menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le mostre di gennaio da non perdere

L'arte a Bologna: una lista di mostre da non perdere in giro per la città, fra palazzi storici e musei

L'arte ci fa bene. Bologna lo sa ed è evidente dal numero di esposizioni in corso anche solo in questo freddo mese di gennaio, che fra l'altro contiene anche il grande fermento legato ad Arte Fiera e alla Art Week (i 10 eventi da non perdere nella settimana dell'arte), che riempie la città di esposizioni, installazioni, laboratori. 

Ecco le mostre di gennaio da non perdere: 

1. Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

A distanza di 20 anni dalle grandi mostre di Bologna e Venezia, il Museo Civico Archeologico di Bologna presenta un ambizioso progetto espositivo dedicato alla civiltà etrusca, in cui verranno presentate alcune delle principali novità di scavo e di studio rilevate negli ultimi anni. In mostra saranno riuniti circa 1400 oggetti provenienti da 60 musei ed enti italiani e internazionali, tra cui il British Museum, il Louvre, il Museé Royal d’Art e d’Histoire di Bruxelles, il Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen, i Musei Vaticani e le più importanti Soprintendenze e istituzioni museali italiane.

2. "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati“

"Chagall. Sogno d’amore" a Palazzo Albergati, visitabile fino al 1°marzo 2020. Marc Chagall, il cui nome ebraico era Moishe Segal e quello russo Mark Zacharovi? Šagal, trascritto poi in francese come Chagall (Lëzna, 7 luglio 1887 – Saint-Paul-de-Vence, 28 marzo 1985), è stato un pittore russo naturalizzato francese, d'origine ebraica chassidica. 

3. "Muntadas. Interconnessioni" a Villa delle Rose 

"Muntadas. Interconnessioni" a Villa delle Rose la prima personale in Italia di Antoni Muntadas. Da sabato 18 gennaio a domenica 22 marzo "Muntadas. Interconnessioni a Villa delle Rose" (opening 17 gennaio h 18). Villa delle Rose prosegue l’attività di valorizzazione di artisti attivi nella scena internazionale proponendo la prima personale in un’istituzione museale italiana di Antoni Muntadas (Barcellona 1942).

4. De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente! Da Gennaio 2020 la mostra "De Chirico oltre il quadro" entra a far parte della collezione permanente del Magi'900. Sospesi nello spazio e nel tempo, i misteriosi personaggi che hanno reso tanto celebre la Metafisica di Giorgio de Chirico sono stati proposti innumerevoli volte, non solo con la grafica e la pittura ma anche nella versione tridimensionale, in una produzione scultorea di cui probabilmente il grande pubblico ancora non conosce la particolare suggestione.

5. Botero: a Palazzo Pallavicini una inedita mostra sull'icona dell'arte sudamericana

Mostra prolungata. Ma stagione autunnale si preannuncia emozionante per i visitatori di Palazzo Pallavicini: le suggestive sale affrescate della storica dimora bolognese, in Via San Felice 24 a pochi passi dalle Due Torri e da Piazza Maggiore, ospita un’importante esposizione dedicata all’artista colombiano FERNANDO BOTERO. La mostra, curata da Francesca Bogliolo in collaborazione con l’artista, è promossa dal Gruppo Pallavicini S.r.l., composto da Chiara Campagnoli, Deborah Petroni e Rubens Fogacci.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento