The Italian Miss Alternative 2017: lo storico defilée en travesti

Mercoledì 28 giugno, giorno del trentacinquesimo compleanno del Cassero, l’edizione 2017 di The Italian Miss Alternative, lo storico defilée en travesti creato nel 1994 da Stefano Casagrande e che raccoglie fondi per iniziative di lotta all’Aids.

L’appuntamento è fissato per le 21 al giardino del Cavaticcio (accesso da via Don Minzoni, 18). Il concorso giunge quest’anno alla sua ventiduesima edizione e al posto della miccia accende i fornelli: il titolo è infatti “Cul-in-aria - L’appetito vien sfilando” e la sfida lanciata alle modelle in gara è quella attraversare con l’ironia tutti i paradossi della moda/mania/ossessione del cibo, in tutte le sue varianti.

Venti irsuti concorrenti, indossando abiti realizzati con materiali di recupero e calzando tacchi altissimi, si contenderanno la corona e la fascia: sfileranno in passerella  torte giganti, pranzi della nonna, tripudi di pasta e di dolciumi vari ma anche abiti che vogliono far riflettere e che del cibo tentano di indagare aspetti meno patinati. Il titolo di “The italian Miss Alternative”, organizzato da Leonardo Milintenda,  ex vincitore nei panni di Magda Aliena, verrà assegnato da una giuria tecnica, ampia ed eterogenea, presieduta da Immanuel Casto e Alessandra Di Sanzo, con all’interno una fitta rappresentanza di ristoratori e ristoratrici della città. Accanto alla fascia ufficiale verrà assegnato un  altro premio, novità di questa ventiduesima edizione, affidato al giudizio della Sarta Inquisizione, ristretto conclave di ex reginette alle quali per la prima volta il concorso darà diritto di parola.

A scandire la falcata delle modelle saranno Matteo Miglio “Divine” e Miss Pingy, che introdurranno, oltre alle agguerrite concorrenti, due performance straordinarie,  il burlesque en travesti di Albah Bernaux e l’esplosivo drag show di Simona Sventura. A vincitrice incoronata, si taglierà la torta per festeggiare il trentacinquesimo compleanno del Cassero. Il costo dell’ingresso è di 10 euro mentre la poltrona numerata costa 20 euro. Il ricavato della manifestazione verrà devoluto a progetti di prevenzione e lotta all’Aids.  I biglietti sono disponibili in prevendita al  Cassero dalle 14 alle 23. Per informazioni: 051/0957200;

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Art City White Night: la notte bianca dell'arte sabato 25 gennaio 2020

    • Gratis
    • 25 gennaio 2020
    • Vari luoghi della città
  • ArtCity 2020: il programma di eventi nella settimana di Arte Fiera

    • Gratis
    • dal 17 al 26 gennaio 2020
    • Bologna città

I più visti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • Bologna per la musica

    • dal 1 marzo 2019 al 1 marzo 2020
    • club ICON ex MUSICHIERE 
  • Botero: a Palazzo Pallavicini una inedita mostra sull'icona dell'arte sudamericana (prolungata)

    • dal 12 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Palazzo Pallavicini
  • Teatro Duse, stagione 2019/2020: il cartellone conta 60 spettacoli, grande protagonista Gianni Morandi

    • dal 4 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro Duse
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento