Matteo Belli, un giullare moderno al Tag

Si intitola Genti, intendete questo sermone lo spettacolo che Matteo Belli porterà sul palco del Teatro a Granarolo il prossimo sabato 13 gennaio alle ore 21. Dopo il successo di pubblico e critica ottenuto nella scorsa stagione, l’attore e regista bolognese -uno dei più importanti esperti italiani sulla ricerca vocale- torna a Granarolo con una lezione-spettacolo, per nulla accademica, sorta di antologia di testi giullareschi italiani medievali e moderni, raccolti con l'intento di offrire all'attenzione dello spettatore il carattere specifico della parola giullaresca, quello di essere pensata appositamente per la scena, più che per la pagina scritta. Il percorso proposto da Belli è un'occasione per ascoltare e veder rappresentati brani poetici del XIII e XIV secolo, esemplari di una letteratura un tempo considerata minore ed ancora oggi poco studiata ma che, al di là dell'indiscutibile godibilità, presenta in alcuni casi soluzioni di grande modernità, quasi premonitrici di esiti letterari molto posteriori. Il tutto è incorniciato da due brani scritti dallo stesso Belli: una libera rilettura di una novella del Sacchetti e, nel finale, un omaggio dedicato all'antica tecnica del grammelot, linguaggio quasi senza parole riconoscibili e basato sulla tecnica onomatopeica dell'imitazione di altre lingue. Ogni brano è preceduto da un'illustrazione storico-critica da parte dell'attore, che introduce lo spettatore moderno ad una migliore intelligibilità non solo della lettera ma anche delle questioni tematiche e stilistiche proposte da testi tanto lontani nel tempo anche se per molti fattori incredibilmente attuali.

I biglietti (intero € 15, socio coop spett. € 12, ridotto € 13,50, bambini fino a 12 anni 1 €) sono acquistabili direttamente al botteghino del teatro, oppure online sul circuito Vivaticket.
È possibile prenotare i biglietti anche telefonicamente durante gli orari di apertura della biglietteria (martedì e giovedì 17.30 - 19.30, sabato 10.00 - 12.30), con l'obbligo di ritirarli entro 40 minuti prima dell'inizio dello spettacolo. Il Teatro, in via S.Donato 209/b a Granarolo dell'Emilia, si trova a soli 15 minuti di macchina da Bologna e dispone di un ampio parcheggio.
__________________________
La Cooperativa dello Spettacolo, che ha offerto alla città di Granarolo il nuovo teatro di via San Donato, conta oggi circa 250 soci. Nata con lo scopo di supportare la crescita culturale del territorio, continua a onorare la finalità sociale espressa agli esordi avvicinando all'arte della recitazione grandi e piccini, sia attraverso le proposte in cartellone -che continuano a vedere una grande partecipazione- ma anche con le attività laboratoriali e i corsi, organizzati quest'anno in collaborazione con il Corpo Bandistico di Minerbio (Propedeutica musicale), ITC Studio (corsi di recitazione per bambini e per adulti), Rimachéride (Public Speaking), oltre al corso di inglese, per adulti e bambini, che utilizza il metodo Funsongs education, con insegnanti madrelingua.
Per informazioni: Ufficio stampa - Fabrizio Gentile 3280299031 - www.teatroagranarolo.it
TaG, Teatro a Granarolo - via San Donato 209/b - 40057 Granarolo dell'Emilia - ph. 051 0353248 - info@teatroagranarolo.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Una donna nuova"

    • solo domani
    • 24 ottobre 2020
    • Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna
  • Art. Nove - rassegna di arti performative

    • Gratis
    • dal 10 al 25 ottobre 2020
    • Villa Terracini - Osteria Nuova
  • "Ri-partiamo col teatro dei burattini": 5 appuntamenti gratuiti alla biblioteca Spina del Pilastro

    • Gratis
    • dal 16 ottobre al 4 dicembre 2020
    • Biblioteca Spina del Pilastro

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Certosa di Bologna, il calendario estivo: dal 18 giugno al 3 novembre 2020

    • dal 18 giugno al 3 novembre 2020
    • Certosa di Bologna
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BolognaToday è in caricamento