Comitato Scientifico sarà inoltre a disposizione di sacerdoti e operatori pastorali presso il punto di consulenza per richieste in merito a interventi tecnici e artistici all'interno delle chiese.
La manifestazione si svolge nel padiglione 33 di Bologna Fiere con ingresso dedicato (Entrata Sud, Viale Aldo Moro) facilmente raggiungibile dal centro città, dalla stazione ferroviaria, dall’aeroporto Guglielmo Marconi e dall’uscita fiera dell’autostrada. L’ingresso in fiera è gratuito, previa registrazione sul sito ufficiale della manifestazione www.devotio.it o direttamente in loco presso la biglietteria.
Durante le 4 giornate di manifestazione, sono attesi numerosi operatori tra cui sacerdoti, liturgisti, e responsabili diocesani, ma anche architetti, artisti, produttori, artigiani, rivenditori, importatori, grossisti e distributori provenienti sia dall’Italia che dal resto del mondo per essere protagonisti di questo nuovo evento.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.devotio.it, dove è possibile consultare il programma in continuo aggiornamento, l’elenco espositori, scaricare il biglietto omaggio e registrarsi ai convegni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

  • Mecspe 2021: la sfida per l’innovazione riparte da Bolognafiere

    • dal 10 al 12 giugno 2021
    • BolognaFiere

I più visti

  • Peonia in Bloom, torna la mostra mercato nel giardino fiorito

    • Gratis
    • dal 14 al 16 maggio 2021
    • Giardini della Braina
  • Rocchetta Mattei riaperta al pubblico: tutti i fine settimana con prenotazione obbligatoria

    • dal 8 maggio al 31 luglio 2021
    • Rocchetta Mattei
  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • Beata Vergine di San Luca: sabato scende la Madonna, una settimana di celebrazioni

    • Gratis
    • dal 8 al 16 maggio 2021
    • Colle della Guardia e Cattedrale di San Pietro
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento