Mostra Galli, Licari, Modoni dal 2 al 14 novembre 2019

La Galleria d’Arte Contemporanea Wikiarte
in Via San Felice 18 – Bologna
È lieta di informarvi che

sabato 02 novembre 2019
ore 18.00
si terrà l’ apertura delle mostre personali di
STEFANO GALLI
ANGELO LICARI
LUISA MODONI
durante la serata presenzierà la Dott.ssa Francesca Bogliolo

Le opere dei tre artisti, in dialogo tra loro, si pongono l’obiettivo di invogliare chi guarda a una profonda riflessione sulla realtà, da riconsiderare alla luce della propria esperienza emotiva. La ciclicità della vita e la sua profondità vengono interpretate da Stefano Galli attraverso una peculiare cifra stilistica, che proietta lo spettatore all’interno della tela, assorbendone lo sguardo e le più intime emozioni: l’artista, modificando il punto di vista sulla realtà, permette di osservarne senza pregiudizi le infinite sfaccettature. Una vera e propria poetica del reale, i cui versi sembrano essere scanditi da un sapiente uso del colore, che accompagna con sobrietà e velata ironia il passare inesorabile dei giorni. Nelle opere di Angelo Licari si rintraccia un’indagine costante e coerente del quotidiano, vissuta alla luce di un’incessante ricerca di una verità che sappia permeare il mondo esprimendosi attraverso l’atto artistico. È la bellezza l’unica chiave per salvare il mondo da una deriva annunciata, declamata attraverso muti atti di indifferenza ed egoismo. Una luce a tratti cruda e fredda, a tratti morbida e avvolgente, è capace di trasfigurare le fattezze degli astanti che invitano a entrare nell’opera senza riserve, partecipando a uno spettacolo destinato a non finire, messo in scena attraverso un stile pittorico indipendente di matrice intimistica. Con rigorosa capacità di sintesi, Luisa Modoni posa la sua delicata riflessione sull’uomo moderno e sulla sua necessità di recuperare il suo rapporto con il mondo e con l’altro; la sua cifra stilistica sembra riverberare alcuni versi di Chandra Livia Candiani “Vedi, tutto può crollare qui. Le facce come le case, sono cinema, sono cenere.” Tuttavia, con semplicità e rigore, Luisa Modoni, al pari della poetessa, sa ricordare quale sia la vera natura dell’uomo, e come questo possa salvarsi attraverso il contatto, la relazione, l’arte: sembra dirci a sua volta “l’universo non ha un centro, ma per abbracciarsi si fa così, ci si avvicina lentamente eppure senza motivo apparente, poi allargando le braccia,si mostra il disarmo delle ali, e infine si svanisce, insieme.”
Francesca Bogliolo


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • "Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna"

    • dal 23 ottobre 2020 al 27 giugno 2021
    • Oratorio di Santa Maria della Vita

I più visti

  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Le Frecce Tricolori volano sul Gran Premio del Made in Italy

    • solo domani
    • Gratis
    • 18 aprile 2021
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento