Mercoledì, 17 Luglio 2024
Eventi

“Le grandi bugie della storia” il 12 dicembre a Palazzo Pepoli Campogrande

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Uno scrittore italiano di successo, chiamato a dialogare con una nota conduttrice televisiva esperta di libri e divulgazione letteraria, in un luogo storico come Palazzo Pepoli Campogrande nel cuore di Bologna.
Ecco gli ingredienti di "Le Grandi Bugie della Storia", l'evento clou di dicembre organizzato da Bella Vista Associazione in collaborazione con Campogrande Concept, in programma venerdì 12 dicembre, alle ore 18,30, nel prestigioso palazzo di via Castiglione 7 (scala C, primo piano).
In questa cornice Alessandra Casella presenta Carlo A. Martigli, che in occasione dell'uscita del suo ultimo libro "La congiura dei potenti" (edito da Longanesi) racconta i grandi inganni che hanno attraversato la storia fino ai giorni nostri. A rendere ancora più ricca e coinvolgente la serata (a ingresso libero) le incursioni musicali di Riccardo Marongiu.
Stimolato dalle domande di Alessandra Casella e poi anche da quelle del pubblico, lo scrittore toscano, abituato a raccontare il presente attraverso il passato, utilizzerà alcuni accenni sui risultati delle ricerche in campo storico (alla base dei suoi romanzi) per riflettere sulla situazione attuale che stiamo vivendo. Elementi inseriti spesso a titolo di curiosità da Martigli, autore di best seller mondiali come "999 L'Ultimo Custode" e "L'Eretico", nelle conferenze o incontri che lo vedono protagonista, suscitando stupore, divertimento e interesse al tempo stesso.
La passione per la verità e la curiosità scientifica sono state le linee guida che lo hanno fatto indagare, ad esempio, sull'inganno di Colombo e sullo stesso nome di America, i perché della vera caccia alle streghe, il mistero relativo agli anni perduti di Gesù, sul politeismo biblico e sul mistero della scomparsa di Mitra. O ancora sulla vera genialità di Leonardo da Vinci, sulle misteriose raffigurazioni di ufo nella pittura rinascimentale, sul distorto significato delle parole generato dal potere, fino al moderno incantatore, il nuovo padrone del mondo, la finanza, di cui è stato un importante esponente fino a pochi anni fa, prima di andarsene via sbattendo la porta e dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Un modo per andare alla scoperta delle falsità che i poteri costituiti hanno costruito nei secoli, e anche una chiave per comprendere quelle attuali. Il tutto raccontato con quello spirito toscano, mordace e ironico, affabulatore, giocoso e sempre pronto al confronto, che caratterizza le opere (anche teatrali) e la sua stessa vita.
Questo evento segna l'inizio della fattiva collaborazione fra Campogrande Concept e Bella Vista Associazione, che in linea con quelle che sono le sue finalità ha definito una serie di progetti e attività culturali per il 2015, che coinvolgono vari ambiti (letterario, artistico, teatrale, cinematografico, ma anche ricreativo e sportivo) e spesso caratterizzati da contaminazioni e interscambi. Ad esempio mercoledì 17 dicembre, alle ore 21, la Sala Estense di Ferrara ospiterà la 'prima' di "Un cappello di nuvole e di foglie", spettacolo con regia di Alessia Passarelli, tratto dall'omonima raccolta di poesie di Sabrina Franceschelli (pubblicata da Bella Vista Associazione), una donna che nella scrittura ha trovato un modo per esprimere il proprio disagio e la vastità del proprio mondo interiore.

Info e prenotazioni: tel. 340 9594170;

mail info@bellavistaassociazione.it


 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le grandi bugie della storia” il 12 dicembre a Palazzo Pepoli Campogrande
BolognaToday è in caricamento