Ivano Zanotti e Michele Soglia per #ilteatrononsiferma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

L’epidemia da Covid-19 ha modificato la quotidianità e interrotto moltissime attività, tra le quali anche quelle artistiche e musicali. “I teatri sono vuoti, ma possono continuare a parlare”, questo lo slogan dell’iniziativa #ilteatrononsiferma, lanciata sui social dal Teatro di Rifredi di Firenze. Lorenzo Degl’Innocenti, Roberto Andrioli e Fabrizio Checcacci hanno creato un canale Youtube che conterrà tutte le performance offerte dagli artisti che decidono di aderire al progetto: essi “doneranno” un po’ del loro tempo e del loro lavoro al grande pubblico. Gli spettatori potranno così “recarsi” virtualmente presso i vari Teatri e godere delle performance di musicisti, attori, cantanti e ballerini, ascoltando le loro storie e le loro melodie e tonare per un attimo, seppur in un modo non convenzionale, alla normalità, nell’attesa di poter sedere nuovamente sulle poltroncine del Teatro e aspettare l’apertura del sipario.
All’iniziativa hanno aderito anche il bolognese Ivano Zanotti e il percussionista ravennate Michele Soglia.
Ivano Zanotti ha alle spalle una lunga carriera a fianco di artisti del calibro di Anna Oxa, Vasco Rossi e Loredana Bertè. Nel 2019 è stato annunciato il suo ingresso ufficiale nella band di Luciano Ligabue. Le caratteristiche che lo contraddistinguono sono la potenza, la carica ma anche la sensibilità sullo strumento.
Michele Soglia coniuga invece una formazione classica (ha conseguito la Laurea in Strumenti a percussione presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena e ha suonato, come solista, in varie formazioni) con l’insegnamento liceale e con l’amore per il metal e per la batteria, che suona assieme al gruppo imolese Mourn In Silence.
Assieme, i due artisti hanno eseguito il brano “Attraction”, scritto dal compositore francese Emmanuel Séjourné e riarrangiato per batteria dallo stesso Zanotti, dando vita ad uno straordinario binomio nel quale si fondono le sonorità della batteria e quelle della marimba e nel quale la musica classica e quella contemporanea si incontrano e si intrecciano.

Torna su
BolognaToday è in caricamento