Esercito e cittadini di corsa per le vie di Bologna

La gara, non competitiva, prenderà il via dalla Caserma Corrado Viali

Il 6 settembre 2019 alle 5:30, i militari del 121 Reggimento Artiglieria Controaerei “Ravenna” comandati dal Colonnello Emanuele Canale Parola e cittadini di Bologna, parteciperanno a una corsa cimentandosi sia sulla classica distanza dei 10 Km sia su quella dei 5 km; sono stati scelti questi due circuiti, così da poter venire incontro ai diversi gradi di allenamento dei partecipanti.

Quest'attività di corsa non competitiva, aperta a tutti, verrà svolta per la prima volta in contemporanea in tutti i Comandi subordinati del Comando Forze Operative Terrestri di Supporto, ovvero in 27 sedi e città da Bolzano a Palermo, in collaborazione con Enti locali e associazioni sportive e vedrà impegnati circa 10000 militari e civili; avrà come scopo quello di  consolidare i rapporti con la cittadinanza e  ribadire l’importanza che l’Esercito attribuisce alla preparazione ginnica.
Nell’addestramento di ogni militare, infatti, l’attività e la preparazione fisico ginnica, riveste un ruolo fondamentale, consentendo alle Unità della Forza Armata, di essere sempre pronte ad intervenire sul territorio nazionale e all’estero per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e del Paese.
La gara prenderà il via dalla Caserma Corrado Viali sede del 121 Reggimento artiglieria controaerei ”Ravenna”, per poi attraversare l’intera città; all’arrivo sarà predisposto un punto ristoro nel quale gli atleti potranno reidratarsi e rifocillarsi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento