Kilowatt Summer: gli eventi alle Serre dei Giardini Margherita dal 17 al 29 agosto

Tutti gli eventi e le iniziative alle Serre fino al 29 agosto: un documentario sulla nascita della Land Art, tanto gipsy swing, un film sui primi anni di Greenpeace e tanti dj set!

Mercoledì 17 agosto - ore 21.30
Proiezione di "Troublemakers: The Story of Land Art" di James Crump (USA, 2015, 72')
Il documentario ricostruisce le origini della Land art tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta e documenta le ricerche di artisti come Walter De Maria, Michael Heizer e Robert Smithson che superarono i confini della pittura e della scultura tradizionali per intervenire con i loro earthworks, installazioni monumentali e interventi su larga scala, inseriti negli spazi sconfinati del sud-ovest americano.
 
Giovedì 18 agosto - ore 20.00
Gaje Gipsy Swing (live)
Il trio bolognese Gajè Gipsy Swing, composto da violino , contrabbasso e chitarra (tipica formazione del "Taraf Zingaro") ricerca le proprie sonorità in una miscela di swing e musiche popolari, vi porterá in un viaggio nel tempo nella Francia gitana degli anni '30, ripercorrendo alcuni dei classici brani della tradizione Gipsy Jazz. 
 
Venerdì 19 agosto 2016 - ore 20.30
Karabà - Sulle orme di Django
Sulle Orme di Django è un progetto sempre in divenire, che continua a ricercare sonorità tra tradizione e modernità, perché seguire le orme di Django Reinhardt vuole dire non fermarsi mai, ma continuare ad esplorare nuovi orizzonti sonori. Per questo il nostro repertorio varia tra brani tradizionali Tzigani, composizioni originale e canzoni moderne.
 
Sabato 20 agosto 2016 - ore 20.00
Casino di Terra
La band compone musica di forte impatto e grande energia, basata su una originale combinazione di ritmi ipnotici e variazioni metriche, armoniche e timbriche inaspettate. Temi, riffs e improvvisazioni si snodano incessanti con una gioia gravida di movimento e di passione.
 
Domenica 21 agosto - ore 20.00
Salieri Govoni Negrelli Trio (live)
L’organico del trio, ricorrente nei musicisti afroamericani, si rivela ideale nella valorizzazione della tradizione e contestualmente idoneo alla ricerca e alla sperimentazione. L’ascoltatore viene calato in un appassionante universo musicale, all’interno di una crepuscolare poetica, esuberante e comunicativa, identificabile in un’autentica esperienza artistica.
 
Lunedì 22 agosto - ore 20.00
Dj Zeta
Torna Dj Zeta alle Serre per una raffinata selezione di brani black&white rigorosamente su vinile 45 giri. Groove in action per una serata all'insegna della buona musica
 
Martedì 23 agosto - ore 20.00
LaFunky djset
Guardatela e capirete che la sua selezione sarà esplosiva e scatenata. É LaFunky! I suoi dj set sanno di groove: partono con la dolcezza del soul, si accendono sul funk, perdono ogni freno inibitorio nella disco house, per poi finire a lasciarsi andare nella scioglievolezza di una cumbia appassionata. Impossibile stare fermi!
 
Mercoledì 24 agosto - ore 21.30
Proiezione di "How to Change the World: The revolution will not be organized"
di Jerry Rothwell (UK, 2015, 119')
In collaborazione con IT.A.CÀ, Cinemambiente, Doc/it e Moving Doc - #CineWatt
Il documentario ricostruisce, attraverso un mix di interviste e immagini d’epoca, i primi anni di vita di Greenpeace, oggi una delle più importanti organizzazioni ambientaliste al mondo. “How to change the World” prende il via dal 15 settembre 1971, quando un gruppo di amici noleggiò il peschereccio "Phyllis Cormack" per salpare verso Amchitka, nel Pacifico settentrionale, e protestare contro un imminente test nucleare voluto dall’allora presidente degli Stati Uniti Richard Nixon. Un’azione diretta non violenta che sancì la nascita di Greenpeace. L’inizio di una storia lunga ormai quasi 45 anni, all’insegna del pacifismo e dell’attivismo ambientale in difesa del Pianeta. Film vincitore del World Doc Special Jury Award al Sundance Festival 2015
 
Giovedì 25 agosto - ore 20.00
Dj Farrapo
Musicologo, DJ, producer. I suoi brani sono stati pubblicati da diverse etichette discografiche come Sony, Wagram, Irma rec. ed in note compilation (tra le varie si segnalano Hotel Costes e Brazilectro). Nel 2010 il suo singolo su vinile “Swingy Mama“ è sold out in pochi mesi diventando un classico del genere electroswing. Ha inoltre remixato band ed artisti internazionali come i vincitori del Grammy latino Ojos De Brujos (Spagna), i maestri del funk The New Mastersound (UK), l’italiano Roy Paci. 
 
Venerdì 26 agosto - ore 20.00
Kamaji DJ
Forlivese doc di origine, bolognese di ormai lunga adozione, disc-jockey in radio dal 1977 e professionista in discoteca dal 1980. Dj Resident per svariati anni in grandi e importanti locali, fra Romagna, Emilia e Piemonte. Ora si ispira alle sonorità funk di qualità in tutte le sue accezioni, vecchie e nuove; di scuola romagnola e stile “old-style”, lavora con giradischi e lettori cd, prestando attenzione al mixaggio e all’accostamento dei brani e cercando sempre di concepire le selezioni che propone come una sorta di costruzione musicale… che procede da un inizio a una fine, forte di una propria coerenza interna. No trash, no frittimisti…
 
Sabato 27 agosto - ore 20.00
Gabriele Gubellini e Pasquale Mirra
ETEREA ­- vibrazioni cosmiche sospese / Urban Chill
L'ispirazione per la terza serata della rassegna viene dalle profondità del cosmo, dove tutto appare sospeso in una danza che armonizza i corpi celesti sulla vibrazione primaria origine del Big Bang. Per questa esperienza, il progetto Organic Shapes (alias Gabriele Gubbelini: didjeridoo, elettronica, percussion pad, synth, live FX) fa da "corpo" alle pulsazioni ritmiche e melodiche di Pasquale Mirra (vibrafono). Insieme, stendono trame sulle quali i movimenti della danzatrice Emanuela Franzoni risvegliano archetipi primordiali e simbologie profonde. Prima del live, selezione musicale a cura di Organic Shapes.
 
Domenica 28 agosto - ore 20.00
Funday: Shameful Sunflower (live)
Il repertorio degli Shameful Sunflower è composto da brani di artisti dell'avanguardia jazzistica (Zorn, Mehldau, Scofield, Frisell), che hanno influenzato l'evoluzione del jazz degli ultimi anni, accanto a composizioni originali e alcuni classici.
 
Lunedì 29 agosto - ore 20.30
Incontro + proiezione di "Quanto pesa il suo edificio, Mr Foster?"
Breve chiacchierata sulle architetture di oggi, seguita dalla proiezione del film QUANTO PESA IL SUO EDIFICIO, MR FOSTER? (UK/2013) di Norberto Lopez Amado e Carlos Carcas (78 m). Il famoso architetto britannico Norman Foster racconta la propria opera e la propria visione dell’architettura e della città. Il tutto accompagnato da suggestive immagini dei suoi edifici.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Invito all'opera: 5 lezioni-concerto gratuite

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 16 gennaio 2021
    • Circolo Il Fossolo a.s.d.

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • fino a domani
    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento