Eventi

Mostre e installazioni, l'arte invade Bologna: gli eventi di Art City da non perdere

Tantissime le location, decine di mostre in altrettanti palazzi e musei della città. Esplode la cultura a Bologna con una versione inedita della kermesse che quest'anno cambia stagione

Un fine settimana molto intenso nel quale l'arte riesploderà grazie a un'edizione speciale di Art City, rassegna che abbiamo sempre vissuto in parallelo ad Arte Fiera (e quindi a fine gennaio) e che riempirà letteralmete la città di eventi imperdibili, molti dei quali proseguiranno nel tempo oltre questo weekend. Il calendario di Art City, che distingue "main program" e "programma istituzionale" si snoda fra i luoghi propri nei quali siamo abituati a vivere l'arte. 

Fra le mostre a lungo termine da non perdere certamente le due a Palazzo Albergati: quella su Andrea Pazienza intitolata "Fino all'estremo" e quella dedicata ai mattoncini "I Love Lego"

1. Gregor Schneider visits N. Schmidt (in the former Galleria d’Arte Moderna di Bologna)

Il titolo dell'installazione, Gregor Schneider visits N. Schmidt (in the former Galleria d’Arte Moderna di Bologna), si riferisce alle origini della serie di lavori sul signor Schmidt, evocato per la prima volta nella stanza 54 di Haus ur, opera seminale dell'artista presentata alla Biennale di Venezia del 2001. Appuntamento all'Ex GAM di Bologna fino al 16 maggio 2021. 

2. "Gregorio XIII e Michelangelo Pistoletto, dal Rinascimento alla Rinascita"

Il maestro Michelangelo Pistoletto, uno dei protagonisti di punta di ART CITY Bologna, programma istituzionale di mostre e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in programma dal 7 al 9 maggio 2021 nell'ambito di Bologna Estate, con la direzione artistica di Lorenzo Balbi e il coordinamento dell'Istituzione Bologna Musei. Con la mostra l’artista biellese torna ad esporre a Bologna dopo oltre 10 anni.

3. City of God 

"City of God" è la mostra di Alessandro Pessoli a Palazzo Vizzani a cura di Fulvio Chimento. L’evento espositivo, organizzato da Alchemilla (Bologna), greengrassi (Londra), ZERO…(Milano), è aperto al pubblico con ingresso libero fino al 10 luglio 2021 e fa parte del programma istituzionale di ART CITY Bologna 2021, manifestazione promossa dal Comune di Bologna nell'ambito di Bologna Estate.

4. "Ipogea": l'opera site-specific a Palazzo Bentivoglio

Ipogea è il titolo dell’installazione realizzata da Chiara Camoni (Piacenza, 1974) nei sotterranei di Palazzo Bentivoglio. Si tratta di un’unica grande opera di natura ambientale, sviluppata in cinque stanze comunicanti con gli spazi espositivi, e sarà permanente. Parte del Main Program di ART CITY Bologna 2021, programma istituzionale di mostre e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna nell'ambito di Bologna Estate, l’opera sarà visibile solo su prenotazione sabato 8 e domenica 9 maggio 2021 dalle 10 alle 14 (ultimo ingresso: 13.30).

5. Le Serre dei Giardini Margherita "Norma Jeane"

Che cosa sono le nuvole? Installazione site specific a cura di Sabrina Samorì Chi è Norma Jeane? Può essere chiunque e nessuno, può essere lo spettatore stesso guidato dall’artista. L’invito che ci fa è di non guardare solamente, ma anche partecipare attivamente.
La sua pratica mette in discussione la centralità della specie umana e attribuisce una dimensione sensibile alla tecnologia impiegata, capace di calcolare e affermare una propria autonomia rispetto a chi l’ha creata. Questo processo di emancipazione tecnologica suscita sentimenti paradossali in chi ne viene a contatto: da un lato vi è la paura che la tecnologia possa presto prendere il potere, spazzando via dalla terra gli uomini, e dall’altro la diffidenza irrazionale che l’uomo riversa su ciò che è nuovo, eccentrico e fuori dagli schemi. Le opere di Norma Jeane abbracciano le antinomie degli elementi che le costituiscono al fine di definire il modo in cui questi interagiscono con il pubblico, di cui l’artista stesso fa parte.

6. Teatro Storico di Villa Aldrovandi - Mazzacorati 

Il Teatro Storico di Villa Aldrovandi-Mazzacorati, riconosciuto come tra i migliori teatri per qualità acustica ed esempio meglio conservato di teatro privato in Villa settecentesca della Regione Emilia Romagna, riapre le proprie porte al pubblico ospitando Quadro Sonoro (Bic Barchino) di Riccardo Baruzzi. L’opera si presenta come una installazione video e sonora, nata da una riflessione sulle
relazioni intese come sistemi capaci di alimentare le menti, i desideri e gli affetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostre e installazioni, l'arte invade Bologna: gli eventi di Art City da non perdere

BolognaToday è in caricamento