Musei di Bologna: gli appuntamenti dal 24 al 30 maggio

  • Dove
    Musei della città
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 24/05/2019 al 30/05/2019
    Vedi programma
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Istituzione Bologna Musei, gli appuntamenti dal 24 al 30 maggio. Ogni settimana i Musei Civici di Bologna propongono un ricco calendario di appuntamenti, per svelare le loro collezioni e raccontare aspetti ed episodi inediti e curiosi della storia della città, anche attraverso punti di vista differenti e insoliti accostamenti fra le diverse collezioni. Conferenze, laboratori, concerti, visite guidate, visite in lingua sono i principali "strumenti" di questo racconto, che si dispiega lungo millenni di storia, dai primi utensili in pietra di uomini vissuti 800.000 anni fa ai prodotti dell'attuale distretto industriale, dalla pittura alle varie forme dell'arte moderna e contemporanea, dalla musica alle grandi epopee politiche e civili.

Di seguito gli appuntamenti in programma da venerdì 24 a giovedì 30 maggio.
Si informa che la mostra "Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna: 1946-1970" in corso al Museo del Patrimonio Industriale è stata prorogata al 14 luglio 2019.

IN EVIDENZA

sabato 25 maggio

ore 16.30 e ore 17.15: Museo Davia Bargellini - Strada Maggiore 44
"Come se fossi io, tu" Restituzione finale del workshop "Come se fossi io, tu" ideato e diretto dal collettivo artistico Ateliersi.
Per la prima volta, il Museo Davia Bargellini si apre alle arti teatrali sperimentali accogliendo le presenze dei partecipanti che, compiendo una sequenza di azioni site specific elaborate durante il percorso laboratoriale, coinvolgeranno tutti gli spazi espositivi, rimodellando il rapporto con le opere e riconfigurandone le modalità di fruizione. 
La performance andrà in scena in due repliche consecutive, alle ore 16.30 e 17.15.
Il progetto ha visto la partecipazione di un gruppo di venti cittadini, fra osservatori e partecipanti, coinvolti in un percorso attivo di approfondimento del ruolo che l'arte gioca o può giocare all'interno delle loro vite, che hanno interagito con le sale del museo alla ricerca della propria immagine e dei segni del contesto in cui vivono.
Il workshop, svolto interamente in forma gratuita, è stato portato avanti attraverso otto appuntamenti, distribuiti fra la sede del museo e il Sì, base del collettivo Ateliersi adibito a atelier di produzione e sperimentazione artistica e spazio culturale plurifunzionale.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/arteantica

martedì 28 maggio

ore 17 (visita guidata) e ore 17.45 (presentazione): Museo Medievale - via Manzoni 4
Nell'ambito della rassegna L'arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna
"Impressioniste. Berthe Morisot, Eva Gonzalès, Marie Braquemond, Mary Cassatt"
Presentazione del libro "Impressioniste. Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès, Berthe Morisot" di Martina Corgnati (Nomos edizioni), alla presenza dell'autrice. 
Relatrice: Lucia Corrain. Coordina Lara Crinò.
La storia delle artiste che l'incredibile successo mediatico del movimento impressionista ha lasciato in ombra comincia a essere raccontata solo in questi anni.
Berthe Morisot, la più conosciuta e la più dotata, moglie del fratello di Edouard Manet che lasciò di lei alcuni celebri ritratti, è al centro di una monografica in corso al Musée d'Orsay di Parigi fino a settembre 2019, la prima grande antologica a ridarle il posto che merita tra i grandi del movimento.
A illuminare la storia della sua vita, e quella di Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès è "Impressioniste" (Nomos edizioni) di Martina Corgnati, storica dell'arte, saggista e critica d'arte.
La presentazione è preceduta alle ore 17 da una visita guidata al museo sul tema "Le grandi donne bolognesi al Museo Medievale: da Novella a Properzia de' Rossi", a cura di Paolo Cova. Prenotazione obbligatoria a istituzionebolognamusei@comune.bologna.it (entro il giorno antecedente).
"L'arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna" è la rassegna di incontri che porta nelle sale museali autrici di biografie d'arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell'arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.
La rassegna, curata da Lara Crinò, è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne.
Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d'Arte Applicata e Design di Bologna.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it - www.museibologna.it/arteantica


