Una mostra dedicata a Guazzaloca: " Giorgio Guazzaloca. Un bolognese"

Mercoledì 27 novembre alle 18 nella Piazza coperta di Salaborsa sarà inaugurata la mostra "Giorgio Guazzaloca. Un bolognese", promossa dal Comune di Bologna e da Ascom e curata dalla Cineteca di Bologna. La mostra, a ingresso libero, rimarrà aperta fino all'11 gennaio 2020.

"Il terzo in piedi da sinistra, tra gli altri della squadra. L'immagine scelta per l'invito di questa mostra dedicata a Giorgio Guazzaloca non è casuale: una figura tra le altre, un bolognese come gli altri.
Con questo spirito, in pieno accordo con la famiglia, assieme ad Ascom e grazie alla cura con cui Gian Luca Farinelli e la Cineteca di Bologna hanno selezionato lo sterminato repertorio fotografico che ha accompagnato la vita di Giorgio Guazzaloca, abbiamo voluto allestire questa mostra in Salaborsa per raccontare una storia di umanità e di impegno.
Le immagini della mostra testimoniano, attraverso la parabola dell'ex sindaco, un ampio scorcio della storia recente di Bologna: il lavoro, il commercio, le persone e i personaggi, le figure della politica e del mondo che hanno attraversato la nostra città tra il Novecento e il Duemila. La politica, certo, intesa come scelta di mettersi in gioco per sé e per la propria comunità. Nel 1999 Guazzaloca è diventato un simbolo di rilevanza internazionale, aveva battuto il centrosinistra a Bologna ed era stato protagonista di una svolta storica. Una svolta anche per la sinistra, che dopo quella sconfitta ha dovuto riflettere per ritrovare un rapporto con i propri elettori. Ma nella mostra - soprattutto - troverete la storia di un bolognese che si è speso in prima persona per la sua città: nella sua bottega, alla presidenza dell'associazione dei macellai e poi dei commercianti, alla Camera di commercio, a Palazzo d'Accursio. Lo ha fatto generosamente, portando idee e scelte innovative ma sempre interpretando lo spirito più profondo e genuino del nostro modo di essere.

Affrontando con forza e dignità anche la prova, durissima, della malattia arrivata proprio al culmine del suo personale successo.
Dunque, l'esempio di un grande impegno civico: questa mostra è dedicata a lui e a tutti noi che nel civismo e nella collaborazione tra le persone crediamo. Osservando le immagini di Salaborsa riconosceremo una Bologna forte e dinamica, aperta e curiosa. La stessa di oggi, attraverso le differenze.
Non è un caso se ho voluto intitolare alla figura di Giorgio Guazzaloca la Medaglia al Merito civico del Comune di Bologna: è stato il modo per affermare che a questa città bisogna volere bene, al di là delle proprie convinzioni o della propria appartenenza politica. Questo è lo spirito che, da sempre, ci tiene insieme. Ed è con questo spirito che vi invito, tutti e numerosi, a visitare la mostra 'Giorgio Guazzaloca. Un bolognese'".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 24 maggio 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • NOI... non erano solo canzonette

    • dal 29 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • Palazzo Belloni

I più visti

  • Teatro Duse, stagione 2019/2020: il cartellone conta 60 spettacoli, grande protagonista Gianni Morandi

    • dal 4 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro Duse
  • TEA - Teatro EuropAuditorium: musical, concerti, danza e grandi eventi. Il programma 2019/2020

    • dal 27 settembre 2019 al 21 aprile 2020
    • TEA Teatro Europa Auditorium
  • Teatro Arena del Sole e Teatro delle Moline: la programmazione 2019/2020

    • dal 15 settembre 2019 al 9 aprile 2020
    • Teatro Arena del Sole
  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento