Festival del cinema di Porretta Terme, sia in sala che online: omaggio a Giulietta Masina

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Porretta Terme
  • Quando
    Dal 01/12/2020 al 08/12/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    porrettacinema.com

La diciannovesima edizione del Festival del cinema di Porretta Terme si terrà regolarmente anche quest'anno in sala dal primo all’otto dicembre e per la prima volta anche online, grazie alla piattaforma di Mymovies. Un successo, quello di esserci e in presenza, in questo 2020, nonostante le tante limitazioni dovute all’emergenza sanitaria in corso, che confermano lo spirito resiliente e tenace di una manifestazione che ha superato epoche e stili di vita senza mai perdere il proprio spirito anticonformista. Insieme alla radicata volontà di resistenza, ed effettiva esistenza, per il cinema e la cultura sul territorio.
 
Un volto immagine importante illumina questa XIX edizione, quello dell’eterna, forte e dolce, Giulietta Masina alla quale sarà dedicata una mostra fotografica in collaborazione con il CSC Centro Sperimentale di Cinematografia.
 
Si amplia il Premio Elio Petri, alla seconda edizione, che quest’anno premierà anche un attore oltre a un film, “un’opera contemporanea in cui sia evidente, ma non necessariamente esplicito, il lascito della eredità autoriale di Petri, con tematiche di denuncia sociale e politica in linea con il suo cinema, oltreché un originale uso del linguaggio cinematografico”. Fra le novità, entra inoltre a far parte della giuria del premio Jean A. Gili, professore emerito dell’Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne.
 
Così pure non mancherà il tradizionale Concorso Fuori Dal Giro, giunto alla VII edizione e la retrospettiva dedicata ad un maestro del cinema che verrà svelato nelle prossime settimane, con la consueta masterclass.
  
IL FESTIVAL ANCHE ONLINE – A volte dalle difficoltà nascono anche le opportunità; il Festival del Cinema di Porretta quest’anno potrà raggiungere un pubblico ancora più ampio grazie alla collaborazione con la piattaforma di Mymovies. Una scelta importante nell’ottica fondamentale di resilienza e resistenza che caratterizza il FCP.
I film proiettati allo storico cinema Kursaal saranno visibili anche a chi non riuscirà ad essere a Porretta Terme. I dettagli per la fruizione del servizio seguiranno più a ridosso dell’evento.
 
GIULIETTA MASINA immagine del festival E UNA MOSTRA FOTOGRAFICA A LEI DEDICATA –Dopo lo sguardo iconico di Gian Maria Volonté scelto lo scorso anno, Il Festival si lega nuovamente ad un volto femminile e sceglie la splendida Giulietta Masina. Nell’anno del Centenario dalla nascita di Federico Fellini, il grande amore della Masina e di cui Giulietta fu compagna imprescindibile, il Festival, insieme al CSC Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, le dedicano una mostra fotografica, fruibile anche online, con una selezione di scatti dai set dei film che la hanno visti protagonista.  
 
SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE Elio Petri – Nel 2019 Il Traditore di Marco Bellocchio è stato il primo film a ricevere il Premio Elio Petri alla sua prima edizione.
Istituito lo scorso anno in occasione dei 90 anni dalla nascita del regista, l’Associazione Porretta Cinema lo ha fortemente voluto, in considerazione del rapporto speciale che ha legato il regista alla mostra del cinema libero di Porretta Terme, dove nel 1971 insieme a Gian Maria Volonté presentò in anteprima mondiale la classe operaia va in paradiso, poi premiato con la Palma d'oro a Cannes.
La giuria, che da questa edizione premierà oltre a un film anche un attore, è presieduta da Walter Veltroni e composta da  Giuliano Montaldo, Steve Della Casa, David Grieco, Giacomo Manzoli, Alfredo Rossi insieme a Paola Pegoraro Petri, quest’anno si arricchisce di un nuovo nome. Si tratta di Jean A. Gili, professore emerito dell’Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne, membro dell’Accademia del Cinema Italiano-David di Donatello ma soprattutto caro amico di Elio Petri che ha pubblicato il suo primo libro nel 1974 mentre nel 2007 ha raccolto gli scritti del regista nel libro: Elio Petri, Scritti di cinema e di vita (a cura di Jean A. Gili), Roma, Bulzoni (traduzione inglese nel 2010).
I vincitori saranno premiati in occasione della serata conclusiva del Festival, martedì 8 dicembre al Cinema Kursaal di Porretta.
 
IL CONCORSO “FUORI DAL GIRO” – Arriva alla settima edizione il concorso che dedica attenzione alle pellicole che hanno avuto una minore distribuzione in sala e che al Festival ne seleziona 5. A margine delle proiezioni, nonostante le restrizioni legate all’emergenza sanitaria, ci saranno i consueti dibattiti e incontri con i protagonisti.
Il concorso Fuori dal giro coinvolge attivamente anche i giovani delle scuole del territorio, che si affiancano con un loro premio a quello attribuito dal pubblico. 
 
UNO SGUARDO ALTROVE – Confermata anche la terza edizione di "Uno sguardo altrove" la sezione dedicata al cinema europeo che ogni anno offre la possibilità di ammirare film non così facilmente reperibili in Italia.
 

Associazione Porretta Cinema e il Festival del Cinema di Porretta Terme
L’associazione Porretta Cinema nasce senza scopo di lucro con l’obiettivo di allargare l’offerta culturale del proprio territorio e proseguire l’esperienza del Festival del Cinema di Porretta Terme. L’operato dell’associazione si inserisce idealmente nel solco della tradizione della Mostra del Cinema Libero di Porretta Terme che durante gli anni ’60 costituì uno dei più importanti antifestival italiani e senza censure proiettò in anteprima La classe operaia va in paradiso e Ultimo Tango a Parigi.
In 10 anni il Festival del Cinema di Porretta Terme ha portato in provincia di Bologna due premi Oscar e alcuni dei più prestigiosi nomi della cinematografia nazionale e internazionale, come Mario Monicelli, Ken Loach, Constantin Costa Gavras o Marco Bellocchio. Il Festival ha così contribuito alla ricchezza del territorio dell’Alta Valle del Reno e alla sua vivacità culturale, offrendo la possibilità di approfondire la conoscenza di autori universalmente riconosciuti, anche attraverso l’incontro diretto con il regista, in un contesto piacevole e informale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • "Il Nastro Verde": 5 film su impatto ambientale, moda etica circolare, sicurezza alimentare e modelli di autoproduzione

    • Gratis
    • dal 30 settembre al 28 ottobre 2020
    • Auditorium DamsLab e streaming su MyMovies
  • "Grandi in sala, piccoli in sal8tto": genitori al cinema mentre i bimbi fanno i laboratori

    • dal 25 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Cinema Odeon
  • A Bologna il festival del cortometraggio indipendente "Visioni italiane"

    • dal 23 ottobre al 3 novembre 2020
    • Cinema Lumière

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Certosa di Bologna, il calendario estivo: dal 18 giugno al 3 novembre 2020

    • dal 18 giugno al 3 novembre 2020
    • Certosa di Bologna
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BolognaToday è in caricamento