PER I BAMBINI

Sono aperte le iscrizioni per “Estate al museo. I campi estivi dell’Istituzione Bologna Musei”
L'edizione 2019, rivolta ai bambini e alle bambine da 5 a 11 anni, avrà come sede la cornice verde di Villa delle Rose. Dal 10 giugno al 13 settembre, le tredici settimane saranno dedicate al tema delle grandi esplorazioni: natura, arte, viaggi terrestri e spaziali, civiltà e culture lontane.
Ogni settimana prevede uscite per attività in musei e luoghi cittadini di interesse storico e culturale.
Info e iscrizioni: 
Dipartimento educativo MAMbo: tel. 051 6496628 (orari di segreteria: lunedì e venerdì, dalle 9 alle 13; mercoledì, dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it.

sabato 25 maggio

ore 10 e ore 11.15: Museo della Musica - Strada Maggiore 34
In occasione della rassegna The Best of
"Mamamusica II" (IV e ultimo incontro) Laboratorio in 4 incontri per bambini da 0 a 24 mesi e genitori.
Alle ore 10 per bambini da 0 a 18 mesi; alle ore 11.15 per bambini da 19 a 24 mesi.
Un progetto del Museo della Musica con Luca Bernard, Linda Tesauro.
Uno spazio musicale speciale, emozionante ed inclusivo per grandi e piccolissimi in cui l'attenzione si concentra esclusivamente sui suoni. Canti e ritmi provenienti da repertori molto diversi, un avvolgente abbraccio di suoni scandito anche da intensi silenzi, in cui adulti e bambini costruiscono una relazione comunicativa unica, per scoprire e riscoprire l' incanto di esprimersi attraverso la musica.
Prenotazione obbligatoria solo online su www.museibologna.it/musica.
Si richiede conferma o eventuale disdetta entro il giovedì precedente la data del laboratorio.
Ingresso: € 5,00 a partecipante
Info: www.museibologna.it/musica


GLI ALTRI APPUNTAMENTI

venerdì 24 maggio

ore 17: Museo Medievale - via Manzoni 4
Per il ciclo Bisanzio e la sua immagine, da Costantino al Novecento
"Picturing a Lost Empire: An Italian Lens on Byzantine Art in Anatolia, 1960-2000" Conferenza di Antonio Iacobini, Livia Bevilacqua, Giovanni Gasbarri.
Presentazione della mostra fotografica in corso presso la Arched Gallery dell'ANAMED - Research Center for Anatolian Civilizations della Koç University di Istanbul.
L'iniziativa, nata da una cooperazione internazionale tra Sapienza Università di Roma e ANAMED con la cura di Livia Bevilacqua e Giovanni Gasbarri, ricostruisce le missioni di studio organizzate dagli storici dell'arte bizantina della Sapienza nei territori della Turchia dalla fine degli anni '60 del Novecento fino ai giorni nostri. 
Ingresso: gratuito fino ad esaurimento posti
Info: www.museibologna.it/arteantica

ore 17: Fondazione Collegio Artistico Venturoli - via Centotrecento 4
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"Le donne e l'atelier dell’artista nell’Ottocento. Da modella a intenditrice"
Incontro con le storiche dell'arte Ornella Chillè e Ilaria Chia dedicato alla presenza della figura femminile all’interno dell'atelier dell'artista.
Le immagini tracciano una sorta di percorso, che vede la donna calata nel ruolo più tradizionale di modella o musa del pittore, per poi assumere, nel corso dei secoli, un ruolo più attivo. Nei dipinti di Telemaco Signorini, Odoardo Borrani, Giacomo Favretto la donna diventa visitatrice dello studio dell'artista, di gallerie e musei, indagatrice, conoscitrice di opere d’arte. La donna si afferma sempre più spesso come artista e viene ritratta nel suo percorso di formazione, come nei dipinti di Gerolamo e Domenico Induno. 
Anche gli artisti bolognesi si inseriscono in questo clima culturale, come attestano le opere di Luigi Serra, Raffaele Faccioli, Fabio Fabbi, Giovanni Masotti, Cleto Capri, Enea Monti.
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Ingresso: gratuito
Info: 051 234866 (lunedì-venerdì, ore 10-13) - info@collegioventuroli.191.it
Info: www.museibologna.it/risorgimento

