menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cultura online a Bologna: le mostre di aprile da non perdere

Un omaggio a Dante Alighieri, una mostra sulla pasta, il fascino e il senso del "vuoto" e la sperimentazione dell'arte: tutto quello che si può vedere anche virtualmente

La cultura a Bologna non si ferma e nonostante le restrizioni le proposte sono tante e tutte bellissime, anche online. Ecco una lista di mostre da non perdere questo mese: di celebra Dante Alighieri, si sperimentano le varie forme di arte, si fa una dedica artistica alla pasta e tanto altro. 

Ecco le mostre da non perdere nel mese di aprile 2021: 

1. Dante Alighieri: "Cercar lo tuo volume"

"Cercar lo tuo volume. Documenti danteschi in Archiginnasio". Si tratta della versione online della mostra organizzata in collaborazione con la Società Dantesca Italiana, è inserita nel percorso espositivo diffuso ideato dal Servizio Patrimonio Culturale della Regione che unisce diverse città dell’Emilia-Romagna. La mostra di Archiginnasio vuole valorizzare i materiali danteschi antichi e moderni posseduti dalla biblioteca, inserendoli nel contesto delle altre raccolte conservate in Archiginnasio. La mostra è divisa in due parti. Nella prima sono esposte al pubblico le testimonianze più antiche della Commedia: manoscritti, incunaboli e cinquecentine attraverso i quali vengono esplicitate alcune tematiche pertinenti alla tradizione del testo dantesco. La seconda parte del percorso espositivo si propone di far conoscere alcuni fondi speciali, di particolare rilievo per lo studio della ricezione dantesca nei secoli XIX-XX: libri e le carte appartenuti al dantista Teodorico Landoni, acquistati dal Comune di Bologna nel 1888 su suggerimento di Carducci e altri documenti, tra  quelli conservati nel fondo speciale “Comitato bolognese per la celebrazione del sesto centenario dantesco” che testimonia le iniziative tenutesi alla Biblioteca dell’Archiginnasio nel 1921. In attesa di poterla visitare dal vivo è possibile consultare i preziosi materiali esposti secondo le suddivisioni nella versione online  Il Servizio Patrimonio Culturale della Regione  ha realizzato un video per lanciare il percorso espositivo Dante e la Divina Commedia in Emilia Romagna.
l video ripercorre lo stretto rapporto tra Dante e l’Emilia Romagna  dai primi anni del suo esilio fino all’ultimo rifugio ravennate.

2. das.04 - Dialoghi artistici sperimentali

"das.04 - Dialoghi artistici sperimentali" online: si tratta di un progetto espositivo e culturale sui temi della contemporaneità | Gli appuntamenti online del Public Program. Dal 21 gennaio al 29 maggio 2021 CUBO, museo d’impresa del Gruppo Unipol, promuove das.04 - dialoghi artistici sperimentali, la quarta edizione del progetto espositivo e culturale sui temi della contemporaneità che nasce come territorio di confronto – di contenuti, tecniche, linguaggi – tra diversi registri dell’arte contemporanea con esponenti della new generation.

3."Child Abuse": filmostra d'arte sulla delicata tematica dell’abuso sui minori

Sono oltre 100mila i bambini nel nostro Paese vittime di violenza, un terzo delle quali si consuma in ambito domestico: numeri drammatici, che il contesto pandemico, con la forzata permanenza in ambito domestico, pare aver esacerbato. Un problema che l’OMS ha definito “di salute pubblica”, con un preoccupante aumento delle violenze sui più piccoli, che si associa ai rischi psicologici dell’isolamento e all’incremento delle nuove povertà. Questa filmostra d’arte contemporanea ideata e curata da Eleonora Frattarolo nasce proprio dalla necessità di riaccendere i riflettori sul problema dei minori vittime d’abuso CHILD ABUSE, filmostra d’arte contemporanea ideato e curato da Eleonora Frattarolo, con la regia di Davide Mastrangelo. Il film nasce all’interno del Progetto europeo ProChild, e vede come referenti per l’Italia Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, IRCCS Policlinico di S. Orsola e Genus Bononiae. Musei nella Città. Il progetto si pone come obiettivo la protezione e il supporto di Minori abusati, attraverso interventi multidisciplinari e mira a creare un modello di cooperazione integrato tra stakeholder coinvolti nelle attività di risposta ai casi di violenza sui minori.

4. La mostra "Pasta" è visitabile online

Fresca secca colorata e ripiena nei documenti dell'Archiginnasio. Una mostra documentaria davvero saporita. ?Dopo avere raccontato e celebrato nel 2020 la storia del pane e dei salumi, la Biblioteca dell’Archiginnasio esplora il mondo di un’altra eccellenza gastronomica del nostro paese e della nostra città. L'esposizione è curata da Alessandro Molinari Pradelli, con la collaborazione dei bibliotecari Rosa Spina e Michele Righini, visitabile gratuitamente presso la biblioteca. Nella versione online permette di mostrare anche documenti che non è stato possibile mettere in esposizione. 

5. Museo di Speleologia: il tour virtuale

Tour virtuale del Museo di Speleologia Fantini. Sul sito internet del GSB-USB APS  è ora presente il tour virtuale del Museo di Speleologia L.Fantini con sede al Cassero di p.ta Lame. Le restrizioni Covid 19 impediscono le visite fisiche ma gli speleologi bolognesi propongono una visita on line mediante un innovativo sistema di navigazione 3D con cui "girare" fuori e dentro Porta Lame e soffermarsi su vetrine, installazioni e attrezzature presenti.

6."Cosa vedi nel vuoto? Superfluo"

Dal silenzio o rumore degli spazi dell’arte dell'ultimo anno, all'emergenza covid-19 come status of mind per spettatori, pubblico, artisti, critici, autori, cittadini. Maison Ventidue, in collaborazione con MUSPA - Museo Senza Pareti e con passo nel vuoto, si allogano nel mondo dell’internet pervadendo lo spazio fisico de L'Appartamento: con un messaggio e insieme una protesta sull'infelicità, i feticci e il superfluo dell’arte. L’arte non è necessaria. E il vuoto che la sua assenza crea, non esiste. Ma è in queste negazioni che si cela la potenza, la costante presenza nell’assenza. Il vuoto può essere nulla o può essere tutto. Attraverso un’installazione sia virtuale che fisica, con modulo di adesione, viene proposta una riflessione aperta su molteplici temi che convergono intorno al concetto di superfluo - nello spazio abitativo e espositivo, nella vita sociale e nell’arte.
Dipende sempre da chi guarda.
Cosa vedi nel vuoto?
Cosa senti nel vuoto?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento