Venerdì, 25 Giugno 2021
Mostre Centro Storico / Via Manzoni, 2

Mostra Vermeer inaugurazione, tutti in fila per "La ragazza con l'orecchino di perla"

Palazzo Fava ha aperto le porte. Coda già dalle prime ore della mattina, ma senza intoppi. Ancora qualche biglietto disponibile per il primo weekend della mostra

E' giunto l'atteso giorno del taglio del nastro a Palazzo Fava, dove questa mattina ha aperto i battenti "Da Vermeer a Rembrandt, capolavori dal Mauritshuis', la mostra del mito della Golden Age, in programma a Bologna fino al 25 maggio, con un ricco calendario di eventi collaterali confezionato ad hoc.

La pioggia battente di ieri, ha concesso una tregua. Così da permettere un'inaugurazione senz'acqua (almeno in mattinata, anche se il cielo non promette nulla di buono per il resto della giornata). Fila già dalla prima mattina all'ingresso, che pero' è scivolata via senza particolari problematiche. 

Per la giornata odierna e quella di domani ancora qualche centinaio di biglietti disponibili. E' inoltre possibile prenotare le visite - di gruppo, guidate e non - sul sito di Linea d'ombra, la società che organizza l'evento (www.lineadombra.it)

L'INAUGURAZIONE, TRA NOTTE BIANCA E MUSICA. Oggi l'orario della mostra sarà straordinariamente allungato: dalle 9 del mattino alle 2 della notte (con chiusura della biglietteria un’ora prima).  In particolare: l’ultima fascia prenotabile è quella delle 21.30-21-50. Dopo questo orario l’ingresso sarà riservato esclusivamente a chi non ha una prenotazione.

I concerti: alle ore 20.30 e alle ore 22.00 nella chiesa di San Colombano,  a 50 metri dalla sede espositiva di Palazzo Fava, il maestro Liuwe Tamminga, accompagnato al flauto dolce dal maestro Kees Boeke, suonerà il clavicembalo decorato da Jan Frans van Bloemen, il virginale, l'organo e in particolare il muselaar, uno strumento musicale dipinto diverse volte da Vermeer. Musiche olandesi di Jan Pieterszoon Sweelinck e  Jacob van Eyck, compositori coevi di Vermeer. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti (comunicato esteso allegato).
Sempre a San Colombano inaugurata ieri, e rimarrà allestita per tutta la durata della mostra della Ragazza con l’orecchino di perla, la mostra di spartiti e strumenti musicali dell’epoca di Johannes Vermeer, esposizione curata da Luigi Ferdinando Tagliavini e Liuwe Tamminga (comunicato esteso allegato)

$

E' VERMEER-MANIA.. Al punto che l'associazione Panificatori di Bologna e Provincia onora l'arrivo della ragazza con l'orecchino di perla con l’ideazione di un pane a lei dedicato. Il pane artigianale ha la forma di un tulipano ed è decorato con semi di sesamo a ricordare il Paese d’origine del pittore Vermeer, l'Olanda, patria del tulipano e fra i primi importatori di spezie e sementi .
I pasticceri bolognesi hanno invece realizzato la “torta della Ragazza con l’orecchino di perla”.  Un dolce  cremoso al cioccolato con amarene pensato come un matrimonio di sapori  tra l'Olanda, nota per la qualità del cacao, e Bologna e le sue amarene, frutti che da sempre fanno parte della tradizione pasticcera locale .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostra Vermeer inaugurazione, tutti in fila per "La ragazza con l'orecchino di perla"

BolognaToday è in caricamento