sabato 25 maggio

ore 10.15-13 e 16-20: MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna - via Don Minzoni 14
"MENS-A. Evento Internazionale su Pensiero Ospitale e Cosmopolitismo Tra Scienze Umane, Filosofia, Arte, Storia"
Festival di "cultura diffusa", in programma a Bologna dal 23 al 25 maggio, per proseguire poi a Modena l'8 giugno, a Parma il 15 giugno, a Vignola il 26 giugno, a Ravenna il 28 settembre. Il tema di MENS-A 2019 è "La Memoria e il Possibile", con incontri, conferenze, lezioni magistrali  nella fiducia e consapevolezza della funzione storica della cultura, quale unico strumento che consenta comunicazione e dialogo fra gli uomini e le società. 
Il programma della sessione del 25 maggio , nella sala sala conferenze di MAMbo.
- ore 10.15: Francesca De Vecchi (Doc. Ontologia sociale, UniSR), "Quale futuro? I diritti um ani da un punto di vista filosofico"
- ore 11: Marco Gigante (Doc. Estetica Unive), "Le origini della riflessione sul bello e sull'arte". Introduce Lorenzo Balbi, direttore artistico MAMbo
- ore 16: Eugenio Borgna (Psichiatra e Scrittore), "Nostalgia creatrice"
- ore 16.40: Stefano Bolognini (Psichiatra e Psicoanalista, SPI), "Non ricordo..."
- ore 17.15: Rocco Ronchi (Doc. Filosofia teoretica, Univaq), "Libertà e possibilità. La proposta bergsoniana".
Introduce Roberto Grandi, presidente Istituzione Bologna Musei.
Evento ideato in collaborazione con l'Università di Bologna, l'Università di Modena/Reggio e di Parma, Comuni di Bologna, Modena, Vignola, Parma, Ravenna. 
Ingresso: gratuito fino ad esaurimento posti
Info: www.mambo-bologna.org

ore 11: Museo del Patrimonio Industriale - via della Beverara 123
Nell'ambito di IT.A.CÀ migranti e viaggiatori - Festival del Turismo Responsabile
"Soffici veli e rumorose macchine: lavorare la seta a Bologna" Percorso tattile per scoprire l'antica produzione della seta.
Un percorso tattile aperto a tutti ma rivolto soprattutto a ipo e non vedenti per approfondire la storia del setificio bolognese tra XV e XVIII secolo attraverso exhibit, oggetti e modelli tra i quali spicca il grande mulino da seta "alla bolognese", in scala 1:2 e funzionante, che mostra come avveniva la torcitura del filo di seta.
Tale mulino, alimentato da ruota idraulica, è considerato come la più alta tecnologia conosciuta in Europa prima della macchina a vapore e anticipa il sistema di fabbrica della Rivoluzione Industriale. 
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti allo 0516356611 oppure a museopat@comune.bologna.it.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/patrimonioindustriale

ore 17: Parco del Cavaticcio - via Azzo Gardino
"Talk with the Artist: Christian Jankowski" Christian Jankowski torna a Bologna e conversa con Lorenzo Bruni (curatore) nella cornice del Parco del Cavaticcio, durante il DAY 4 del Cavaticcio Festival.
Introduce Lorenzo Balbi, direttore artistico MAMbo.
In caso di pioggia l'incontro si terrà nel foyer del MAMbo.
Cavaticcio Festival è un evento a cura di Ex Forno MAMbo.
A seguire, alle ore 19, l'artista inaugura la mostra "Where do we go from here?", curata da Lorenzo Bruni, alla Galleria Enrico Astuni.
Christian Jankowski, nato a Göettingen nel 1968, è un artista che lavora con diversi media: video, fotografia, performance, letteratura, mescolando svariati linguaggi e muovendosi abilmente sul confine tra realtà e e finzione.
Ingresso: gratuito
Info: www.mambo-bologna.org

ore 17: Villa delle Rose - via Saragozza 228/230
"Catherine Biocca. YOU'RE HIRED"
Visita guidata alla mostra a cura del Dipartimento educativo MAMbo.
Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it.
Min 6 - max 30 partecipanti.
Ingresso: € 4,00
Info: www.mambo-bologna.org

ore 21: Piazza Carducci
nella ambito della rievocazione storica "Bologna da quel momento fu libera"
"Gran Ballo dell'Unità d'Italia"
Centoventi danzatori dell'Associazione 8cento, in costumi storici, presentano Valzer, Quadriglie, Mazurke e Polke secondo coreografie e coreutica del XIX secolo all’interno di una sceneggiatura creata apposta per l’occasione.
La manifestazione rievocherà il periodo 1849-1859 e il Gran Ballo sarà occasione per scoprire alcuni aspetti della vita quotidiana del bolognesi del tempo.
Per l’occasione, il Museo civico del Risorgimento effettuerà un'apertura straordinaria con ingresso gratuito dalle ore 19 alle  23, con due visite guidate, anch'esse gratuite, alle ore 19.30 e alle ore 22.
In caso di maltempo il Gran Ballo si svolgerà domenica 26 maggio, con le stesse modalità.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/risorgimento

