La madonna di San Luca in città: niente processione, scenderà su un mezzo dei vigili del fuoco

Sabato 16 maggio l'effigie della madonna arriverà nella cattedrale per la settimana di preghiere. In chiesa visite possibili solo con mascherine e messe private

Inizia sabato 16 maggio la tradizionale visita annuale dell’Immagine della Beata Vergine di San Luca alla città di Bologna che si concluderà domenica 24. Vista l'emergenza sanitaria, nel pomeriggio di sabato l’effigie della Madonna scenderà dal Colle della Guardia, privatamente e senza processione dei fedeli, a bordo di un automezzo dei Vigili del Fuoco.

Le campane della Cattedrale ne annunceranno l’arrivo che sarà trasmesso in diretta televisiva su E’tv-Rete7, sul Canale 99 e in streaming su 12Porte. L’Immagine verrà introdotta e collocata nella Cattedrale di San Pietro, dopo essere stata accolta dall’Arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi. Dalle ore 19.30 sarà possibile, con le debite precauzioni e senza creare assembramenti, accedere alla Cattedrale per una visita personale indossando la mascherina, rispettando le distanze di sicurezza e tutte le misure stabilite dalle autorità per contrastare la diffusione del covid-19.

Domenica 17 maggio alle ore 10.30 il cardinale Zuppi celebrerà la messa nella Cattedrale di San Pietro, senza la presenza dei fedeli, anche questa sarà traspessa in diretta e in streaming. "Forse mai come quest’anno - afferma Zuppi - capiamo come la presenza della Madonna di San Luca nella nostra città sia di conforto e speranza. Scende da una casa che accoglie tutti, anche nell’architettura, al termine di quel portico che rende agevole la salita, raccoglie le tante domande, ricerche, fatiche, gioie della nostra umanità così sofferente in queste settimane. Sarà occasione per sentire il suo amore ancora più caro nella difficoltà, per rinnovare la nostra scelta di ascoltare e mettere in pratica il Vangelo e per aiutarci a guardare con speranza il nostro futuro".

Accesso alla cattedrale: le regole

Quest’anno, a causa della pandemia e delle restrizioni stabilite dalle autorità, durante la settimana non sarà possibile accedere alla Cattedrale o prendere parte alle celebrazioni e manifestazioni come gli altri anni, ma sarà necessario osservare regole e disposizioni specifiche. Durante tutta la settimana la Cattedrale sarà aperta al libero accesso delle persone per la preghiera personale, con tutte le precauzioni e i dispositivi del caso, dalle ore 8.15 alle ore 22.00 (salvo variazioni nelle domeniche, mercoledì e giovedì).

Vi si potrà fare ingresso solo dalla porta laterale destra di Via Indipendenza, facendo la fila e in ragione dei posti disponibili. Non si potranno in ogni caso creare assembramenti, né file troppo lunghe di attesa. Sarà possibile entrare solo portando la mascherina, che ciascuno deve avere personalmente, e che dovrà essere indossata per tutto il tempo della visita rispettando il distanziamento. All’interno bisognerà percorrere i corridoi prestabiliti, fino alla gradinata del presbiterio dove si potrà sostare brevemente davanti all’Immagine della Madonna per poi ritornare verso l’uscita su via Indipendenza.

A metà della navata centrale della Cattedrale, da entrambi i lati, saranno predisposte due aree di attesa per le confessioni che si svolgeranno nelle cappelle delle due navate laterali. La Cattedrale verrà regolarmente pulita e disinfettata e sulle porte di accesso, di uscita e all’interno sarà presente un servizio d’ordine che assisterà i fedeli, offrirà informazioni e vigilerà perché vengano rispettate le regole. La Messa feriale delle ore 7.30, l’unica celebrata quotidianamente, sarà a porte chiuse e l’orario giornaliero dei momenti di preghiera nei giorni feriali prevede alle ore 8.30 le Lodi mattutine, alle ore 9.30 il Rosario, alle ore 11.30 il Rosario e il Regina Coeli, alle ore 16.00 il Rosario, alle ore 18.00 i Vespri e alle ore 21.00 il Rosario animato e dedicato a varie categorie di persone.

Mercoledì 20 l’Immagine della Beata Vergine verrà portata, privatamente su un automezzo e senza processione di popolo, dalla Cattedrale a Piazza Maggiore per la tradizionale Benedizione alla Città e alla Diocesi alle ore 18, per poi fare ritorno in Cattedrale. Alla piazza non si potrà accedere e anche lungo il tragitto non si potranno creare assembramenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento