L’Università di Bologna premia il Festival del Fundraising

Da 14 anni il Festival adempie alla Terza Missione dell’Ateneo, divulgando la cultura del nonprofit e contribuendo agli obiettivi ONU per lo sviluppo sostenibile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

L’Università di Bologna con Terza Missione fa riferimento all’insieme delle attività di trasferimento delle conoscenze scientifico, tecnologico, culturale e produttive. Con le quali attiva processi di interazione diretta con la società civile e il tessuto imprenditoriale, con l’obiettivo di promuovere la crescita economica e sociale del territorio. Il dipartimento di Scienze aziendali dell'università di Bologna ha premiato l’Associazione Festival del Fundraisign, per il suo impegno nel divulgare al grande pubblico la cultura del mondo nonprofit tramite il Festival del Fundraising e ne riconosce il suo valore scientifico che adempie alla Terza Missione dell’Ateneo. Per questi meriti è stato inserito tra le tre attività che sono un esempio concreto di divulgazione scientifica e coinvolgimento della società civile. Le attività di divulgazione e ricerca perseguono i 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU in particolare all’obiettivo numero nove, il quale promuove la costruzione di infrastrutture solide e promuovere l'industrializzazione inclusiva e sostenibile. Valerio Melandri, fondatore del Festival del Fundraising e direttore del Master in Fundraising, ha commentato: «È un riconoscimento che premia il nostro lavoro svolto sempre in modo rigoroso, con metodo e con principi rigorosi, ma allo stesso tempo non elitari. Con un occhio verso lo sviluppo della cultura del Fundraising in un modo comprensibile e utile per lo sviluppo della nostra società. Inoltre, siamo onorati e orgogliosi che all'interno dell' obiettivi ONU rientri il Festival del Fundraising».

Torna su
BolognaToday è in caricamento