domenica 26 maggio

ore 10: Cimitero della Certosa - via della Certosa 18
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"La Certosa di Bologna. Un libro aperto sulla storia"
Una passeggiata dedicata a chi non ha mai visitato il complesso monumentale, l'ABC della nostra Certosa: dalla necropoli etrusca al monastero, dall'istituzione del "cimitero moderno" ai capolavori più famosi e tante, tante curiosità. 
A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ritrovo presso l'ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)
Info: www.museibologna.it/risorgimento

ore 10.30-13 e 15-17.30: Museo della Musica - Strada Maggiore 34
Nell'ambito della rassegna Wunderkammer. Il museo delle meraviglie
"Musica da vedere… di domenica"
Visite guidate "a domanda aperta" alle collezioni del museo con Giuseppe Ayroldi Sagarriga, Museo della Musica.
Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell'orchestra di Respighi c'era un giradischi?
Non lo sapete? Allora non potete perdere le speciali visite guidate domenicali "a rilascio prolungato" in cui lo staff del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste domande e a tutte quelle che vi saltano in mente sulle collezioni esposte: un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica parlando di libri, dipinti, strumenti a partire da Palazzo Sanguinetti, splendida sede del museo.
Ingresso: biglietto museo (€ 5,00 intero / € 3,00 ridotto)
Info: www.museibologna.it/musica

ore 10.30:  Collezioni Comunali d'Arte, Palazzo d'Accursio - Piazza Maggiore 6
Per il ciclo La scultura di terracotta
"Antonio Canova" Visita guidata con Antonella Mampieri.
Il più grande scultore neoclassico, Antonio Canova, utilizzò la creta per realizzare i suoi modelli. Questa visita ci porta alla scoperta di un busto in terracotta a lui attribuito, proveniente dalla collezione del suo allievo Cincinnato Baruzzi, passando attraverso le fasi tecniche che in età neoclassica portano alla realizzazione di una scultura dal progetto alla maquette, dal modello al gesso, fino alla statua in marmo.
Ingresso: biglietto museo (€ 6,00 intero / € 3,00 ridotto)
Info: www.museibologna.it/arteantica

ore 15: Cimitero della Certosa - via della Certosa 18
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"Forme di marmo. Percorso tattile tra chiostri, sale e gallerie"
Un percorso insieme a Roberto Martorelli e Paola Sema aperto a tutti, ma rivolto soprattutto a ipo e non vedenti. Per scoprire fiori, abiti, volti e corpi di marmo e bronzo, collocati nel più grande complesso monumentale di Bologna.
A cura di Museo civico del Risorgimento. 
Prenotazione obbligatoria a museorisorgimento@comune.bologna.it.
Ritrovo presso l'ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
In occasione di IT.A.CÀ migranti e viaggiatori - Festival del Turismo Responsabile.
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/risorgimento

ore 15.30 e replica ore 17: Museo Medievale - via Manzoni 4
"Insolita visita al Museo Medievale"
Con Paolo Maria Veronica e Roberto Malandrino, con la complicità di Eugenio Maria Bortolini.
La poliedrica capacità di trasformismo di Malandrino & Veronica approda nelle sale del Museo Civico Medievale, le cui preziose collezioni si prestano ad un potenziale attrattivo enorme.
L'energia creativa dei tre attori attraverserà alcune delle 22 sale in cui si articola il percorso espositivo, soffermandosi sulla storia scandita dagli oggetti esposti. Ogni sala andrà così a costituire una tappa di questa originale macchina nel tempo, come un piccolo mondo del passato così curioso e affascinante da meritare "irruzioni temporali" in cui una galleria di personaggi disparati prende vita per approfondire fatti e argomenti.
Ecco, allora, potrà capitare che il celebre generale Luigi Ferdinando Marsili in persona faccia da guida con un interessante studio sulle origini della mafia nel Medioevo. Oppure che il pontefice Bonifacio VIII, la cui maestosa statua in lastre di rame dorate troneggia in posa ieratica nella sala 7, partecipi ad un improbabile talk show, mentre il Giambologna studia un gioco d'ombre per la statua monumentale del Nettuno destinato alla fontana della Piazza, di cui si può ammirare un celebre modello preparatorio in bronzo nella sala 15.
E ancora frati, glossatori, alunni universitari, cavalieri "inscatolati" nelle loro armature rivivranno nelle sale raccontando a modo loro il proprio tempo con un unica grande avvertenza: tutto quello che diranno è vero.
Ingresso: € 13,00 / € 5,00 fino a 12 anni / € 6,50 per possessori Card Musei Metropolitani Bologna (consigliato per tutte le età)
Info: www.museibologna.it/arteantica

ore 16: MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna - via Don Minzoni 14
"Visita guidata al Museo Morandi, la Collezione"
L'allestimento ripercorre le diverse fasi della vicenda artistica di Giorgio Morandi, proponendo anche accostamenti tra i suoi lavori e quelli di altri autori contemporanei. Il percorso, recentemente rinnovato, include anche una sezione specificamente dedicata all'Incisione.
Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it.
Ingresso: € 4,00 + biglietto museo (€ 6,00 intero / € 4,00 ridotto). Per i possessori della Card Musei Metropolitani Bologna € 3,00 per la visita guidata (ingresso museo gratuito)
Info: www.mambo-bologna.org

lunedì 27 maggio

ore 20.30: Cimitero della Certosa - via della Certosa 18
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"Ritualità del silenzio. Guida per il cerimoniere funebre"
Incontro con Maria Angela Gelati. Una breve visita guidata introduce all'incontro con la curatrice del volume "Ritualità del silenzio" (ed. Nuovadimensione 2018) e della rassegna "Il Rumore del Lutto" di Parma. Letture di Alessandro Tampieri. Per riflettere sulle nuove esigenze di ritualità privata e laica che si vanno affiancando a quelle tradizionali e religiose.
A cura di Museo civico del Risorgimento. 
Prenotazione obbligatoria a museorisorgimento@comune.bologna.it.
Ritrovo presso l'ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/risorgimento

mercoledì 29 maggio

ore 17: Museo Medievale - via Manzoni 4
Nell’ambito di IT.A.CÀ migranti e viaggiatori - Festival del Turismo Responsabile
"La scultura bolognese dal Medioevo al Rinascimento"
Un percorso tattile aperto a tutti ma rivolto soprattutto a ipo e non vedenti. Per scoprire i tesori della scultura bolognese a partire dal X al XVI secolo. A cura di Ilaria Negretti, RTI Senza Titolo S.r.l., ASTER S.r.l. e Tecnoscienza.
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti allo 051 2193916 oppure a musarteanticascuole@comune.bologna.it.
Ingresso: gratuito
Info: www.museibologna.it/arteantica

ore 21: Cimitero della Certosa - via della Certosa 18
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"Bologna Noir. Ddelitti e misteri in Certosa"
Le statue della Certosa hanno assistito a crimini reali, ma il cimitero è stato anche teatro di storie di fantasia, tra conversazioni con fantasmi e voli di pipistrelli al chiar di luna. Un percorso notturno tra arte, letteratura e mistero, con la partecipazione straordinaria di Barbara Baraldi, autrice del thriller "Osservatore oscuro" (Giunti ed.).
A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ritrovo presso l'ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)
Info: www.museibologna.it/risorgimento

giovedì 30 maggio

ore 17.30: Cimitero della Certosa - via della Certosa 18
Nell'ambito della rassegna Certosa di Bologna. Calendario estivo e di Bologna Estate
"Maria Brizzi Giorgi. Diva della Musica, Musa di Rossini"
Una passeggiata tra opere e musiche con Roberto Martorelli e Loris Rabiti. Per scoprire il mondo culturale e sociale che ruotava intorno ad una delle figure più in vista dell'epoca giacobina di Bologna e non solo.
A cura di Museo civico del Risorgimento. 
Prenotazione obbligatoria a museorisorgimento@comune.bologna.it.
Ritrovo presso l'ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L'appuntamento fa parte della Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei a cura di ASCE - Association of Significant Cemeteries in Europe.
Quota a persona per visita guidata: € 4,00 (€ 3,00 per possessori di Card Musei Metropolitani Bologna)
Info: www.museibologna.it/risorgimento
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • 3 serate gratuite: avere coraggio, avere fiducia, avere immaginazione

    • Gratis
    • dal 14 al 28 aprile 2021
    • onli
  • "Caleidoscopio Giappone": la rassegna di incontri dedicati alla cultura, all’arte e alle tradizioni giapponesi

    • Gratis
    • dal 10 al 24 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • “Criminis Imago. Le immagini della criminalità a Bologna”: la mostra riapre a febbraio 2021

    • dal 1 febbraio al 27 giugno 2021
    • Santa Maria della Vita
  • Resilienze Festival 2020-2021: "​Legami Invisibili​"

    • Gratis
    • dal 8 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Vari luoghi
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento